Come preparare la zuppa di pane e pomodoro

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare la zuppa di pane e pomodoro
15

Introduzione

La zuppa di pane e pomodoro è un'antica ricetta tipicamente toscana. Di origini contadine, è un piatto povero e di recupero. Riutilizza, infatti, gli avanzi di pane raffermo e pochi altri ingredienti. È pertanto un primo molto economico, leggero e facile fa preparare. Il pane secco va prima controllato, per evitare muffe o cattivi odori. Verrà pertanto conservato in sacchetti di carta e non di plastica. Questo materiale, infatti, favorisce la proliferazione dei batteri. Quindi, non va esposto direttamente all’aria, ma ricoverato in appositi contenitori di legno con aperture scorrevoli. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come preparare una gustosa zuppa di pane e pomodoro.

25

Cuocere i pomodori

Per preparare la zuppa, tagliate il pane raffermo a pezzetti e mettetelo in una zuppiera capiente. In un tegame, preparate un soffritto con olio extravergine di oliva e cipolla tritata finemente. Fate imbiondire la cipolla ed aggiungete i pomodori a tocchetti. Potrete utilizzare quelli freschi, dopo averli lavati e tagliati, oppure i pelati. Aggiustate quindi di sale, pepe ed unite l'acqua. Fate cuocere a fuoco lento fino ad addensamento. Mescolate frequentemente per non far attaccare al fondo.

35

Preparare il brodo per la zuppa

A questo punto, preparate il brodo per la zuppa. Potrete optare per un prodotto già pronto, oppure realizzarlo in casa. In questo caso, immergete in acqua salata (con l’aggiunta di un po' di burro o olio) un paio di patate, un gambo di sedano e qualche carota. Portate ad ebollizione e lasciate cuocere per circa 30 minuti. Per accorciare i tempi di preparazione, usate il classico dado. In commercio, se ne trovano di ogni tipo, come quello senza glutine per i celiaci. Quindi, versate, con l’ausilio di un mestolo, il sugo al pomodoro sul pane secco ed aggiungete il brodo.

Continua la lettura
45

Unire gli ingredienti

Cospargete la superficie della zuppa di pane e pomodoro con abbondante formaggio grattugiato. A scelta, si può anche optare per dei cubetti di fontina o toma. Mescolate, fate riposare per qualche minuto e servite in tavola. Per una pietanza più invitante, potrete passare il tutto nel forno, al grill, per qualche istante. Pertanto, scegliete da subito una zuppiera in ceramica o cotto. Mescolate quindi gli ingredienti, spolverizzate con altro formaggio per ottenere una bella crosta dorata. Potrete aggiungere anche qualche fiocchetto di burro e delle patate lesse. La zuppa di pane e pomodoro rappresenta dunque un piatto molto leggero, ideale per un pranzo o una cena ipocalorica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Rucetta: zuppa al pomodoro

La zuppa al pomodoro è un piatto irrinunciabile per gli amanti della tradizione culinaria italiana. Si tratta di una ricetta semplice, ma di grande gusto. La qualità degli ingredienti, primo fra tutti il pomodoro, è fondamentale per la buona riuscita...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di pane con cipolle al latte

La ricetta che presentiamo rientra a pieno titolo nella categoria del cosiddetto "comfort food", cibo che, particolarmente in questa stagione, nelle giornate più umide, fredde e piovose dell'inverno, può soddisfare il nostro appetito, deliziarci con...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di pane con la ricotta affumicata

Abbiamo comprato troppo pane e dopo qualche giorno non è più mangiabile perché ormai troppo duro. Buttarlo via ci pare proprio uno brutto spreco. Vorremmo quindi riutilizzarlo ma non sappiamo come. Le nostre nonne sapevano bene come riciclarlo, perché...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa di fagiolini e taccole al pomodoro

Durante l'inverno è necessario preparare sempre dei piatti caldi. I pasti devono risultare completi e nutrienti, perché il freddo richiede calorie. Ovviamente, ognuno in famiglia ha esigenze diverse. Come i ragazzi in crescita che vanno a scuola e hanno...
Primi Piatti

Gnocchi di pane al pomodoro e basilico

Quella degli gnocchi di pane è una ricetta di riciclo che dà vita ad un piatto gustoso e succulento. Se avete una pagnotta avanzata o del pane raffermo di altro tipo, potete riutilizzare le fette per preparare gli gnocchi con mollica di pane. Il condimento...
Primi Piatti

Ricetta: polpette di pane in salsa di pomodoro

Oggi vogliamo proporvi una ricetta facile e al tempo stesso gustosa e dal costo molto contenuto: le polpette di pane in salsa di pomodoro. Questa ricetta richiede pochi e semplici ingredienti che comunemente sono presenti nelle nostre cucine e quindi...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa toscana

La zuppa è il piatto per eccellenza che permette di riscaldarsi soprattutto durante la stagione fredda. Una delle preparazioni più famose è la zuppa toscana. Si tratta di una pietanza che prevede l'aggiunta del cavolo nero. Inoltre, la tradizione prevede...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di scampi

Se volete preparare un antipasto goloso che possa piacere proprio a tutti, ecco a voi una semplice ricetta per realizzare una deliziosa zuppa di scampi. Accompagnatela in tavola con un vino rosso servito a temperatura molto bassa e con del pane casereccio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.