Come preparare le palle di neve dolci

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Come preparare le palle di neve dolci

Se per i vostri bambini intendete preparare qualcosa di gustoso e nel contempo veloce da realizzare, potete optare per le palle di neve dolci. Nello specifico si tratta di una ricetta che richiede l'uso di pochi ingredienti da utilizzare di volta in volta, fino ad ottenere quanto desiderato. A tale proposito, ecco le istruzioni su come procedere per ottimizzare il risultato.

25

Occorrente

  • Uova 4
  • Latte 800 ml.
  • Zucchero 400 gr.
  • Vanillina 2 bustine
  • Cannella q.b.
35

Separare i tuorli dagli albumi

Prima di iniziare, occorre mettere da parte tutti gli ingredienti necessari affinché si possa realizzare la ricetta in oggetto. Premesso ciò, prendiamo delle uova le separiamo tra loro suddividendole in due ciotole diverse, ovvero mettendo da una parte gli albumi e dall'altra i tuorli. Adesso in una ciotola abbastanza ampia mescoliamo il latte, lo zucchero e la vanillina dopodichè il composto lo mettiamo sul fuoco portandolo a ebollizione, e tenendo la fiamma bassa per evitare che si possa bruciare.

45

Prelevare le palle con un mestolo

Quando ciò accade al latte ancora caldo possiamo aggiungere gli albumi messi in precedenza da parte, e mescolando energicamente con un frullino manuale oppure elettrico. Una volta ottenuta l'amalgama necessaria ed il composto assume un aspetto cremoso, con l'aiuto di un piccolo mestolo bucherellato, preleviamo delle palle di circa 3 centimetri di diametro e le adagiamo una ad una in una pirofila di medie dimensioni. A questo punto in un tegame battiamo i tuorli delle uova, aggiungendovi gradualmente del latte dopo aver riposto il contenitore sulla fiamma preventivamente tenuta bassa. Una volta che la sostanza assume la giusta densità ed un aspetto omogeneo, con un cucchiaio preleviamo le palle dalla pirofila immergendole nel liquido e facendole rimanere a galla. A questo punto per completare la preparazione della ricetta, non ci resta che attenerci a quanto di seguito descritto.

Continua la lettura
55

Riporre le palle di neve nel frigo

Le palle di neve dense e cremose sia all'interno che all'esterno vanno a questo punto prelevate una ad una dal tegame, ed adagiate in un vassoio opportunamente foderato con carta da forno, tenendole però distanziate le une dalle altre di almeno un centimetro per evitare che indurendosi possano attaccarsi. Riponendo infine questi dolcetti nel frigo per circa 4 ore, possiamo servirli in tavola con una spruzzata di zucchero a velo misto a cannella, oppure con del cacao in polvere categoricamente amaro. Per i bambini si possono accompagnare con del latte, mentre per gli adulti vanno serviti con un liquore dolce possibilmente a base di limoncello o di mandarino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

5 dolci etnici facili e veloci

Le ricette dolci che rendono la nostra gastronomia speciale, sono davvero tante e tutte prelibate. Eppure esistono delle preparazioni golose, che pur non avendo natali italiani, sanno stupire con la loro bontà! La cucina è un mondo tutto da esplorare...
Cucina Etnica

5 idee per dolci alla ricotta

La ricotta è un ingrediente ideale per la preparazione dei dolci data la dolce consistenza che regala al palato una vellutata carezza e il colore che ricorda tanto una soffice nuvola offrendo anche alla vista un'immagine di purezza e candore. Vogliamo...
Cucina Etnica

I principali dolci greci

Bisogna aprire gli orizzonti verso nuovi mondi culinari così si ha modo di poter esplorare le cucine di altri paesi. In questa guida infatti abbiamo deciso di proporre dei dolci greci, man mano che la lettura andrà avanti verrà facile aver la curiosità...
Cucina Etnica

Come preparare i nummora

Per terminare il vostro menù in modo diverso provate a preparare i nummora. Questi sono dolci tipici della tradizione araba. Sono facili da preparare e per farli basta poco tempo. Inoltre, si possono fare semplici o se preferite potete farcirli con qualsiasi...
Cucina Etnica

Come preparare il plumcake di quinoa

I dolci sono da sempre uno sfizio al quale nessuno è in grado di rinunciare. Capita a volte però che noi, o qualcuno a cui teniamo, sia intollerante al glutine o scelga di non mangiarlo. Hai voglia di un plumcake ma non sai come fare a prepararne uno...
Cucina Etnica

Come preparare un dessert turco con zucca e noci

Se ci si trova a visitare la Turchia, si noterà come in tutti i bazar e nelle vetrine dei negozi, è diffusissima la presenza di dolci di ogni tipo. In qualsiasi strada o mercato, si vede comparire un venditore ambulante con tanti dolci che sono delle...
Cucina Etnica

Come preparare il golden syrup

Provare nuove alternative in cucina è sempre molto stimolante e divertente! È il caso del dolce golden syrup, molto utilizzato in America e in Inghilterra ma poco conosciuto in Italia. Questo dorato dolcificante, dalla consistenza simile al miele, è...
Cucina Etnica

Come preparare una cena indiana dall'a alla z

Per preparare un'ottima cena indiana per prima cosa bisogna essere a conoscenza della loro gastronomia. La gastronomia indiana è molto ricercata, in quanto è molto colorata ma allo stesso tempo presenta degli aromi molto speziati. Quest'ultimi alle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.