Come preparare le crocchette di triglia al tartufo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Oggi vorremmo proporvi un piatto leggero e semplice, ma allo stesso tempo raffinato grazie allo sposalizio degli ingredienti che fanno incontrare mare e collina in cucina. Un piatto di pesce facile e veloce da preparare in qualsiasi occasione, dalla cenetta romantica al pranzo con amici, e che anche i bambini gradiranno vista la preparazione. Vediamo insieme come preparare le squisite crocchette di triglia al tartufo nero. Abbinamento tanto inatteso quanto riuscito, come potrete confermare voi stessi seguendo i semplici passi di questa ricetta.

26

Occorrente

  • 5 o 6 triglie
  • 2 uova
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • Pane grattato
  • 1 tartufo nero piccolino
  • Olio Extra Vergine di Oliva
  • Sale
  • Pepe in grani
36

Se avete acquistato delle triglie intere, senza quindi farle sfilettare dal vostro pescivendolo di fiducia, potrete farlo voi stessi senza grandi difficoltà. Per aiutarvi nel compito, alleghiamo un video illustrativo. Quando avrete a portata di mano i vostri bei filetti di triglia puliti, poneteli a cuocere in una padella con poco olio evo a fuoco moderato. Come molti altri pesci, la polpa della triglia richiede un tempo di cottura davvero breve infatti, dopo 2 o 3 minuti girandoli su entrambi i lati, i filetti saranno pronti.

46

Agite con il pesce ancora ancora caldo per semplificarvi il compito. In un piatto schiacciate i filetti con una forchetta facendo attenzione ad individuare eventuali lische residue che asporterete. Man mano trasferite la polpa schiacciata in una ciotola e procedete con un altro filetto fino all'ultimo. Tritate o tagliate finemente con una forbice il prezzemolo che aggiungerete al pesce e lo stesso fate con il tartufo. Attenti a non lavare mai il tartufo per non danneggiarne l'aroma. Se richiede una piccola pulizia, prima di tagliarlo spazzolatelo delicatamente per asportare eventuali residui di terra. Amalgamate per bene questi ingredienti.

Continua la lettura
56

Aggiungete sale a sufficienza, un po' di pepe a vostro piacere e le uova, quindi lavorate il composto cominciando con un cucchiaio di legno, poi con le mani per un risultato migliore e più veloce. Ora formate delle polpettine tonde, appiattitele leggermente e passatele nel pane grattato avendo cura di ricoprirne completamente la superficie, quindi friggetele in olio ben caldo per 4 o 5 minuti così da ottenere una bella doratura croccante. Scolatele e ponetele su un vassoio o un piatto da portata riscaldato e ricoperto con qualche strato di carta assorbente. Servite le crocchette di triglia al tartufo ben calde accompagnate da una semplice insalata verde o da valeriana e pomodori ciliegini conditi con sale e olio evo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Mai lavare con acqua un tartufo, bensì spazzolarlo delicatamente per ripulirlo da eventuale terriccio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare le crocchette di ricotta

Le più famose crocchette che si conoscono sono senza dubbio quelle di patate, ma queste possono avere molte varianti, tra le quali le crocchette di ricotta. Nel napoletano, si usa preparare le crocchette con la ricotta come antipasto nel cenone della...
Antipasti

Come preparare crocchette di groviera

Le crocchette di groviera è un piatto veloce da preparare che soddisferà anche i palati dei più esigenti. Tuttavia questo antipasto è l'ideale quando entriamo in confusione perché non sappiamo cosa preparare il momento in cui abbiamo a cena degli...
Antipasti

Come preparare delle crocchette di verdure

Le crocchette di verdure sono una pietanza gustosa e prelibata e vengono generalmente servite come secondo piatto in quanto è particolarmente apprezzato sia dagli adulti che dai bambini. Si tratta di un ripieno croccante e ricco di sapore contenente...
Antipasti

Come preparare gli scampi al tartufo bianco

Oltre ai comuni pesci di mare, di lago e di fiume, la natura ci delizia anche con i molluschi, quali cozze, vongole, ostriche, e squisiti crostacei. Proprio i crostacei, saporiti per natura, possono essere cucinati in maniera semplice e guarniti con salse,...
Antipasti

Come preparare le crocchette di baccalà alla salsa di yogurt

La salsa allo yogurt serve da accompagnamento a svariati piatti. È molto fresca, leggera e sfiziosa. Abbastanza versatile in cucina, è ottima per rendere i fritti ancora più saporiti. In questa guida abbineremo la salsa allo yogurt, proprio ad un fritto....
Antipasti

Come preparare i fagioli al tartufo nero

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire come poter preparare i fagioli al tartufo nero, nella nostra cucina e con le nostre mani, nella maniera più semplice possibile. Iniziamo subito con il dire che quando si parla di tartufo si fa riferimento...
Antipasti

Come preparare le crocchette al formaggio

Se in casa ci si ritrova delle patate già lessate e da dover consumare, un delizioso piatto sono sicuramente le crocchette. Si tratta di piccoli bocconcini dove l'impasto è caratterizzato dalle patate passate nel pan grattato e fritte. Sicuramente questi...
Antipasti

Come preparare le crocchette di riso e mais

Se volete proporre in tavola un goloso antipasto ottimo da consumare sia caldo che freddo, provate a realizzare queste deliziose crocchette di riso e mais. Sono abbastanza semplici da preparare e, se avete poco tempo a disposizione, potete realizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.