Come preparare le frittelle di formaggio con pastella al mais

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Le frittelle di formaggio sono un piatto goloso che piace tanto sia ai grandi che ai piccini. Possiamo prepararle in tanti modi e l'unico limite alle varie ricette è la fantasia. Sono buone appena preparate ma anche fredde, come spuntino pomeridiano. In più preparate con altre farine risultano davvero molto croccanti. Conquisteranno proprio tutti e possiamo proporle con sicuro successo anche a una cena tra amici e parenti. In questa guida vedremo come preparare delle gustose frittelle di formaggio con la pastella al mais.

26

Occorrente

  • uovo 1 medio
  • farina di mais macinata fine 80 gr
  • farina 00 80 gr
  • lievito istantaneo per torte salate 1 cucchiaino colmo
  • acqua minerale frizzante 100 ml
  • latte
  • asiago di media stagionatura 280 gr
  • insalatine miste 150 gr
  • carota 1
  • sedano 1 costa
  • noci 4
  • olio di semi di arachidi 500 ml
  • olio extra vergine d'oliva 4 cucchiai
  • aceto di vino bianco 1 cucchiaio
  • sale qb
36

Rompiamo l'uovo dentro una ciotola e sbattiamolo energicamente con la forchetta. Uniamo un cucchiaio di farina di mais, mescolando per bene per non formare grumi. Poi diluiamo il composto con l'acqua frizzante, versandola a filo in modo da non rovinarla. In una terrina setacciamo la farina di mais rimasta e quella di grano, insieme al lievito e mischiamole grossolanamente. Incorporiamo piano piano il mix di farina con l'uovo e l'acqua, aggiungendo 5 cucchiai di latte e un pizzico di sale. Mescoliamo per bene per ottenere una pastella piuttosto densa. Per ottenere un composto omogeneo possiamo aiutarci con le fruste elettriche.

46

Prendiamo il formaggio asiago ancora freddo direttamente da dentro al frigorifero e tagliamolo a cubetti di circa 6-7 millimetri di lato. Quindi incorporiamola alla pastella, mescolando dal basso verso l'alto per evitare di smontare il composto. In questo modo incorporeremo più aria e le frittelle verranno più croccanti. In una padella molto capiente versiamo 500 ml di olio di semi di arachidi, che raggiunge e tiene temperature molto alte. Aspettiamo che diventi molto caldo e che inizi a formare delle bollicine. Quindi versiamo il composto delle frittelle a cucchiaiate dentro l'olio bollente. Versiamo poche frittelle per volta per evitare di sfreddare troppo l'olio. In caso contrario potrebbero venire mollicce e troppo unte. Rigiriamole dall'altro lato dopo qualche minuto. Togliamole dall'olio quando risulteranno ben dorate da entrambi i lati. Infine lasciamo asciugare su abbondante carta assorbente da cucina.

Continua la lettura
56

Infine prepariamo un'insalatina da accompagnare alle nostre frittelle di formaggio. Laviamo l'insalata sotto l'acqua corrente e poi asciughiamola aiutandoci con una centrifuga. Raschiamo la carota e tagliamola alla julienne. Laviamo una costa di sedano e tagliamolo a rondelle. Spezzettiamo grossolanamente i gherigli di 4 noci. Mettiamo tutto dentro un'insalatiera e condiamo con olio, aceto e sale. Serviamo le frittelle insieme all'insalata.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Possiamo conservare le frittelle per un giorno a temperatura ambiente dentro al forno
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare le frittelle di ceci

Di frittelle ne esistono di varie gusti e tipi. In ogni paese viene presa in considerazione la tradizione e le frittelle cambiano. La frittella è una pasta fritta, ricca di aromi e sapori tipici. La loro forma è sempre diversa, gli impasti sono sostanzialmente...
Antipasti

Come preparare le frittelle di scarola

Cucinare è una delle passioni che noi italiani abbiamo e gustare piatti sempre nuovi e sfiziosi ci riesce particolarmente bene. La nostra cucina è così rinomata e apprezzata che molti turisti vengono nel nostro paese per assaporarla. Le frittelle di...
Antipasti

Come preparare la pastella al nero di seppia

La pastella è un alimento molto facile e veloce da realizzare. Questo ingrediente è un elemento indispensabile in cucina se si ha intenzione di preparare dei piatti a base di frittura. Esistono diverse tipologie di preparazione della pastella, è possibile...
Antipasti

Come preparare i funghi fritti in pastella

Per iniziare una cena o un pranzo al quale avete invitato parenti e amici, non c'è niente di meglio che un antipasto a base di funghi fritti in pastella. Esistono tanti tipi di pastella nel mondo e moltissime varietà di funghi: questa ricetta prevede...
Antipasti

Come preparare i filetti di baccalà in pastella

I filetti di baccalà in pastella sono una tipica pietanza della cucina laziale. È un piatto gustoso che richiede pochi ingredienti e una semplice preparazione.È uso comune mangiare il baccalà come antipasto per la cena della vigilia di natale oppure...
Antipasti

Come preparare le frittelle marocchine piccanti alle patate americane

Se volete preparare uno sfizioso antipasto etnico, queste frittelle marocchine piccanti alle patate americane fanno proprio al caso vostro. Le dosi indicate sono sufficienti per quattro persone ma se prevedete di avere qualche ospite in più a tavola,...
Antipasti

Come preparare gli anelli di calamari in pastella

Molto simile al totano, il calamaro si distingue da esso per il colore bianco-rosato punteggiato di rosso o di bruno e dalla forma delle pinne poste nella parte terminale che, il più delle volte, oltrepassano la metà del corpo. Il calamaro viene pescato...
Antipasti

Come preparare la pastella per i fritti

È ormai risaputo che l'alimentazione giornaliera deve essere sempre varia, ricca di frutta, verdura, pesce e carne. Anche il fritto ricopre un ruolo importante nel metabolismo umano. Non bisogna però abusarne, in quanto la frittura è ricca di colesterolo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.