Come preparare le frittelle di finocchi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Portare in tavola frutta e verdura senza sollevare proteste non è propio semplicissimo, soprattutto quando si hanno dei bambini. Eppure, con un pizzico di fantasia, anche la verdura può trasformarsi in un piatto ricco e gustoso. I finocchi, nonostante le mille virtù, non sono graditi a tutti. Ricchi di flavonoidi e fitoestrogeni, influenzano positivamente il livello ormonale femminile. Inoltre sono grandi alleati dello stomaco e dell'intestino. Per questa verdura esistono tante ricette e di seguito vogliamo illustrarvene una. Impariamo come preparare le frittelle di finocchi.

26

Occorrente

  • 800 g di finocchi
  • 60 g di parmigiano grattugiato
  • 2 uova
  • mezzo bicchiere di latte
  • 120 g di farina
  • sale
  • olio di arachidi
36

Preparare la pastella

Iniziamo la preparazione delle nostre frittelle pulendo i finocchi. Nel frattempo, ponete sul fuoco una pentola con abbondante acqua.
Procedete andando a tagliare i finocchi a spicchi dello spessore di 1 cm. In alternativa potete anche farli a cubetti.
Quando l'acqua giungerà a bollore aggiungete del sale grosso e versate i finocchi al suo interno per avviare la cottura.
Ora in un recipiente sbattete le uova e, lentamente, aggiungete la farina setacciata, in modo tale che non si formino dei grumi. In seguito diluite il composto con del latte e dategli un po' di sapore con del parmigiano. A piacere aggiungete anche del sale, ma state attenti, perché la sapidità della pastella si ottiene già con l'aggiunta del parmigiano.

46

Cuocere le frittelle

Quando i finocchi saranno pronti, scolateli con un scolapasta. Successivamente adagiateli su un ampio piatto da portata. Lasciateli raffreddare per un paio di minuti. Se mettete i finocchi caldi nella pastella, rischiate di cuocere in anticipo le uova. Una volta raffreddati, versate gli spicchi nella pastella.
Ponete sul fuoco una pentola a bordi alti, preferibilmente in acciaio, con abbondante olio di arachidi. Questo tipo di olio è il più adatto per le fritture, evitate di utilizzare olio d'oliva o extravergine.
Quando l'olio è ben caldo (la temperatura ideale è di 180 gradi), versate la pastella aiutandovi con un cucchiaio, in modo tale da comporre tante frittelle. Distanziatele di qualche centimetro, perché durante la cottura il volume tende ad aumentare. Procedete fino ad esaurimento della pastella.

Continua la lettura
56

Come servire le frittelle

Una volta finita la cottura, disponete le frittelle su carta paglia o su semplice carta assorbente per fritti. In questo modo riuscirete a eliminare l'olio in eccesso delle frittelle.
Toglietele infine dalla carta, e adagiatele su un altro piatto caldo e pulito.
Servite le frittelle ben calde. Buon appetito!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Serviamo le nostre frittelle di finocchi accompagnate da alcune fettine di limone fresche.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come fare le frittelle di asparagi

L'asparago è una specie vegetale ricca di fibre, dalle proprietà drenanti e depurative. Viene molto apprezzato in cucina per preparazioni di vario genere. Si prestano perfettamente come antipasto o goloso secondo piatto. Al vapore, con la pasta, in...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza alla norma

Di pizze ce ne sono per tutti e di tutti i gusti, da quelle semplici a quelle più elaborate o quelle tradizionali e tipiche regionali. In questa guida, con pochi e semplici passaggi, vi illustreremo come preparare la pizza alla norma, tipica ricetta...
Pizze e Focacce

Come preparare la focaccia di mais

La farina di mais è un ingrediente molto versatile in grado di prestarsi per la realizzazione di svariate ricette, escludendo naturalmente il largo impiego per la preparazione della polenta. Questo tipo di farina viene anche usato come panatura dei burger...
Pizze e Focacce

Come preparare la ciambella di segale

Qualora vi foste stufati del solito pane acquistato, vi consiglio di provare una nuova ricetta. Una gustosa ciambella di segale. >Sicuramente richiederà un minimo d'impegno in più e di tempo, ma il risultato che otterrete alla fine, sarà davvero...
Pizze e Focacce

Come preparare il pane di Kamut

In cucina, durante l'arco della giornata, vengono preparate molte ricette prelibate. Infatti partendo dalla mattina iniziamo a preparare la colazione. Quindi una buona tazza di latte accompagnato ai biscotti, o magari un caffè e una fetta biscottata...
Pizze e Focacce

Come preparare tortini di verza, alici e provola

Dei croccanti e caldi tortini di morbida pasta sfoglia ripieni di verza, alici e provola affumicata a cubetti possono essere una soluzione facile, veloce e molto gustosa per una improvvisata cena tra amici. Ecco una ricetta semplicissima, alla portata...
Pizze e Focacce

Come preparare la pizza salmone e mozzarella

In cucina vengono preparate varie ricette gustose. Infatti durante l'arco della giornata, partendo quindi dalla colazione, fino ad arrivare alla cena, ci si può sbizzarrire cucinando tanti piatti appetitosi. Per esempio per pranzo viene preparata la...
Pizze e Focacce

Come preparare una torta salata zucchine, speck e brie

Quando si intende preparare una ricetta gustosa ed invitante, che riesca a stupire gli ospiti e che sia anche piuttosto facile da realizzare, non c'è nulla di meglio che preparare una torta salata. Quest'ultima si presta a numerose varianti e può essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.