Come preparare le melanzane sott'olio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Come preparare le melanzane sott'olio

Le melanzane sott'olio sono fra le conserve alimentari più saporite e facili da preparare (con qualche accortezza e un po' di pazienza), e se correttamente conservate possono durare mesi conservando tutto il loro sapore. Questa preparazione permette di acquistare le melanzane quando sono di stagione, nei mesi estivi, e di poterle poi gustare in inverno senza rinunciare alla genuinità del prodotto: vediamo allora come fare.

211

Occorrente

  • Melanzane di stagione
  • Sale grosso
  • Olio e.v.o.
  • Aglio essiccato
  • Peperoncino
  • Origano
  • Timo
  • Aceto di vino bianco
311

Nel preparare delle conserve è fondamentale osservare alcune regole d'igiene per evitare ogni rischio di contaminazioni e non compromettere la corretta conservazione del prodotto: non dimentichiamoci non solo di lavare accuratamente le melanzane, ma anche tutti i barattoli e gli utensili da cucina che andremo ad utilizzare con acqua bollente o in lavastoviglie.

411

Laviamo e priviamo della buccia le melanzane, e le tagliamo prima a fette spesse un centimetro, quindi a striscioline regolari: le poniamo in uno scolapasta cospargendole di sale, le copriamo con un canovaccio e le andiamo a schiacciare con un peso (come una pentola piena d'acqua). Dopo averle lasciate così a "spurgare" per qualche ora, possiamo sciacquarle ed asciugarle.

Continua la lettura
511

Adesso prepariamo una soluzione di acqua ed aceto di vino bianco: la portiamo ad ebollizione e vi tuffiamo le striscioline di melanzana. Aggiungiamo del sale e da quando l'aceto riprende a bollire aspettiamo tre minuti circa prima di togliere dal fuoco e scolare. Le melanzane vanno a questo punto lasciate su un canovaccio asciutto, coperte con carta assorbente, finché non siano completamente asciutte.

611

Prima di invasare le melanzane è importante sterilizzare correttamente i barattoli di vetro in acqua bollente, dopodiché lasciarli asciugare da ogni traccia di acqua. È fondamentale evitare ogni residuo di umidità sia nei recipienti che negli alimenti da conservare: anche gli aromi e le spezie con cui insaporiremo la nostra conserva vanno scelti essiccati, e mai freschi, appena raccolti.

711

Adesso possiamo procedere con l'invasamento: versiamo un filo d'olio nel barattolo e lo riempiamo alternando le striscioline di melanzane, gli aromi e ancora olio, fino a un dito dall'orlo. Schiacciamo delicatamente con un cucchiaio le melanzane per far uscire le bollicine d'aria che si saranno create all'interno, ed attendiamo circa mezz'ora perché si abbassi il livello dell'olio, in modo da rabboccarlo: l'olio deve ricoprire completamente l'alimento da conservare, senza che nulla affiori in superficie.

811

L'ultimo importante passaggio di questa preparazione è la pastorizzazione dei barattoli: questi vanno chiusi ermeticamente, avvolti in un canovaccio e posti in una casseruola capiente e piena d'acqua. I barattoli vanno lasciati in acqua bollente per almeno dieci minuti, poi lasciati raffreddare sempre nell'acqua per formare all'interno il sottovuoto.

911

I barattoli con le nostre melanzane sott'olio vanno riposti al buio, in un luogo fresco ed asciutto, per almeno tre mesi prima di essere aperti. Se abbiamo osservato attentamente ogni passaggio, conserveranno intatto tutto il loro gusto anche per un anno intero.

1011

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare la zucca sott'olio

Durante il periodo autunnale e invernale, uno degli ortaggi che più facilmente si possono trovare sui banchi del mercato è la zucca. Ricca di sali minerali e di vitamine, la zucca è uno degli alimenti più versatili che esista. Se per molti la zucca...
Antipasti

Come preparare i peperoncini sott'olio

I peperoncini, meravigliosi frutti della terra, giunsero in Europa dalle Americhe con Cristoforo Colombo e divennero velocemente "la spezia dei poveri", proprio grazie alla loro capacità di crescere facilmente in qualsiasi clima e senza la necessità...
Antipasti

Come preparare i carciofini sott'olio

La cucina nostrana possiede tra i propri piatti numerose prelibatezze, si va dai primi piatti ai secondi fino a passare per i dessert. Una categoria a volte poco menzionata ma che fa da importante contorno alla cucina italiana principale è quella della...
Antipasti

Come preparare i peperoni ripieni sott'olio

I peperoni ripieni sott'olio sono un piccante antipasto del sud Italia che si sta diffondendo anche nel settentrione. Per prepararli bisogna avere pazienza e buona volontà, anche se l'esecuzione non è difficile. Per questa ricetta sono due i ripieni...
Antipasti

Come conservare i cibi sott'olio

I prodotti sott'olio sono alimenti freschi che attraverso un particolare processo vengono accuratamente conservati per poi utilizzarli in quei periodi in cui non è facile trovarli. Le conserve più comuni sono quelle di verdure e di pesce. Per conservare...
Antipasti

Come conservare le zucchine grigliate sott'olio

Il metodo della conservazione degli alimenti sott'olio è molto utilizzato perché consente di mantenere questi ultimi a lungo, senza alterare le loro proprietà e mantenendo vivo il loro sapore. È possibile conservare sott'olio diverse varietà di alimenti,...
Antipasti

Come conservare il sedano sott'olio

Generalmente la raccolta del sedano avviene in estate e in autunno; è una pianta biennale che viene coltivata a ciclo annuale. Cresce spontanea nei luoghi erbosi e palustri e, ha foglie dal tipico odore e sapore aromatico, dovuto alla sedanina. In inverno...
Antipasti

Come conservare le zucchine sott'olio

La zucchina è una verdura prettamente estiva, molto ricca d'acqua, leggera, dal sapore delicato ma gradevole. Ci offre, seppur in quantità modeste, vitamine e sali minerali e aiuta ad idratare il corpo soprattutto durante la calda stagione. Possiede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.