Come preparare le nuvole di gamberi

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le nuvole di drago sono un antipasto molto popolare in Italia, nascono in Cina ma in Vietnam ed Indonesia si trovano numerose varianti. Nell'Asia Sud-Orientale si ottengono dalla macinazione di pesci, gamberi, calamari e sago (un amido estratto dlla pianta della palma). Sono in pratica delle sfogliatine fritte al sapore di gambero. A tale proposito nella seguente guida verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come preparare le nuvole di gamberi.

26

Occorrente

  • 120 grammi di surimi
  • 120 grammi di fecola di patate
  • una cipolla
  • olio per frittura abbondante
36

Gli ingredienti necessari

Innanzitutto dovrete acquistare tutti gli ingredienti necessari alla realizzazione della ricetta. Successivamente procuratevi un frullatore e metteteci dentro la cipolla, il surimi ed il sale. Trasferite il composto in una ciotola e cominciate ad aggiungere la fecola di patate. Avrete bisogno di parecchio tempo per fare in modo che tutta la fecola venga assorbita. Dovrete cercare di formare una specie di salsicciotto che risulterà leggermente appiccicoso. Mettete sul fuoco una vaporiera e adagiate sulla griglia il salsicciotto, poi lasciatelo cuocere per circa cinquanta minuti.

46

L’asciugatura

Rimuovete il salsicciotto dalla griglia, adagiatelo su un canovaccio pulito e lasciatelo raffreddare. Quando il cilindro sarà perfettamente asciutto, tagliate delle fettine e mettetele in un largo contenitore. Le patatine devono stare almeno un giorno nel contenitore per potersi asciugare completamente. Potete anche metterle in un forno ventilato per accelerare l?asciugatura, ma è sempre meglio farlo in maniera naturale perché il gusto finale ne potrebbe risentire. Quando saranno asciutte, potete procedere alla frittura.

Continua la lettura
56

La frittura

Successivamente ponete sul fuoco una padella grande con abbondante olio di semi. Fatelo scaldare bene prima di procedere alla frittura delle nuvole di gamberi. A questo punto friggete tutte le nuvole di gamberi e quando verranno a galla belle gonfie (in pochi secondi l'impasto si gonfia e si riempie di bolle croccanti e da un colore bianco diventano quasi trasparenti), toglietele e mettetele su di un piatto ricoperto di carta assorbente. Ricordate di non lasciarle mai a lungo all'aperto, ma appunto di consumarle presto, perché a contatto con l'aria perdono la loro croccantezza. Giunti a questa fase le nuvole di gamberi saranno pronte e potrete gustarle ben calde. Se preferite potete accompagnare le vostre nuvole di gamberi con della deliziosa salsa di soia oppure con della semplice maionese. Spero che questa semplicissima guida possa aiutarvi ad offrire un antipasto delizioso e ricercato ai vostri commensali. Buon appetito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come preparare gli spaghetti di soia con gamberi

Sei in cerca di novità da portare in tavola? Che ne dici di un piatto dal sapore un po' esotico ma gustoso e adatto ad ogni palato? Gli spaghetti di soia con i gamberi, sono una ricetta della cucina cinese molto diffusa in Oriente e di semplice e veloce...
Cucina Etnica

Come preparare le tagliatelle al limone e gamberi

Oggi abbiamo deciso di proporre la realizzazione di una nuova ed interessante ricetta, a base di pesce. Nello specifico cercheremo d'imparare come preparare le famose tagliatelle al limone e gamberi, che possono piacere non solo ai grandi, ma anche ai...
Cucina Etnica

Cestini di taco con gamberi

I cestini di taco con gamberi sono una ricetta di origine messicana, molto salutare e nutrizionale. I gamberi, infatti, sono considerati uno degli alimenti più salutari del mondo. Oltre alla proteine, i gamberi sono ricchi di antiossidanti, vitamina...
Cucina Etnica

Come fare i wonton di gamberi

La tradizione gastronomica della Cina, spazia tra portate fredde e preparazioni raffinate. Questi piatti con il passare del tempo, hanno varcato i confini di tutto il mondo. Invogliando così tante persone ad apprezzare la cucina orientale e dedicarsi...
Cucina Etnica

Gamberi al vapore con crema di carote e zenzero

La cottura al vapore permette di mantenere il sapore degli alimenti ed è inoltre piuttosto rapida. Il principio fondamentale è il vapore, che rende la consistenza degli alimenti maggiormente compatta e non vi è in oltre dispersione di sapori. Questa...
Cucina Etnica

Come fare i tacos con avocado, gamberi e gamberetti

La guida che andremo a sviluppare all'interno di questi quattro passi che andranno a comporla si occuperà di cucina. Vi proporremo una ricetta molto particolare, sicuramente nuova per i più, ma che sono sicuro vi soddisferà una volta che la gusterete....
Cucina Etnica

Riso al curry con gamberi, mango e cocco

Per sorprendere amici e parenti con un primo d'effetto, proponete questo riso al curry dal sapore esotico. Realizzato con riso Basmati, code di gamberi, mango e cocco, delizia il palato solo allo sguardo. Il sapore dei frutti tropicali utilizzati si abbina...
Cucina Etnica

Come preparare un cous cous di pesce

Il cous cous è un piatto tipico del Nord Africa e diffuso anche in Sicilia, a base di granelli di semola che vengono cotti e conditi con spezie, verdure, carne o pesce. La sua preparazione è un po' laboriosa ma non particolarmente complicata, richiede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.