Come preparare la zuppa di arselle

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
Come preparare la zuppa di arselle
15

Introduzione

La zuppa di arselle è una ricetta gustosissima e versatile. Si può presentare come antipasto o gustare come piatto unico. Leggera e delicata, è adatta anche a chi è attento alla propria forma. L'unica accortezza è quella di acquistare sempre pesce fresco. La preparazione è abbastanza difficile, e richiede un po' di tempo. Non preoccupatevi: il risultato finale vi ripagherà della fatica. Ecco come preparare la zuppa di arselle.

25

Occorrente

  • arselle 1 Kg
  • fette di pane 8
  • olio, aglio e prezzemolo
35

Vediamo subito come preparare la zuppa di arselle. Prendete il pesce e lavatelo per qualche minuto sotto il getto dell'acqua corrente, meglio se calda. Riempite quindi una ciotola capiente con dell'acqua. Qui andrete a sciogliere una manciata di sale grosso. Immergete le arselle. Riponete il tutto nel frigorifero e lasciate riposare. Trascorso il tempo necessario, scolate le arselle. Attenzione a non muovere i residui di sabbia che eventualmente rimarranno sul fondo della ciotola. Sciacquate nuovamente le arselle sotto l'acqua, questa volta molto fredda.

45

Sistemate le arselle in una teglia. Non è necessario aggiungere olio o altri condimenti, almeno per ora. Cuocetele a fiamma bassissima fino a quando non si saranno socchiuse. A questo punto, toglietele dal fuoco. Aiutandovi con un colino, ricavate un po' di acqua di cottura. Per facilitarvi nell'impresa, coprite il fondo del colino con un sottile strato di cotone. Successivamente, versate in una padella capiente quattro o cinque cucchiai di olio extravergine di oliva. Sbucciate e schiacciate due spicchi di aglio. Tritatelo e mettete in padella. Incorporate anche del prezzemolo fresco tritato finemente. Rosolate il condimento per la zuppa di arselle, tenendo sempre la fiamma molto bassa. Buttate in padella le arselle aperte. Un poco per volta, travasate l'acqua ricavata con il colino. Alzate la fiamma e cuocete per un paio di minuti.

Continua la lettura
55

Passiamo ora alla creazione della zuppa di arselle vera e propria. Ecco come preparare il tutto. Affettate il pane, meglio se ben croccante. Distribuite su ogni fetta una quantità sufficiente di olio. Se volete, insaporite con un pizzico di sale. Preriscaldate il forno per dieci minuti. Infornate il pane all'olio e aspettate che diventi croccante. Adagiate le arselle sul piatto di portata. Conditele con il sugo aromatico. Di lato, andrete a sistemare il pane abbrustolito. Servite la zuppa di arselle in tavola ancora ben calda. Sarà perfetta con un vino bianco leggermente frizzante o un rosso fermo. La zuppa di arselle è ottima anche fredda per un brunch o un aperitivo veloce e stuzzicante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Fregola con arselle al curry

La fregola con arselle al curry sono un piatto tipicamente sardo. Si tratta di frutti di mare chiamati arselle (un tipo particolare di vongola) e della fregola ovvero delle palline ricavate dalla pasta di semola di grano duro lavorata a mano. È un ottimo...
Primi Piatti

Ricetta: fregola con arselle

L'Italia è la culla della civiltà, un paese ricco di storia, cultura e soprattutto di arte culinaria. Infatti ovunque si decide di viaggiare, ogni posto e ogni città per non dire pure paese d'Italia, possiede antiche ricette, fatte proprie da una lunga...
Primi Piatti

Spaghetti alle arselle

Le arselle, o più comunemente chiamate "telline", sono frutti di mare. Molti però erroneamente le confondono con le vongole. L'unica differenza è che le prime vivono a quindici metri di profondità sotto la sabbia e hanno una forma piatta e allungata...
Primi Piatti

5 primi di pesce semplici e veloci

I piatti a base di pesce sono i preferiti da moltissime persone, infatti quando si vuole mangiare bene o qualcosa di ricercato e gustoso, la scelta ricade spesso sui ristoranti che preparano piatti a base di pesce. Ma c'è un'altro alimento per cui noi...
Primi Piatti

Come preparare gli spaghetti ai tartufi di mare

Il tartufo di mare o Arsella è un mollusco che vive nel Mar Mediterraneo e cresce tra le foglie di una pianta sottomarina che prende il nome di Posidonia Oceanica. Vive in zone caratterizzate dai fondali sabbiosi. Esternamente è molto simile ad una...
Primi Piatti

Fregula con baccalà: ricetta

Fregula con arselle ma non solo. La tipica e caratteristica ricetta della tradizione culinaria sarda oggi è possibile proporla in una variante che senza dubbio vi sorprenderà. Volete un consiglio per stupire i vostri ospiti e per preparare una cena...
Consigli di Cucina

Come utilizzare la zuppa di pesce avanzata

Il pesce si presta a svariate ricette tutte ottime e perfette da gustare a cena o a pranzo sia d'estate che d'inverno. La preparazione di un ottimo pesce grigliato, al forno, alla brace o a vapore, è sempre ottima da gustare se si vuole mantenere un...
Primi Piatti

Rucetta: zuppa al pomodoro

La zuppa al pomodoro è un piatto irrinunciabile per gli amanti della tradizione culinaria italiana. Si tratta di una ricetta semplice, ma di grande gusto. La qualità degli ingredienti, primo fra tutti il pomodoro, è fondamentale per la buona riuscita...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.