Come preparare le chicche di carota con feta e rucola

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per preparare un piatto alternativo ai soliti gnocchi di patate possiamo optare per un altro ortaggio che piace molto anche ai bambini: le carote. Possiamo preparare un piatto che metta d'accordo il palato degli adulti e dei più piccoli aggiungendo qualche ingrediente che renda il piatto più appetibile e che apporti anche il giusto contributo calorico.
In questa ricetta prepareremo le chicche la cui forma si differisce dagli gnocchi perché sono più piccole e i bambini gradiranno questa forma.
Basterà arricchire il piatto con i giusti ingredienti e tutti i commensali apprezzeranno questa ricetta che stuzzica anche la vista grazie al colore arancione delle carote. È un tipico piatto autunnale, caldo e colorato.
Ecco una guida su come preparare le chicche di carota con feta e rucola.

26

Occorrente

  • 500 g. di carote
  • 400 g. di farina 00
  • 300 g. di feta
  • 70 g.di parmigiano reggiano o pecorino
  • 3 tuorli d'uovo
  • rucola 150 g.
  • olio extravergine d'oliva
  • sale e pepe nero
  • pinoli 12 g.
36

Prendere le carote lavarle bene e raschiarle, immergerle in una capiente pentola con la giusta quantità d'acqua e farle bollire fino a farle cuocere bene. Una volta cotte fatele raffreddare ed eliminare la buccia restante, passarle con lo schiacciapatate o con il mixer. Una volta ridotte le carote in purea aggiungere il parmigiano la farina ed eventualmente il pepe. Aggiungere i tuorli d'uovo e amalgamare con le mani o con il mixer. Formate una palla dalla quale ricaverete dei tocchetti allungati; aiutatevi con un coltello e con la forchetta create le classiche righe. Ecco le vostre chicche di carote pronte per essere cotte e condite.

46

Ora preparate il condimento che è molto semplice da realizzare dato che non richiede cottura. Prendete la rucola, aggiungetevi la feta e i pinoli, se lo gradite al posto dei pinoli potete aggiungere le noci, chiaramente la scelta sarà a discrezione dei commensali. Condite con l'olio extra vergine di oliva e un cucchiaio di acqua di cottura che serve a rendere il preparato più omogeneo. Alla fine aggiungete un pizzico di sale fino.

Continua la lettura
56

Coprite il pesto con un po' di pellicola per alimenti e mettete sul fuoco una pentola dove andrete a lessare le chicche. Una volta che l'acqua bolle immergetele delicatamente, e mano a mano che vengono a galla, mettetele in un piatto largo e poco fondo. Si cuoceranno in due minuti.
Adesso condite le chicche con il pesto preparato e servite ben caldo. Potete spolverizzare con un altro po' di parmigiano ed aggiungere pepe a piacimento. Chiaramente se preferite un sapore più delicato potete sostituire la feta con la ricotta oppure se preferite un gusto più marcato invece del parmigiano potete aggiungere il pecorino romano.
Queste chicche si conservano in frigo anche due giorni, quindi se avete ospiti potete anticiparvi e prepararle due giorni prima, riscuoterete sicuramente molti assensi. Accompagnate con vino rosso giovane.  

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • usate carote ben sode e piccole e raccomandatevi che la feta sia fresca

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come preparare la quiche di farro con bietole e feta greca

Se hai in programma una gita fuori porta e non hai idea di cosa preparare per l'occasione questa è la guida che fa per te. Una torta salata che racchiude un cuore di verdura e formaggio è l'ideale per un pic nic assieme ad amici e familiari. Equilibrata...
Cucina Etnica

Cucina greca: riso alle verdure e feta

Il riso alle verdure con feta è un piatto tipico della tradizione culinaria greca. Con pochi semplici ingredienti riuscirete a deliziare il palato dei vostri commensali e a fargli assaporare i prodotti tipici della cucina mediterranea. Adatto soprattutto...
Cucina Etnica

Come fare la tiropita con feta e spinaci

Una delle cose più buone che ho avuto modo di assaggiare durante il mio soggiorno ad atene è certamente la tiropita, servita nei ristoranti ateniesi con tzatziki e insalata greca. La tiropita è un antipasto greco che consiste in una deliziosa sfoglia...
Cucina Etnica

Ricetta: cous cous alla menta con feta e pomodorini

Il cous cous è una pietanza tipica del Nord Africa e di alcune zone d'Italia, come ad esempio la Sicilia occidentale ed alcune aree della Sardegna sud occidentale. Prende il nome dai chicchi di grano che caratterizzano la pietanza, che si può realizzare...
Cucina Etnica

Come fare l'insalata rucola avocado e mango

L'alimentazione vegetariana sta sempre trovando più spazio sulle nostre tavole. Essa è il preludio per una vita sana che, com'è giusto che sia, deve basarsi su un alimentazione sana e nutriente. Tuttavia, attorno a questo tipo di alimentazione per...
Cucina Etnica

Come fare il bulgur con pesto di rucola e anacardi

La grande varietà di prodotti alimentari a nostra disposizione consente di soddisfare qualsiasi esigenza a livello di gusto. Per ogni tipo di regime dietetico, esiste una vasta lista di golose e nutrienti ricette di cucina. I vegetariani sono piuttosto...
Cucina Etnica

Come preparare la tirokafteri

La tirokafteri o "salsa che brucia", è un piatto tipico della tradizione greca, che viene spesso servito come piacevole antipasto sfizioso da abbinare a delle croccanti fette di pane tostato. Nella cucina greca, vengono utilizzati degli ingredienti leggermente...
Cucina Etnica

Come preparare la salsa Tirokafteri

Il tirokafteri è una crema densa, a base di feta e yogurt. Lo si può trovare nel paese la cui tradizione culinaria lo vede come uno dei condimenti più graditi, ovvero la Grecia. Il sapore del tirokafteri è delicato e si può accostare a diverse pietanze,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.