Come preparare le pappardelle pollo e pinoli

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

In questa guida vedremo come preparare le pappardelle con il pollo ed i pinoli, un primo piatto eccezionale, gustoso e completo in apporto di carboidrati, proteine e fibre. Una ricetta alternativa ma perfetta per una cena d'estate oppure un pranzo primaverile in compagnia, ottimo l'accostamento con del vino bianco secco da servire ben freddo. Cosa aspettiamo, quindi, andiamo ai fornelli.

27

Occorrente

  • 350 gr di pappardelle
  • 200 gr di fettine di petto di pollo
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • 100 gr di pinoli
  • 100 g di parmigiano grattugiato
  • Sale fino iodato q.b.
  • pepe nero o rosa q. b.
  • 1 cipolla rossa
  • 150 ml panna da cucina anche di soia
  • 1 bicchiere di vino bianco
37

Iniziamo col preparare la base della nostra ricetta, quindi, laviamo accuratamente sotto l'acqua corrente le nostre fettine di petto di pollo e lasciamole gocciolare per bene su di un canovaccio. Quando saranno asciutte del tutto, con un coltello tagliente tagliamole a listelli prestando attenzione che siano pressochè della stessa larghezza per una cottura molto più uniforme.

47

Adesso peliamo e tagliamo a dadini la cipolla rossa, prendiamo una padella antiaderente, irroriamola con dell'olio extravergine d'oliva ed aggiungiamo la cipolla, lasciamola soffriggere a fuoco lento finché non si sia dorata. Aggiungiamo i filetti di pollo, giriamoli per bene lasciandoli soffriggere, aggiungiamo un pizzico di sale fino e sfumiamoli con del vino bianco. Copriamo la padella con un coperchio e lasciamo ultimare la cottura a fuoco lento.

Continua la lettura
57

Nel frattempo in una padella a parte facciamo tostare tutti i pinoli senza aggiungere nè olio nè burro, possiamo anche tostarli al forno se si preferisce. Li andremo ad aggiungere al pollo ancora in fase di cottura così da far insaporire per bene il tutto. A questo punto mettiamo a scaldare dell'acqua in una pentola capiente, aggiungiamo un pizzico di sale doppio e portiamola a bollire.

67

Una volta che l'acqua sarà arrivata a temperatura versiamo le nostre pappardelle e giriamole di tanto in tanto. Nella padella dove abbiamo precedentemente preparato la base con il pollo e i pinoli aggiungiamo metà della panna fresca da cucina e lasciamo cuocere il tutto lentamente. In caso in cui si sia intolleranti al lattosio oppure si sia in regime dietetico, si potrà sostituire la panna fresca classica con quella di soia, molto più leggera e meno calorica.

77

Quando le pappardelle saranno a dente scoliamole e versiamole direttamente in padella, sempre a fuoco basso, mentre le mescoliamo per bene con un cucchiaio di legno, aggiungiamo il restante della panna, il formaggio e spolveriamo con un pizzico di pepe nero o rosa. Lasciamo amalgamare il tutto così che la pasta si insaporisca per bene ed impiattiamo ancora ben calda altrimenti la panna si potrebbe asciugare troppo rendendo le pappardelle asciutte e stoppose. Un buon bicchiere di vino bianco come abbinamento ed il pranzo è servito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare le pappardelle al sugo di noci

Una delle tipologie di pasta nazionali italiane, conosciuta ed ammirata in tutto il mondo, è la trafila delle pappardelle. Le pappardelle fatte in casa hanno un sapore unico ed inimitabile, sopratutto se preparate con amore. La preparazione delle pappardelle...
Primi Piatti

Come preparare le pappardelle ai funghi porcini

Siamo anche noi pronti a proporre a tutti i nostri ospiti, una ricetta che è tipica del periodo autunnale, ma anche utilizzata un po' in tutto il periodo dell'anno, grazie alla possibilità di avere sempre a portata di mano questo fungo, veramente unico...
Primi Piatti

Come preparare pappardelle al piccione affogato

Le pappardelle al piccione affogato rappresentano un primo piatto tipico della tradizione culinaria della regione Toscana. Si tratta di una pietanza molto gustosa ed anche abbastanza semplice da preparare: basta infatti seguire attentamente la ricetta...
Primi Piatti

Come preparare le pappardelle fresche ai fiori di zucca

I fiori di zucca sono molto versatili in cucina: possono essere usati per preparare le creme, gli antipasti, le fritture, i contorni ed anche i condimenti per i primi piatti. In questa guida, nello specifico, vedremo come utilizzarli al fine di preparare...
Primi Piatti

Come preparare le pappardelle alla crema di fave

Nella tavola della maggioranza delle famiglie italiane, non può assolutamente mancare un gustoso primo piatto. Generalmente, si tratta di una pietanza a base di carne o pesce. Molto deliziosi sono anche i primi piatti di verdure. Le ricette di cucina...
Primi Piatti

Come preparare le pappardelle al sugo di lepre

Le pappardelle al sugo di lepre sono un piatto tipico della cucina toscana. Per la realizzazione di questa ricetta occorre molta pazienza in quanto essa necessita di una lunga cottura. Logicamente per avere un'ottima riuscita delle pappardelle al sugo...
Primi Piatti

Come preparare le pappardelle con funghi e noci

Le pappardelle con funghi e noci è una deliziosa ricetta dagli ingredienti autunnali. È un primo piatto facile e veloce da preparare. Serve solo il tempo necessario per cuocere il sughetto ai funghi e noci e scottare la pasta. Se in una tranquilla serata...
Primi Piatti

Come preparare le pappardelle con anacardi e gamberi

Se amate gli abbinamenti di sapori originali e completamente inediti, ecco a voi la ricetta che vi spiegherà come preparare delle gustose pappardelle con anacardi e gamberi. Si tratta di un primo piatto molto gustoso da cucinare per le grandi occasioni....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.