Come preparare le barbabietole agrodolci al finocchietto

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare le barbabietole agrodolci al finocchietto
15

Introduzione

Le barbabietole agrodolci al finocchietto sono un piatto povero tipico dell'Alto Adige. Preparare questa pietanza è davvero semplice e veloce. Gli ingredienti necessari sono pochissimi, servono infatti delle barbabietole già cotte, dell'aceto misto a zucchero per dare il classico aroma agrodolce e dei semi di finocchietto selvatico. In questo modo preparerete un contorno perfetto da abbinare a diverse portate come ad ad esempio a piatti a base di carne e fritture. Le proprietà nutritive delle barbabietole sono notevoli e la loro leggerezza vi farà digerire più in fretta un menù pesante. Ecco, nel dettaglio come preparare le barbabietole agrodolci al finocchietto.

25

Occorrente

  • 400 gr. di barbabietole rosse;
  • 50 gr. di zucchero;
  • 1 bicchiere di aceto di vino rosso;
  • 1 cucchiaino di semi di finocchietto
35

La preparazione

Per preparare le barbabietole agrodolci al finocchetto dovete innanzitutto decidere che tipo di barbabietole utilizzare. In genere, per questa semplice portata, potete acquistare le barbabietole precotte reperibili in qualsiasi supermercato. Oppure potete usare delle barbabietole fresche. Per realizzare il contorno in questione dovrete semplicemente bollirle in acqua salata finché non diventano morbide. Quando saranno cotte, estraetele dall'acqua e fatele raffreddare. Quindi togliete la buccia esterna e tagliatele a fettine sottili. Disponete la barbabietola a fettine in una ciotola.

45

L'aceto

Continuate la preparazione delle barbabietole agrodolci al finocchietto mescolando in un bicchiere dell'aceto di vino rosso con dello zucchero. Aggiungete il liquido alle barbabietole e amalgamatele per bene. Infine unite anche i semi di finocchietto selvatico che potrete tranquillamente acquistare al supermercato. Se non amate il loro gusto potrete sostituirli con altre spezie da voi più amate, come ad esempio il cumino. Amalgamate ulteriormente in modo tale che le barbabietole assorbono anche il gusto del finocchietto.

Continua la lettura
55

Il condimento

Per rendere più gustose le barbabietole sarebbe opportuno condirle qualche ora prima di servirle. Anche la sera prima per il pranzo dell'indomani. In questo modo le tenere fettine di barbabietole assorbiranno il gusto dell'agrodolce e del finocchietto. In estate è opportuno riporle in frigorifero, mentre in inverno potete farle riposare in un luogo asciutto e fresco, ricoprendole con della pellicola per alimenti trasparente.
Al momento di servirle, riponetele in un'ampia insalatiera e decoratele con qualche ciuffetto di prezzemolo o basilico. Oppure aggiungetele al piatto da portata come contorno, disponendole lateralmente al secondo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare il flan natalizio di barbabietole rosse e parmigiano

Con l'arrivo del Natale, ognuno di noi ha voglia di sperimentare qualcosa di buono e gustoso per il fatidico cenone in famiglia. La notte del ventiquattro sarà indimenticabile se seguirete i nostri consigli, in particolare quelli che riguardano la preparazione...
Antipasti

Ricette col finocchietto selvatico

Il finocchietto selvatico (Foeniculum Vulgare) è una pianta spontanea della famiglia delle Apiaceae, nota sin dai tempi antichi per le sue proprietà aromatiche e coltivata già a partire dal XVI° secolo, da sempre molto apprezzata per i suoi molteplici...
Antipasti

Ricetta: spuma di barbabietole allo zenzero

La spuma di barbabietole allo zenzero è un antipasto leggero e salutare, adatto anche nelle diete vegane. In particolare, la barbabietola è una radice ricchissima di sali minerali: è dunque leggera, adatta in ogni dieta e molto economica. Il suddetto...
Antipasti

Ricetta: peperoni agrodolci ripieni

Per la preparazione di una ricetta con peperoni agrodolci ripieni, sono sufficienti 2 cose: passione per la cucina e voglia di assaggiare pietanze nuove. È un piatto tipico dell'Italia meridionale, conosciuto oramai da tutti. In Sicilia e anche in Puglia,...
Antipasti

Come fare la vellutata di barbabietole rosse

La vellutata di barbabietole rosse è una portata leggera, saporita e salutare. È perfetta da assaporare fumante nelle fredde sere d'inverno, è ottima se consumata fredda nei periodi più miti e caldi. Questi ortaggi sono ricchi di vitamine, hanno un'azione...
Antipasti

Fave bollite con finocchietto selvatico

Le fave fanno parte della famiglia dei legumi e sono degli alimenti nutrienti e gustosi. In passato rappresentavano uno dei piatti poveri, consumati per lo più dagli artigiani e dai contadini. Esistono moltissime ricette per poter preparare le fave,...
Antipasti

5 metodi veloci per cucinare le barbabietole

Le barbabietole rappresentano indubbiamente una delle verdure più leggere e dietetiche che ci siano. Per questo esse sono molto consigliate a chi segue un regime alimentare dietetico. Nella seguente guida pertanto verranno elencati, in pochi e semplici...
Antipasti

Ricetta: polpette di barbabietole

La barbabietola è un tubero di colore rosso violaceo, ricco di sostanze nutritive per l'organismo umano. Fibre, vitamine del gruppo B, vitamina C, folati, antiossidanti e sali minerali, rendono la barbabietola un vero concentrato di salute. Inoltre è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.