Come preparare le barchette di melanzane al sesamo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Conoscete l'origine del nome melanzana? Anticamente, a causa della somiglianza della sua varietà tonda con la mela e del suo gusto sgradevole se non cotta, venne definita appunto "mela insana".
In verità, inoltre, la melanzana contiene una sostanza tossica per cui non può essere consumata cruda. Ma se viene cotta allora non ha nulla di tossico né di "insano", anzi sviluppa moltissime proprietà benefiche per il nostro organismo: anzitutto essendo composta al 90% di acqua è fortemente depurativa e povera di calorie per cui si presta benissimo ad essere inserita in diete ipocaloriche e a favorire l'abbassamento del tasso di colesterolo nel sangue; è un antiossidante ricco di fibre, ferro, calcio e potassio. Insomma un vero toccasana che per giunta può essere preparato in mille modi diversi per un contorno semplice e leggero o per un secondo gustoso o addirittura in sostituzione della pasta come primo piatto; data la sua versatilità può essere accompagnata sia a carne che a pesce ed esaltata nel suo sapore dolce-amaro da ogni genere di spezia: in questa breve guida vi mostreremo come preparare le barchette di melanzane al sesamo.

26

Occorrente

  • Due melanzane lunghe
  • 6 cucchiai di mollica di pane
  • 8 pomodori pachino
  • semi di sesamo q.b.
  • capperi q.b.
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • pan grattato q.b.
36

Preparazione delle barchette

Lavare ed asciugare due belle melanzane viola e lunghe e tagliarle a metà nel senso della lunghezza; con un coltello togliere la polpa dall'interno lasciando circa un centimetro di spessore e metterla da parte; salare leggermente le barchette e metterle in forno preriscaldato a circa 180 gradi per una ventina di minuti.
Sfornare e tenere da parte le barchette così ottenute.

46

Preparazione del ripieno

Con la polpa delle melanzane amalgamare i pomodorini tagliati a piccoli cubetti, la mollica del pane, i capperi, aggiustare di sale e di pepe, aggiungere l'olio e disporre tutto all'interno delle barchette. Spolverizzare quindi con abbondante pan grattato e infine cospargere con i semi di sesamo in modo uniforme
Una buona variante consiste nel far saltare la polpa di melanzana in padella con uno spicchio di aglio per pochi minuti prima di unirla agli altri ingredienti: avremo un piatto ancor più saporito e un po' più laborioso.

Continua la lettura
56

Cottura finale

A questo punto sistemare le melanzane riempite in una pirofila foderata con carta da forno e condire con un filo d'olio evo; infornare per dieci minuti appena sempre a 180 gradi e quando si sarà formata una bella crosticina dorata in superficie vorrà dire che le nostre barchette sono pronte. Lasciare che riposino qualche minuto prima di servirle direttamente oppure metterle a raffreddare per consumarle in seguito a pranzo o a cena o anche per farcire un panino con un ripieno tutto vegetariano esaltato dall'aroma del sesamo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Questo piatto è ottimo sia caldo che freddo e può essere conservato in frigo per un paio di giorni

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare le barchette di patate ripiene

Spesso lavorando ai fornelli non è possibile esprimere la propria creatività per come si vorrebbe soprattutto per mancanza di tempo oppure perché si incontrano difficoltà nella realizzazione di alcune ricette particolarmente sfiziose.Una valida idea...
Antipasti

Come preparare le barchette di patate speziate con aglio

Se intendiamo preparare un secondo piatto davvero sfizioso e soprattutto economico e veloce, possiamo cimentarci nella realizzazione di barchette di patate speziate con aglio. Il procedimento è piuttosto semplice, e richiede alcune specifiche operazioni....
Antipasti

Come preparare le polpettine di quinoa e sesamo

Se siamo alla ricerca di un secondo vegano sfizioso le polpettine di quinoa e sesamo sono il piatto perfetto per noi. Facili e veloci da preparare, possiamo anche mangiarle il giorno dopo perché sono buonissime anche riscaldate. Inoltre la quinoa è...
Antipasti

Come preparare i medaglioni di tofu al sesamo e curcuma

Spesso si crede che la cucina vegan sia poco ricca e dai sapori spenti. In realtà basta avere un po' di fantasia e si possono preparare tantissimi piatti buoni e gustosi proprio come quelli tradizionali. Ci sono vari ingredienti che sostituiscono quelli...
Antipasti

Come preparare le barrette di sesamo

Le barrette di sesamo sono una pietanza golosa, ma al tempo stesso leggera. Da gustare dopo l'attività fisica, o sgranocchiare a merenda, sono decisamente ipocaloriche. Dal profumo dolce ed invitante, puoi acquistare queste deliziose tentazioni in tutti...
Antipasti

Come preparare i gamberi in pastella al sesamo

I gamberi per le loro caratteristiche nutritive e gustative sono molto spesso alla base di svariate preparazioni culinarie. In particolare i gamberi in pastella al sesamo, ideali da essere inseriti in un buffet e da servire come finger food in una cena...
Antipasti

Come preparare le melanzane saltate alla giapponese

Le melanzane sono un ortaggio e hanno origini asiatiche. Si possono Adoperare in cucina per la preparazione di tante variata di piatti. Come gli antipasti, primi piatti, secondi oppure semplicemente come contorno. Esistono molte di modi di elaborarle,...
Antipasti

Come preparare le melanzane farcite al riso speziato

Se intendete preparare una gustosissima pietanza da usare come secondo piatto ma anche come primo, potete optare per delle melanzane farcite al riso speziato. Si tratta infatti, di un'elaborazione molto semplice, che richiede solo un minimo di accortezza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.