Come preparare le penne alle cipolle caramellate

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Le cipolle caramellate hanno un sapore agrodolce e solitamente vengono servite come antipasto oppure come contorno per svariati piatti. Il gusto sfizioso e particolare delle cipolle caramellate, sta bene un poco ovunque e si sposa perfettamente, anche con la pasta. La pasta con le cipolle caramellate è un piatto altamente economico, veloce e che accontenta anche i vegetariani. E visto che si prepara velocemente e che le cipolle in casa non mancano mai, è un piatto che si può anche improvvisare. Allora mettiamoci ai fornelli e vediamo come preparare le penne alle cipolle caramellate.

25

Occorrente

  • Cipolle bianche 4 medie
  • Zucchero 3 cucchiai
  • Aceto 1/2 bicchiere
  • Burro 30 gr
  • Penne 500 gr
  • Sale - Pepe
35

Cuocere le cipolle

Preparare le penne con le cipolle caramellate, vi ruberà davvero pochissimo tempo. Partite subito con il preparare le cipolle. Sbucciatele, lavatele e tagliatele ad anelli, non troppo sottili. Devono mantenere una certa consistenza. Nel frattempo mettete a bollire, l'acqua con il sale, in una pentolina. Quindi ci buttate dentro le cipolle e le lasciate cuocere un dieci minuti circa. Dopo scolatele delicatamente, cercando di non romperle troppo. Magari aiutatevi con una schiumarola, piuttosto che versarle di getto nel colapasta. In alternativa alle cipolle bianche, se le preferite, potete utilizzare anche quelle rosse.

45

Caramellare le cipolle

Proseguite con il caramellare le cipolle. Prendete una padella ben capiente, antiaderente e con i bordi alti. Tenete conto che successivamente, verserete anche la pasta li dentro. Quindi, mettete nella padella, la noce di burro, lo zucchero semolato e fateli fondere insieme. Aggiungete dopo tutte le cipolle. Ultimate la cottura mescolandole continuamente, sempre con delicatezza. Man mano che si vanno asciugando, versate poco alla volta, l'aceto. Infine, se vedete che il fondo di cottura è troppo asciutto, ammorbidite con qualche cucchiaio di acqua. Concludete pepando a piacere e le vostre cipolle caramellate, sono pronte.

Continua la lettura
55

Condire la pasta

Adesso che il condimento di cipolle caramellate è pronto, potete occuparvi della pasta. Cuocete le penne in abbondante acqua salata. Penne utilizzate quelle che preferite, che siano lisce oppure rigate. Raggiunta la cottura desiderata, scolate la pasta e di seguito, trasferitela dentro la padella con le cipolle. Date una bella mescolata, impiattate e servita ancora calda. Anche in questo caso, se il condimento risulta troppo asciutto, aggiungete un poco di acqua di cottura della pasta. Mettete quella che desiderate, ma senza esagerare. Oppure con un filo di olio extravergine di oliva.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: seitan con cipolle caramellate

Il seitan è un alimento che per la sua versatilità si presta bene a diverse preparazioni anche molto differenti fra loro. Cardine della dieta vegetariana e vegana e non solo, è considerato una buona alternativa alla carne, sia per il sapore delicato...
Primi Piatti

Come preparare le penne alla crema di melanzane

Per un pranzo davvero speciale, dai sapori ricchi e gustosi, può essere un'ottima e golosa idea quella di preparare un primo piatto di penne alla crema di melanzane. Le penne, condite con una soffice e vellutata crema di melanzane, rappresentano il primo...
Primi Piatti

Come preparare le penne rigate con peperoni e zenzero

Cucinare può essere noioso quando ci si trova a preparare costantemente gli stessi piatti. Per aggiungere un tocco di sapore e colore in più alla vostra tavola, provate a realizzare queste golose penne rigate con peperoni e zenzero. Si tratta di un...
Primi Piatti

Come preparare le penne vodka e salmone

Negli anni '80 e '90 le penne cucinate con vodka e salmone andavano di grande moda e venivano cucinate in tutti i migliori ristoranti. Con il passare del tempo però questa ricetta è passata di moda ed è uscita da molti menù. In realtà questa ricetta...
Primi Piatti

Come preparare le penne ai peperoni con crema di rucola

Per riuscire a fare un piatto originale bisogna caratterizzarlo con gusto e armonia. I primi preparati con la pasta sono quelli che di solito raggiungono il maggiore successo. La regola principale è quella di scegliere il formato e abbinarli a un condimento,...
Primi Piatti

Come preparare le penne alla zucca in teglia

A volte capita che organizziamo una cena a casa nostra, ma proprio quel giorno gli impegni si sovrappongono e arriviamo a sera troppo tardi. Non abbiamo quindi il tempo di preparare dei bei manicaretti per i nostri ospiti, se non qualcosa di veloce e...
Primi Piatti

Come preparare l'insalata di penne con tonno, limone e peperoni

Siete alla ricerca di un’insalata estiva fresca, gustosa e genuina che possa piacere proprio a tutti, ecco a voi la deliziosa insalata di penne con tonno, limone e peperoni. È un piatto completo, perfetto da servire sia a casa che in spiaggia assieme...
Primi Piatti

Come preparare le penne ai formaggi misti con pancetta

Le penne ai formaggi misti con pancetta sono un goloso primo piatto da servire durante il periodo invernale. Si tratta di una ricetta abbastanza semplice ma che comunque, per essere portata a termine nei migliori dei modi, richiede un po’ di tempo libero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.