Come preparare la zuppa di lumache

Tramite: O2O 16/05/2017
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Come preparare la zuppa di lumache

La zuppa di lumache rappresenta senza dubbio una pietanza estremamente particolare e dal gusto molto originale. Si tratta di una ricetta davvero gustosa che però non è adatta a tutti i palati. Oltre a ciò essa è anche piuttosto facile e veloce da preparare. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come realizzare questo piatto.

27

Occorrente

  • 1 Kg di lumache
  • sedano
  • 2 carote
  • 1 cipolla
  • 2 spicchi di aglio
  • 700 grammi di pomodori pelati
  • 4 bacche di ginepro
  • prezzemolo
  • alloro
  • olio extravergine d'oliva
  • 3 bicchieri di vino bianco
  • sale
  • pepe
37

Pulire le lumache

Prima di essere vendute le lumache generalmente vengono pulite accuratamente e spurgate. Tuttavia bisogna assicurarsi che questa operazione sia stata fatta nel migliore dei modi per evitare sgradevoli sapori e per non compromettere la buona riuscita della ricetta. Pertanto è opportuno disporre le lumache in una pentola vuota e abbastanza capiente almeno ventiquattro ore prima di cucinarle. Oltre a ciò è consigliabile passare mezzo limone lungo i bordi della pentola ogni dodici ore in modo tale che le lumache mantengano il loro sapore inalterato. Trascorso il tempo necessario poi bisogna risciacquarle abbondantemente sotto il getto dell'acqua corrente.

47

Preparare il brodo

La preparazione della zuppa di lumache vera e propria si divide in due fasi: la preparazione delle lumache e quella del brodo. Iniziamo prima con il brodo: in un pentolino versiamo mezzo litro d'acqua e una volta che ha raggiunto l'ebollizione aggiungiamo una carota, un po' di sedano e mezza cipolla. Man mano che il brodo prende vita tritiamo il sedano e aggiungiamo metà cipolla e uno spicchio d'aglio.

Continua la lettura
57

Preparare le lumache

Successivamente in una pentola piuttosto capiente mettiamo a soffriggere l'altro aglio mettendo un filo di olio extravergine d'oliva. Non appena l'aglio si sarà dorato, aggiungiamo il trito in precedenza preparato, l'alloro e le quattro bacche di ginepro e lasciamo cuocere sempre a fuoco medio. Quando anche questo giungerà ad avere una buona doratura versiamo allora le lumache, che saranno già state lavate e spurgate per bene, insieme a un pizzico di pepe.

67

Servire

Trascorsi circa quindici minuti, lasciamo sfumare il tutto con i tre bicchieri di vino bianco. A sfumatura avvenuta aggiungiamo il brodo ancora caldo e lasciamolo consumare quasi del tutto. Arrivati a questo punto aggiungiamo dei pomodorini pelati a pezzetti e sedano tritato con un pizzico di sale. Lasciamo cuocere per almeno un'ora, dopodiché facciamo riposare il tutto ed accompagniamo questa pietanza prelibata con un buon vino bianco delicato. Il risultato sarà senz'altro garantito e stupirà certamente i nostri commensali.

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare la zuppa di lenticchie e broccoli

Durante le fredde giornate del periodo invernale, non c’è niente di meglio che rinsavire un po' gustando una deliziosa zuppa calda. Un’ottima scelta è la zuppa di lenticchie e broccoli, un piatto che unisce salute e bontà. È inoltre molto semplice...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di pesce al timo

La zuppa di pesce al timo è un piatto gustoso, amato da chi non sa resistere alla tentazione dei sapori del mare. Se avete una pentola a pressione a portata di mano, in soli trenta minuti riuscirete a preparare una deliziosa zuppa da accompagnare in...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di pane e pomodoro

La zuppa di pane e pomodoro è un'antica ricetta tipicamente toscana. Di origini contadine, è un piatto povero e di recupero. Riutilizza, infatti, gli avanzi di pane raffermo e pochi altri ingredienti. È pertanto un primo molto economico, leggero e...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di ceci neri

La zuppa è un piatto molto semplice da preparare, riuscendo a dar sfogo alla nostra fantasia in modo economico e salutare.Ne esistono di molti tipi: le più comuni sono quelle di verdure e di legumi, senza contare quella più famosa, ossia il minestrone.Questa...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di patate alla pancetta

Se durante la stagione invernale amate gustare golose zuppe, ecco a voi la ricetta per prepararne una a base di patate e pancetta. Con ottimi ingredienti e un’ora di tempo a disposizione fra preparazione e cottura, otterrete una zuppa irresistibile...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa toscana

La zuppa è il piatto per eccellenza che permette di riscaldarsi soprattutto durante la stagione fredda. Una delle preparazioni più famose è la zuppa toscana. Si tratta di una pietanza che prevede l'aggiunta del cavolo nero. Inoltre, la tradizione prevede...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di ortiche

Realizzare una gustosissima zuppa di ortiche significa alimentarsi con un piatto ricco di ferro e di vitamine. Il consumo previene, innanzitutto, l'innalzamento della glicemia ed il peggioramento dell'artrosi in soggetti affetti da queste patologie. Le...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di gamberi

La zuppa di gamberi è una saporita ricetta della tradizione italiana, semplice da portare in tavola, ma sempre deliziosa. Questa piatto da veri gourmet è adatto per stupire gli ospiti nelle occasioni speciali, grazie al suo intenso profumo di mare....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.