Come preparare le palle di neve dolci

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare le palle di neve dolci
15

Introduzione

Se per i vostri bambini intendete preparare qualcosa di gustoso e nel contempo veloce da realizzare, potete optare per le palle di neve dolci. Nello specifico si tratta di una ricetta che richiede l'uso di pochi ingredienti da utilizzare di volta in volta, fino ad ottenere quanto desiderato. A tale proposito, ecco le istruzioni su come procedere per ottimizzare il risultato.

25

Occorrente

  • Uova 4
  • Latte 800 ml.
  • Zucchero 400 gr.
  • Vanillina 2 bustine
  • Cannella q.b.
35

Separare i tuorli dagli albumi

Prima di iniziare, occorre mettere da parte tutti gli ingredienti necessari affinché si possa realizzare la ricetta in oggetto. Premesso ciò, prendiamo delle uova le separiamo tra loro suddividendole in due ciotole diverse, ovvero mettendo da una parte gli albumi e dall'altra i tuorli. Adesso in una ciotola abbastanza ampia mescoliamo il latte, lo zucchero e la vanillina dopodichè il composto lo mettiamo sul fuoco portandolo a ebollizione, e tenendo la fiamma bassa per evitare che si possa bruciare.

45

Prelevare le palle con un mestolo

Quando ciò accade al latte ancora caldo possiamo aggiungere gli albumi messi in precedenza da parte, e mescolando energicamente con un frullino manuale oppure elettrico. Una volta ottenuta l'amalgama necessaria ed il composto assume un aspetto cremoso, con l'aiuto di un piccolo mestolo bucherellato, preleviamo delle palle di circa 3 centimetri di diametro e le adagiamo una ad una in una pirofila di medie dimensioni. A questo punto in un tegame battiamo i tuorli delle uova, aggiungendovi gradualmente del latte dopo aver riposto il contenitore sulla fiamma preventivamente tenuta bassa. Una volta che la sostanza assume la giusta densità ed un aspetto omogeneo, con un cucchiaio preleviamo le palle dalla pirofila immergendole nel liquido e facendole rimanere a galla. A questo punto per completare la preparazione della ricetta, non ci resta che attenerci a quanto di seguito descritto.

Continua la lettura
55

Riporre le palle di neve nel frigo

Le palle di neve dense e cremose sia all'interno che all'esterno vanno a questo punto prelevate una ad una dal tegame, ed adagiate in un vassoio opportunamente foderato con carta da forno, tenendole però distanziate le une dalle altre di almeno un centimetro per evitare che indurendosi possano attaccarsi. Riponendo infine questi dolcetti nel frigo per circa 4 ore, possiamo servirli in tavola con una spruzzata di zucchero a velo misto a cannella, oppure con del cacao in polvere categoricamente amaro. Per i bambini si possono accompagnare con del latte, mentre per gli adulti vanno serviti con un liquore dolce possibilmente a base di limoncello o di mandarino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come fare il pandoro alla stracciatella

A chi non piace il pandoro? Questa è una semplice domanda retorica, perché la ricetta che andremo a presentare nei tre passi che seguiranno si occuperà proprio della preparazione del pandoro, in quanto ci concentreremo su Come fare il pandoro alla...
Dolci

Come preparare i canederli dolci alle albicocche

I canederli sono un piatto tipico della zona del Tirolo. Sono diffusi anche nel Friuli Venezia Giulia e nelle zone settentrionale del Veneto. Assomigliano molto a delle polpette o a degli gnocchi, sono di grandi dimensioni e possono essere sia salati...
Dolci

Come fare una torta fiore al cioccolato

In questo articolo vogliamo proporvi una nuova ricetta, per capire come poter fare una buonissima ed originale, torta a forma di fiore, completamente al cioccolato.Sarà una torta che piacerà a grandi e bambini, ma anche agli occhi più esigente, perché...
Pizze e Focacce

Come preparare la focaccia indiana

La crescita degli scambi internazionali nel corso del tempo è diventato sempre più fitto, producendo anche degli effetti sulle abitudini e sulle tradizioni alimentari. La gastronomia di ogni nazione rappresenta la sua storia e la sua cultura. Ormai...
Dolci

Ricetta: biscotti di cous cous

Mangiare sano è una delle prerogative per chi vuole vivere senza problemi di salute. Infatti dall'alimentazione dipendono tantissime problematiche, che possono essere evitate semplicemente evitando troppi zuccheri e grassi. La colazione, ad esempio,...
Primi Piatti

Come preparare i cannelloni ai 4 formaggi

I cannelloni sono una portata tipica della nostra cucina. Sono un primo sostanzioso e molto appetitoso. Sono perfetti da portare in tavola per una ricorrenza particolare. Non possono mancare durante il pranzo della domenica in famiglia. Potete presentarli...
Antipasti

Ricetta: frittelline di pasta cresciuta

Quante volte vi siete ritrovati senza un antipasto da offrire ai vostri ospiti durante una cena? O magari semplicemente con la voglia di cucinare qualcosa di sfizioso ma che non richieda troppi sforzi? Beh non avete bisogno di cercare oltre! Grazie a...
Consigli di Cucina

Castagne: 5 ricette semplici

La stagione autunnale è alle porte e forse si tratta di quella che più amano gli appassionati di cucina. L'autunno infatti porta con sè una quantità di materie prima di eccezionale fattura, che quasi da sole ci invogliano a produrre piatti davvero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.