Come preparare le noci ripiene di gelato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

All'interno di questa guida, vi proporrò una ricetta gustosa e, allo stesso tempo, simpatica da preparare, ovvero le noci ripiene di gelato. Questo dolce, può essere servito dopo cena per accompagnare il caffè, e si caratterizza proprio per il contenitore in cui viene servito, che non sono altro che il guscio delle noci. Continuate la lettura dei successivi passi e scoprirete come preparare questo delizioso gelato anche senza l'uso della gelatiera.

26

Occorrente

  • 500 ml di panna da montare
  • 4 tuorli d'uovo
  • 150 gr di zucchero a velo
  • 150 gr di gherigli tritati
  • 1 bicchierino di rum
  • gusci di noci vuoti
36

Aprire i gusci delle noci

Anzitutto, la prima operazione da compiere è proprio quella di aprire i gusci delle noci, senza romperli ma dividendoli a metà. Per fare ciò, servitevi della punta di un coltellino, inserendola sul retro della noce e facendola ruotare leggermente verso destra e verso sinistra. In questo caso, effettuate il lavoro con molta calma, senza impiegare forza. Dopo l’apertura di due o tre gusci, avrete “migliorato” la tecnica e sarete in grado di aprire con facilità tutte le noci che vi occorrono. Adesso, polverizzate i gherigli di noci con un mixer e pulite bene l’interno dei gusci vuoti in modo da eliminare la pellicina, dopodiché sciacquateli sotto l’acqua corrente ed appoggiateli capovolti su un canovaccio, ad asciugare.

46

Preparare il gelato

Nel frattempo, dedicatevi alla preparazione del gelato, scegliendo un contenitore di acciaio abbastanza capiente, che metterete nel freezer ancora vuoto per farlo congelare più rapidamente. Successivamente, con le fruste elettriche, montate le uova con lo zucchero a velo e, in un’altra, la panna al naturale; lavorateli separatamente, fino ad ottenere due composti soffici e spumosi. Unite alle uova battute con lo zucchero i gherigli tritati e bagnate il composto con un piccolo bicchiere di rum, quindi incorporate anche la panna montata, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per non smontarla.

Continua la lettura
56

Riempire i gusci delle noci con il gelato

Una volta preparata la crema, tirate fuori dal freezer il recipiente di metallo e versatela al suo interno, quindi riponete nuovamente il contenitore nel congelatore e fatela rapprendere per almeno 8 ore. Durante questo lasso di tempo, rigirate ogni tanto il gelato in modo da raggiungere una consistenza omogenea. Alcune ore prima di servire il gelato, inserite nel congelatore anche i gusci di noce. Questa operazione servirà a mantenere il gelato abbastanza sodo. Non appena il gelato sarà pronto, prelevatene un quantitativo sufficiente a riempire due gusci di noce che, in seguito, andrete a unire, in modo da ridare forma alla noce. L'operazione va eseguita velocemente per evitare che il gelato si sciolga prima di arrivare in tavola. A questo punto, non mi resta che augurarvi buon appetito!

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare le zucchine ripiene alla mozzarella

Le zucchine ripiene alla mozzarella sono un piatto leggero e goloso, tipico della stagione estiva. Dal sapore delicato, vengono apprezzate dagli adulti come dai bambini, solitamente restii alle verdure. È una pietanza molto economica e sbrigativa. Per...
Dolci

Come preparare il gelato fiordilatte vegan

All'interno della guida che andremo a sviluppare ci occuperemo di cucina, in quando andremo a parlare della preparazione del gelato. Entrando più nello specifico, come avrete ben compreso tramite la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora vi...
Dolci

Come preparare la charlotte di gelato

In questo articolo vogliamo cercare di capire come poter preparare la charlotte di gelato. La charlotte è un dessert estivo della pasticceria classica, che può racchiudere o la crema o il gelato all'interno di un involucro costituito dal pane o dai...
Dolci

Come preparare un gelato artigianale

Eccoci qui, pronti a realizzare il buonissimo gelato artigianale, di cui tanti di voi sono veramente ghiotti. Cercheremo di capire come poter preparare un gelato artigianale, comodamente in casa nostra ed utilizzando anche la nostra voglia di fare. Iniziamo...
Dolci

Come preparare il gelato da passeggio con yogurt e frutti di bosco

Durante l'estate è sicuramente molto piacevole gustare un fresco gelato. Il gelato da sempre accompagna le calde giornate estive sia dei grandi che dei piccini, regalando una sensazione di freschezza al palato. È possibile realizzare in casa varie tipologie...
Dolci

Come preparare le pesche ripiene

Le pesche ripiene sono un dessert semplice e gustoso da preparare. Inoltre la pesca è un frutto che contiene numerose vitamine ed è anche molto dietetica, nel senso che 100 g di prodotto apportano soltanto 32 calorie, ma una singola pesca fornisce il...
Dolci

Come preparare le crepes alla crema di noci

Le crepes alla crema di noci, sono una prelibatezza da gustare, sia come merenda a metà pomeriggio, sia come dolce a fine pasto. Le potrete gustare calde appena preparate, però sono buonissime anche il giorno dopo servite con una pallina di gelato alla...
Dolci

Come preparare il gelato gusto "Mars"

Il gelato, soprattutto in estate, è molto piacevole da gustare. Vi sono un'infinità di gusti tra i quali scegliere, ma oggi, andremo a vedere come realizzare il gelato al gusto "Mars". Si tratta di un gelato molto originale ed al tempo stesso molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.