Come preparare le frittelle di San Martino

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le frittelle di San Martino si preparano di solito per l'11 di Novembre e sono una ricetta tradizionale e povera che appartiene al passato. Era proprio all'inizio di Novembre che si usava consumare questo semplice dolce fritto da portare a chi lavorava nelle fattorie o a chi era occupato nel trasloco, dato che sono delle frittelle molto sostanziose e veloci da preparare. Si dice che il nome derivi da un certo Martino che lasciò nel 300 d. C. La vita militare per abbracciare quella monastica insieme a Sant'Ilario. San Martino diventò sacerdote costruendo parrocchie e diversi monasteri in tanti paesi e villaggi cercando sempre di diffondere la parola di Dio tra i contadini. Oggi invece la ricetta di San Martino è in voga in molte regioni italiane, fra cui l'Emilia Romagna e la Sicilia. Di frittelle così ne esistono in diverse varianti, come quelle all'uva sultanina, con scaglie di cioccolato oppure con le noci o con le mele, ma ci sono pure quelle con semi di finocchio e senza nessuna aggiunta, cioè al naturale. A questo punto non resta che vedere insieme come preparare le frittelle di San Martino.

25

Occorrente

  • Ingredienti: 4 uova, una tazzina di farina, 4 cucchiaini di zucchero, un pizzico di sale, mezza bustina di lievito per dolci, un limone, olio per friggere
35

Sbattere le uova

Il primo passaggio da eseguire è quello di rompere 4 uova e tenere in una ciotola i quattro tuorli e un solo albume. I 3 albumi che restano possono essere impiegati per altre preparazioni culinarie. Ora, aggiungere ai tuorli 4 cucchiaini di zucchero e sbattere a mano oppure con il frullatore. Unire anche un pizzico di sale, e continuare a mescolare per far incorporare una tazzina di farina setacciata.

45

Aggiungere il limone

Per completare il composto delle frittelle di San Martino aggiungere la scorza grattugiata di un limone e qualche cucchiaio da tavola della sua spremuta. Alla fine, unire mezza bustina di lievito per dolci da sciogliere in poco latte. Mescolare il tutto per bene e quello che si ottiene sarà un composto piuttosto liquido e profumato.

Continua la lettura
55

Friggere le frittelle

La parte finale della preparazione delle frittelle di San Martino consiste nell'adagiare con un cucchiaio piccole porzioni del composto in olio bollente. Le frittelle si gonfieranno e dopo la doratura che acquistano in pochi secondi devono essere ritirate dal fuoco con un mestolo forato per togliere l'olio in eccesso. Vanno poi posizionate su di un piatto da portata con sotto la carta assorbente da cucina. Sono ottime per una merenda o in qualunque altra occasione, e meglio se servite calde perché altrimenti tendono a diminuire di volume. Possono essere accompagnate con bibite fresche o vino bianco e fermo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare le crespelle di San Martino

Le crespelle di San Martino sono dei dolcetti di origine siciliana molto apprezzati anche nel resto delle regioni italiane. Esse sono piuttosto facili da preparare e non necessitano di troppi ingredienti. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato,...
Dolci

Come preparare le frittelle di riso di San Giuseppe

Le frittelle di riso di San Giuseppe prendono questa denominazione per il fatto che, in Toscana, rappresentano una vera prelibatezza che generalmente viene gustata il 19 Marzo, giorno che coincide con la "festa del babbo". Si tratta di dolci fritti, preparati...
Dolci

Come preparare il dolce di San Martino

In Italia, le feste tradizionali sono numerose e spesso legate alle singole regioni o città. Quella di San Martino è una festa tipica di Venezia: l'undici novembre i bambini girano per le calli della città armati di coperchi e pentole per chiedere...
Dolci

Come preparare le frittelle dolci senza uova

Le frittelle dolci senza uova, sono una variante più leggera delle frittelle classiche. Realizzarle senza uova, è utile per chi è intollerante a questo ingrediente, o per chi desidera realizzare qualcosa di buono, ma allo stesso tempo leggero. La preparazione...
Dolci

Come preparare le frittelle allo zenzero

Lo spuntino è uno dei pasti preferiti dagli adulti e dai bambini. Le merendine sono gradevoli e deliziose ma non sono certamente sane né per una persona matura né per il benessere dei nostri bambini. Un'idea genuina adatta per metà mattina o metà...
Dolci

Come preparare le frittelle di carnevale con farina di riso

Le frittelle di Carnevale sono golosissime e veloci da preparare. Quelle con la farina di riso hanno un gusto delicato e leggero e mettono d'accordo grandi e piccini! Grazie alla totale assenza di glutine, sono perfette anche per i celiaci e per tutti...
Dolci

Come preparare le frittelle di castagne

Con l'arrivo dell'autunno, per le strade delle nostre città è davvero inebriante l'odore delle castagne. In questa guida vedremo come cuocerle in modo diverso dal solito: prepariamo delle gustosissime frittelle di castagne! Possiamo accompagnare queste...
Dolci

Come preparare le frittelle alla polenta

La polenta è una delle specialità italiane, e più precisamente delle zone alpine. Le ricette e le varianti che si possono realizzare con questo alimento sono davvero tantissime, per cui vale la pena leggere i passi successivi di questa guida per scoprire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.