Come preparare le frittelle di scarola

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare le frittelle di scarola
16

Introduzione

Cucinare è una delle passioni che noi italiani abbiamo e gustare piatti sempre nuovi e sfiziosi ci riesce particolarmente bene. La nostra cucina è così rinomata e apprezzata che molti turisti vengono nel nostro paese per assaporarla. Le frittelle di scarola sono una sfiziosa e gustosa varietà delle più classiche frittelle. Ottime da preparare in ogni stagione dell'anno, stuzzicheranno l'appetito anche di chi non ama particolarmente le verdure. Ecco come preparare le frittelle di scarola.

26

Occorrente

  • 1 kg. di scarola
  • 100 gr. di olive nere
  • Capperi
  • Parmigiano
  • 3 uova
  • 70 gr. di farina
36

Preparazione della scarola

Per prima cosa prendete il cespo di scarola e lavatelo accuratamente sotto abbondante acqua corrente. Asciugate le foglie con della carta assorbente e affettatele alla julienne. Poi prendete le olive nere e tagliatele a piccoli tocchetti o rondelle. In una padella mettete a soffriggere qualche spicchio d'aglio con l'olio. Mescolate bene e poi aggiungete la scarola che avevate tagliato. Lasciatela cuocere a fuoco medio per 15 o 20 minuti e quando vi sembrerà imbiondita e ben rosolata spegnete il fuoco.

46

Preparazione della pastella

Nel frattempo potete dedicarvi alla preparazione della pastella per le frittelle. Mettete 3 uova in un'ampia terrina e sbattetele con forza. Aggiungete quindi un pizzico di sale, un cucchiaino di bicarbonato e la farina setacciata. Riprendete poi il composto di scarola e olive e versatelo dentro. Mescolate quindi l'impasto per far amalgamare il tutto e ottenere un composto omogeneo. Ora prendete una padella e fate scaldare dell'olio di semi. Se volete una frittura un po' più leggera potete anche usare l'olio extravergine d'oliva.

Continua la lettura
56

Cottura delle frittelle

Fate attenzione che l'olio non diventi troppo caldo, altrimenti le frittelle saranno cotte solo fuori e non dentro. Quindi con un cucchiaio prendete delle manciate di impasto e formate delle palline della grandezza che desiderate. Per renderle più croccanti potete anche passarle velocemente nel pangrattato. Versatele nell'olio e fate friggere per 3-4 minuti. Continuate fino a terminare il composto. Preparate poi un vassoio coperto con della carta assorbente su cui adagerete le frittelle per eliminare l'olio in eccesso.

66

Alternativa alla ricetta originale

In alternativa per ottenere delle frittelle più leggere, potete prepararle semplicemente sbollentando la scarola, facendola scolare e dividendola a tocchetti, Ponete la scarola nella pastella. Realizzate le frittelle e friggetele in abbondante olio di semi, salandole a piacere. Volendo potete aggiungere del pepe ero o del parmigiano grattugiato, prima di friggerle.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare il gratin di scarola con acciughe

Il gratin di scarola con acciughe è un goloso secondo piatto a base di pesce e verdure. Può essere gustato caldo oppure freddo a seconda dei gusti personali. Assicuratevi di avere a portata di mano tutti gli ingredienti e iniziate subito a realizzare...
Antipasti

Come preparare le frittelle di riso e verza

Gustosissime e apprezzate da grandi e piccini le frittelle sono un'ottima ricetta da realizzare per creare un antipasto goloso o un companatico per un secondo da servire in una cena seduti o a buffet. In questa guida vi insegneremo come preparare le frittelle...
Antipasti

Come preparare le frittelle di ceci

Di frittelle ne esistono di varie gusti e tipi. In ogni paese viene presa in considerazione la tradizione e le frittelle cambiano. La frittella è una pasta fritta, ricca di aromi e sapori tipici. La loro forma è sempre diversa, gli impasti sono sostanzialmente...
Antipasti

Come preparare le frittelle di zucchine e funghi

Per un secondo sfizioso e ricco di sapore, perché non lasciarci stuzzicare dalla golosa fragranza delle frittelle di zucchine e funghi? Una ricetta davvero molto semplice da preparare, ricca di sapore e perfetta anche per una cena last minute. La morbida...
Antipasti

Come preparare le frittelle marocchine piccanti alle patate americane

Se volete preparare uno sfizioso antipasto etnico, queste frittelle marocchine piccanti alle patate americane fanno proprio al caso vostro. Le dosi indicate sono sufficienti per quattro persone ma se prevedete di avere qualche ospite in più a tavola,...
Antipasti

Come preparare le frittelle di patate

La patata è un tubero prezioso di largo consumo. Oltre ai riconosciuti pregi alimentari, presenta enormi vantaggi sul mercato, sia per la facilità di coltivazione che per la sua commercializzazione; infatti non subisce deterioramento se non dopo un...
Antipasti

Come preparare le frittelle di formaggio con pastella al mais

Le frittelle di formaggio sono un piatto goloso che piace tanto sia ai grandi che ai piccini. Possiamo prepararle in tanti modi e l'unico limite alle varie ricette è la fantasia. Sono buone appena preparate ma anche fredde, come spuntino pomeridiano....
Antipasti

Come preparare le frittelle di julienne con patate

Le frittelle di julienne con patate sono dei piccoli bocconcini che possono essere preparati in diverse occasioni come la merenda dei bambini, per un aperitivo sfizioso, un brunch o come contorno a un secondo piatto a base di carne. Sono abbastanza semplici...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.