Come preparare le cipolline sottaceto

Tramite: O2O 25/08/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Come preparare le cipolline sottaceto

Se siete alla ricerca di un delizioso stuzzichino per stupire i vostri amici in occasione dell'aperitivo, le cipolline sottaceto faranno senza dubbio al caso vostro. Questo piatto è davvero veloce ed economico: infatti, attraverso poche operazioni ed un minimo impegno, potrete riempirvi la dispensa, in maniera tale da averne sempre pronto un barattolino per qualsiasi occasione. La morbidezza di queste cipolline, inoltre, si sposerà divinamente con qualsiasi tipo di aperitivo, rendendo i vostri momenti di relax degli speciali "happy hour". Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo come preparare questa ricetta.

25

Preparare le cipolline

Innanzitutto, prima di iniziare la preparazione, abbiate cura di sterilizzare i vasetti mettendoli in acqua bollente, in modo tale da prevenire la formazioni di muffe durante tutto il periodo di conservazione. Una volta preparati tutti gli ingredienti necessari ed il vasetto, procedete alla preparazione vera e propria. Per prima cosa, pelate accuratamente tutte le cipolline. Non appena avrete terminato la sbucciatura, lavatele, asciugatele delicatamente e ponetele in una ciotola. Copritele completamente con il sale grosso e lasciatele riposare per almeno 24 ore.

35

Cuocere le cipolline nell'aceto

Successivamente, mettete le cipolline (eliminando il sale) in una pentola ed aggiungete l'aceto di vino rosso, metà dei chiodi di garofano, una foglia di alloro ed un cucchiaino di grani di pepe. Cuocete il tutto a fuoco medio per 15-20 minuti, ma tenete conto del fatto che il tempo di cottura varia di qualche minuto in relazione alla dimensione delle cipolline. Terminata la fase di cottura, scolate le cipolline e gettate l'aceto di cottura, dopodiché inserite le cipolline dentro al vasetto, aggiungete l'aceto di vino rosso, i restanti chiodi di garofano, una foglia di alloro e qualche granello di pepe.

Continua la lettura
45

Bollire i vasetti di cipolle sottaceto

Arrivati a questo punto, controllate che tutte le cipolline siano completamente sommerse nell'aceto, quindi chiudete il vasetto e sigillatelo immergendolo in una pentola di acqua bollente, lasciandolo immerso per 15 minuti dal momento dell'ebollizione. La sigillatura del vasetto sarà efficace quando, premendo sul tappo, non sentirete nessun rumore. Conservate i vasetti che avete preparato in un luogo asciutto e fresco, ma non necessariamente in frigorifero. Infine, prima di consumare il prodotto delle vostre fatiche, dovrete attendere almeno due settimane, per fare in modo che le cipolline si insaporiscano al meglio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare le cipolline in agrodolce con pancetta

Un piatto perfetto per stuzzicare l'appetito di chi predilige i sapori decisamente forti è rappresentato, sicuramente, dall'agrodolce. Quest'ultimo trova le sue origini nei piatti asiatici, ma ormai è entrato a far parte anche della nostra cucina mediterranea....
Antipasti

Consigli per delle ottime cipolline in agrodolce

Golose e croccanti, sono le cipolline in agrodolce! Una preparazione davvero sfiziosa da servire in moltissime occasioni. Perfette come antipasti, sono anche l'accompagnamento ideale per piatti a base di carne. Preparare le cipolline in agrodolce è davvero...
Antipasti

Ricetta: cipolline caramellate con uvetta

Le cipolline caramellate con uvetta accompagnano piatti di carne, brasati, arrosti, spiedi misti e sono ottimi antipasti o stuzzichini da servire come contorno nelle cene a buffet. La ricetta non è difficile da realizzare e questa è una delle pietanze...
Antipasti

Come preparare delle carote brasate al sedano

La ricetta delle carote brasate al sedano è molto ricercata, particolare e delicata, ma allo stesso tempo è in grado di regalare chi l'assapora un gusto forte e deciso. Se avete ospiti a cena, nulla è meglio del preparare qualche gustoso antipasto...
Antipasti

Come preparare le cipolle in agrodolce

Le cipolle in agrodolce si possono servire sia come antipasto che come contorno. Si accostano molto bene con piatti a base di carne e selvaggina di vario tipo. Il sapore agrodolce, com'è noto, viene conferito dall'unione di zucchero e aceto, e viene...
Antipasti

Come preparare la crema di piselli alla panna acida

La crema di piselli alla panna acida è un piatto molto economico e semplice da preparare. Potete realizzarlo adoperando sia piselli freschi che surgelati a seconda di quello che avete a disposizione. Il gusto acidulo della panna si sposa alla perfezione...
Antipasti

Come preparare gli involtini alla polpa di granchio

Gli involtini alla polpa di granchio racchiusi in sottili fette di cetriolo, sono una specialità tipicamente estiva, amata soprattutto da chi non sa resistere ai profumi del mare. Sono ottimi da gustare sia come stuzzicanti antipasti che come secondo...
Antipasti

Come preparare la giardiniera all'olio d'oliva

Se siete alla ricerca di antipasto da leccarsi i baffi, la giardiniera all'olio di oliva farà certamente al caso vostro. Questa ricetta, infatti, stupirà i convitati e se ne avanzerà, potrete conservarla in un contenitore ermetico per utilizzarla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.