Come preparare le beghrir marocchine

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il baghrir è una crepe marocchina che viene tradizionalmente consumata a colazione, spesso accompagnata con burro, miele, marmellata o cioccolato, così come le più note crepes. E secondo la tradizione araba è un cibo che a volte viene consumato durante il periodo del Ramadan. Anche nella versione salata, insieme a uova, salumi o formaggi, ha un ottimo gusto, per chi lo preferisce. Si presenta con una compattezza minore di quella delle crepes e dei pancake, perché l'impatto dei due tipi di lievito (chimico e di birra) crea una superficie porosa, tipica di questo dolce. Per questa ricetta viene utilizzata la farina di grano duro finemente macinata e non sottoposta a sbiancamenti, solitamente miscelata con farine di mais o riso. Vediamo dunque i suggerimenti della guida che ci indica, passo per passo, come preparare le beghrir marocchine.

27

Occorrente

  • 400 g di farina di grano duro o semola, 100 g di farina 00, 1 tuorlo d'uovo, 2 cucchiai di olio di oliva, 1 pizzico di sale, 1 pizzico di lievito chimico non vanigliato o di bicarbonato di sodio, 15 g di lievito di birra, 2 bicchieri di acqua tiepida .
37

Per la preparazione occorre circa un'ora. Iniziate unendo la semola, il lievito per dolci, il lievito di birra, il sale e il tuorlo d'uovo e sbattete con la frusta. Dopo aggiungete poco a poco l'acqua tiepida per far sì che non si formino grumi e mischiate fino a raggiungere la consistenza di una pastella; per un lavoro ottimale potreste usare lo sbattitore. Coprite e lasciate a riposare per circa un'ora, per la lievitazione. Dopo un'ora, se la consistenza del vostro impasto è troppo fluida, mettete un altro po' di acqua e fate riposare per altri 10 minuti. Quindi passate alla cottura.

47

A differenza dei pancake e delle crepes i baghrir vengono cotti solo da un lato a fuoco medio e l'impasto deve essere versato nella padella fredda. Per far ciò in Marocco hanno un'apposita padella per cuocere i baghrir denominata "Kanoun" o Tagine". Se non possedete questo tipo di padella, potete tranquillamente sostituirla con una padella antiaderente. Riscaldate la padella unta con un po' di olio, a fuoco medio alto e versate, servendovi di un mestolo, un po' di pastella precedentemente ottenuta, facendo cuocere completamente senza girare. Una volta che il vostro baghrir sarà cotto, raffreddate la padella sotto l'acqua o adagiandola su uno strofinaccio ripiegato più volte e ripetete l'operazione di prima con il resto dell'impasto.

Continua la lettura
57

Non posizionate i baghrir l'uno sull'altro quando sono caldi perché tendono ad appiccicarsi. Per la salsa di burro e miele, in un pentolino sciogliete insieme il burro e il miele e poi versate il tutto sul baghrir. Potete mangiarlo dunque nella versione dolce anche con confetture, cioccolato fuso, salsa di frutti di bosco, sciroppo d'acero o qualunque cosa di vostro gradimento. Se preferite il salato, potreste consumarlo con formaggi anche spalmabili, olive o salumi di vario tipo. Il baghrir viene servito insieme al tè (alla menta) o al caffè.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non posizionateli l'uno sull'altro quando sono caldi perchè si appiccicano.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Cucina vegan con legumi: 10 ricette veloci ed economiche

I legumi sono importantissimi nella dieta vegan, ma non si deve pensare solo di lessarli e mangiarli con olio e sale. Ci sono tantissime ricette buonissime da fare con in legumi, sia freschi che secchi. Al giorno d'oggi, poi, il tempo per cucinare è...
Dolci

Cous cous dolce con mele, mandorle e pinoli

Veloce, facile e gustoso, questi sono i tre aggettivi migliori per descrivere la ricetta che andremo a preparare oggi. Si tratta di un piatti che ha origini marocchine ma è conosciuto moltissimo anche dalle nostre parti. Viene preparato, soprattutto,...
Cucina Etnica

5 idee per organizzare una cena marocchina

Siete amanti della cucina araba, in particolare di quella marocchina e avete voglia di proporre un menù a base di pietanze marocchine per una cena a tema ma non conoscete i piatti tipici della cucina marocchina?! Niente paura! Grazie ai nostri consigli...
Cucina Etnica

10 ricette con la paprika

La paprika è una spezia che viene ricavata dall'essiccazione e macinazione del peperoncino rosso. A differenza di questo, che è utilizzato come alimento molto piccante, la paprika conferisce un gusto molto forte e acceso ma assolutamente non causa alcuna...
Dolci

Come preparare i pancake alla banana e lampone

I pancake sono dei dolci simili a delle crèpes. Nascono nell'America settentrionale, ma con il tempo si diffondono, non solo, in tutto il continente americano, ma anche in quello europeo, fino ad arrivare in ogni parte del mondo. La ricetta originale...
Pizze e Focacce

Come preparare le crepes di grano saraceno

Le crepes sono un tipo di cialde sottili, cotte su una piastra rovente, di forma circolare. La consistenza deve essere morbida, ma non croccante. Sono nate in Francia, ma si sono diffuse velocemente in alcuni paesi europei. In Italia, ormai, si mangiano...
Antipasti

Come fare la crepes alle erbette

Chi di noi non ha mai assaggiato o quanto meno sentito parlare delle crepes? Si tratta di un composto fatto generalmente di farina, uova e latte, che viene cotto in un apposito tegame, la crepieres, oppure in una padella antiaderente. Una volta cotta,...
Consigli di Cucina

10 farciture per le crepes

Le Crepes, ottime per la merenda dei bambini ma anche da preparare durante una serata fra amici, sono uno dei dolci più facili da preparare. Bastano pochi semplici ingredienti ed il tempo da impiegare è davvero irrisorio. Tra l'altro possono essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.