Come preparare le bavette al pesto di lattuga

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se amate la cucina tradizionale ma vi piace aggiungere sempre qualcosa di nuovo alle vostre ricette, ecco a voi un?irresistibile specialità che ben coniuga tradizione e modernità: le bavette al pesto di lattuga. È una specialità semplicissima da preparare e anche i meno esperti con pentole e fornelli sicuramente otterranno un eccellente risultato finale. Assicuratevi di avere tutti gli ingredienti nelle quantità indicate prima di mettervi al lavoro. Leggendo la guida riportata a seguire, non vi risulterà complicato comprendere come preparare le bavette al pesto di lattuga.

27

Occorrente

  • 400 g di bavette
  • Un cespo di lattuga di medie dimensioni
  • 50 g di noci tostate
  • Gherigli di noci per decorare
  • 50 g di parmigiano reggiano stagionato
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe
37

Preparare il pesto

Prendete la lattuga e pulitela accuratamente. Prima eliminate le foglie più dure e poi togliete le eventuali parti sciupate. Lavate le foglie sotto il getto dell?acqua corrente e poi asciugatele con la centrifuga per insalata oppure tamponandole con un panno di cotone morbido e pulito. Mettete la lattuga così preparata nel frullatore, aggiungete i gherigli di noci precedentemente tostati e frullate il tutto accuratamente. A questo punto versate nel bicchiere del mixer anche il parmigiano reggiano, un cucchiaio di olio extravergine d?oliva e un pizzico di sale. Frullate di nuovo fino a ottenere una crema corposa e non troppo densa. Per aggiungere al pesto una nota più dolce, unite anche una mancata di nocciole tostate private della pelle prima di frullarlo. Se invece preferite un pesto più saporito, aggiungete un cucchiaio di formaggio pecorino grattugiato, oltre al parmigiano reggiano.

47

Cuocere la pasta

Versate abbondante acqua in una pentola grande e mettetela sul fuoco. Appena incomincerà a bollire salatela e poi adoperatela per lessare le bavette. Se non amate particolarmente il formato delle bavette optate per un altro formato di pasta lunga come ad esempio le trenette oppure i bucatini se preferite che tenga meglio la cottura. Scolate la pasta ancora al dente e trasferitela in una terrina. Condite con il pesto di lattuga aggiungendo anche un paio di cucchiai di acqua di cottura della pasta.

Continua la lettura
57

Servire le bavette al pesto in tavola

Mescolate le bavette e decorate con qualche gheriglio di noce spezzettato con le mani. Servite subito in tavola la vostra preparazione prima che si raffreddi troppo e perda parte del suo invitante aroma. Abbinate un vino bianco secco ben refrigerato oppure un prosecco a bassa temperatura. Le bavette al pesto di lattuga sono perfette da servire in ogni periodo dell?anno. Chi ama i sapori un po? più decisi, può sostituire metà della lattuga con un cespo di indivia belga, aggiungendo anche un pizzico di peperoncino piccante.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Abbinate un vino rosato secco e frizzante
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come fare il pesto di lattuga e noci

Il pesto è un alimento tipico della cucina genovese e l'ingrediente basilare della ricetta tradizionale è il basilico fresco. Poi vengono aggiunti altri ingredienti, che possono anche essere sostituiti con altri ingredienti simili. Ad esempio, il Parmigiano...
Primi Piatti

Come preparare la minestra di lattuga

Generalmente la lattuga viene considerata una fresca e gustosa insalata da mangiare cruda, da sola oppure in abbinamento con altri alimenti, con i quali è possibile preparare delle gustose insalate miste. Essa, inoltre, risulta essere particolarmente...
Primi Piatti

Come preparare il pesto di piselli

Il pesto di piselli è una variante sfiziosa del pesto al basilico. Preparare un piatto con il pesto di piselli significa portare in tavola bontà, leggerezza, salute e freschezza. Il procedimento è molto semplice. È un piatto che necessita la cottura...
Primi Piatti

Come preparare il pesto di ceci

Il pesto, è un condimento in grado di amalgamarsi benissimo ad ogni tipo di pasta sia corta che lunga. Cremoso, morbido, genuino e delizioso, il pesto riesce a creare un sapore davvero unico ad una semplice pasta corta o lunga o anche a delle sfiziose...
Primi Piatti

Come preparare il pesto alla calabrese

Da che mondo è mondo è noto che il pesto è una ricetta tipica genovese, ma non tutti sanno che possono esistere delle varianti in base all'arte culinaria di svariate regioni; infatti, per esempio troviamo anche il pesto calabrese molto facile da preparare....
Primi Piatti

Come preparare le tre paste al pesto

Uno dei condimenti più facili da preparare è il pesto. Questo è un condimento, che si può abbinare con tanti formati di pasta e fare in mille modi. Esistono le ricette tradizionali che contengono degli ingredienti precisi. Ma, che si possono fare...
Primi Piatti

Come preparare il pesto di mandorle

Un primo piatto veloce da realizzare ma che soddisfa sicuramente il palato è la pasta al pesto. Non esiste però solo il classico pesto alla genovese. L'arte culinaria italiana infatti offre molte varietà di pesto, come quello alle mandorle che è una...
Primi Piatti

Come preparare il pesto di salvia

Il pesto è uno dei condimenti più amati dagli italiani, ma non solo, pure il resto del mondo gradisce molto questa nostra invenzione. Il classico, quello legato alla nostra tradizione culinaria, è sicuramente il pesto alla genovese, ma nel tempo si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.