Come preparare le girandole di carnevale

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Piccoli e colorati coriandoli che volteggiano per aria, allegre stelle filanti, buffe maschere in ogni angolo della strada e profumo inebriante di dolci, in assoluto i più golosi dell'anno, tutto questo... E ancora altro... È il Carnevale!
È la festa in cui si può osare ed eccedere ed è forse per questo che i dolci della tradizione di questa festività sono quasi sempre quelli fritti: chiacchiere, castagnole, cicerchiata... Profumate e gustosissime prelibatezze del Carnevale!
In questo articolo presenteremo un dolce probabilmente meno conosciuto ma che sicuramente imparerete ad apprezzare: le girandole di Carnevale.
Scopriamo allora come preparare questi sfiziosissimi dolcetti!

26

Occorrente

  • 350 g di farina 0
  • 2 uova
  • 150 g di zucchero
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 50 g di lievito di birra
  • buccia grattugiata di un limone e mezzo
  • 50 g di burro morbido
  • olio per friggere
36

Preparare tutti gli ingredienti occorrenti in modo da averli a portata di mano.

Per prima cosa grattugiare la buccia di un limone e mezzo ed unirla a 150 grammi di zucchero, l'operazione può essere semplificata se si dispone di un robot da cucina per frullare insieme la buccia del limone e lo zucchero.

46

A questo punto si può passare alla preparazione dell'impasto:

In un ciotola piuttosto capiente mettere 350 grammi di farina, due uova, 50 grammi di burro morbido e 50 grammi di lievito di birra sciolto in mezzo bicchiere di latte tiepido.


Iniziare a lavorare l'impasto finché risulterà liscio e compatto.

Con l'impasto ottenuto, senza aspettare che lieviti, è possibile iniziare a preparare una sfoglia che dovrà risultare piuttosto sottile, può essere utile, per facilitare quest'operazione, dividere il panetto in due parti in modo che si possa lavorare più agevolmente.

Continua la lettura
56

Spolverare di farina una superficie piana e con il mattarello iniziare a stendere l'impasto fino ad ottenere una sfoglia sottilissima.
Cospargere la sfoglia con lo zucchero e la buccia di limone e arrotolare fissando bene le estremità della pasta in modo che non esca il ripieno.
Tagliare delle rondelline di circa un centimetro di spessore.

66

Siamo arrivate all'ultimo passaggio della nostra ricetta, quello della frittura delle girandole.
Utilizzare una padella piuttosto capiente e riempirla con abbondante olio per friggere.
Aspettare che l'olio sia molto caldo e iniziare a friggere le rondelle, farle cuocere su entrambi i lati per circa un paio di minuti, quindi scolarle e farle asciugare in un piatto con della carta assorbente per trattenere l'olio di frittura in eccesso.

A questo punto le girandole di Carnevale possono essere servite, profumate e gustose come tutti gli altri dolci della tradizione carnevalesca!
Le girandole sono ottime da gustare sia calde che fredde.
Buon appetito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare le chiacchere di carnevale

Per dare un tocco di dolcezza alla propria giornata, è sempre bello e gratificante preparare con le proprie mani qualcosa di veramente buono e speciale. Speciale come il Carnevale, ad esempio: una festa che piace a grandi e piccini. Tante sono le varietà...
Dolci

Come preparare le frittelle di carnevale con farina di riso

Le frittelle di Carnevale sono golosissime e veloci da preparare. Quelle con la farina di riso hanno un gusto delicato e leggero e mettono d'accordo grandi e piccini! Grazie alla totale assenza di glutine, sono perfette anche per i celiaci e per tutti...
Dolci

Come preparare le frittelle di Carnevale ripiene

In questo tutorial vi spiegheremo come preparare le frittelle di Carnevale ripiene. Una pioggia di coriandoli leggeri colorati e costumi variopinti, è il carnevale che giunge portando una folata di allegria scanzonata! Tale evento è molto amato dai...
Dolci

10 modi di preparare le castagnole di Carnevale

Cosa c'è di meglio delle castagnole nel periodo di Carnevale? Ci sono tanti modi per prepararle e a volte si usano ingredienti veramente insoliti, basta aggiungere o cambiare qualche ingrediente rispetto la classica ricetta per avere un sapore totalmente...
Dolci

Come preparare le chiacchiere di carnevale al microonde

Le Chiacchiere sono un dolce tipico di Carnevale e sono conosciute con diversi nomi tra le regioni italiane. Il più comune è, appunto, quello di chiacchiere, ma si chiamano anche cenci in Toscana, frappe a Roma, lattughe a Mantova e via dicendo. Si...
Dolci

Come preparare le Frappe di Carnevale

Le Frappe di Carnevale, nome più semplicemente come chiacchiere, sono dei rettangoli di pasta all'uovo ma in versione dolce, che successivamente vengono fritte in padella. Presentano la forma rettangolare, come se fossero delle tagliatelle, ma più larghe...
Dolci

Come preparare le pettole di Carnevale

Le pettole, chiamate anche "zeppole", sono delle deliziose ciambelline che possono essere fatte fritte, oppure cotte al forno, e potranno essere sia salate che dolci. Esse vengono preparate per festeggiare il Carnevale solitamente, oppure per la festa...
Dolci

Come preparare le Castagnole di Carnevale

A Carnevale, in quasi tutte le famiglie si fanno dei dolci; una particolare menzione meritano sicuramente le castagnole. Esse sono delle frittelle dolci che sono chiamate in questo modo per la forma a pallina e per la grandezza simile a piccole castagne....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.