Come preparare le pennette al ragù di carciofi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se in occasione di qualche festività o per un pranzo abituale, intendiamo preparare della pasta e precisamente le pennette al sugo, possiamo farlo a base di carciofi. La ricetta è molto semplice, e si rivela particolarmente gustosa nonostante i pochi ingredienti necessari. Nei passi successivi di questa guida, vediamo nel dettaglio come preparare delle pennette al ragù di carciofi.

26

Occorrente

  • Carciofi 5
  • Passata di pomodoro 600 ml.
  • Concentrato di pomodoro 50 ml.
  • Aglio 1 spicchio
  • Olio 3 cucchiai
  • Limone 1
  • Farina 30 gr.
  • Parmigiano o pecorino 50 gr.
  • Pennette rigate 400 gr.
36

A parte la pasta e nello specifico le pennette che devono essere di tipo rigato, affinché il ragù che ci apprestiamo a preparare aderisca perfettamente sulla loro superficie, fondamentalmente l'elaborazione della ricetta si articola in due fasi ben distinte, che nei passi successivi, ci apprestiamo ad elencare in modo dettagliato.

46

Per iniziare parliamo dei carciofi che opportunamente privati di almeno un paio di strati di foglie in quanto piuttosto dure, vanno tagliati in sei parti, dopodichè bisogna eliminare con un coltello affilato la tipica peluria che li contraddistingue. Dopo vanno lavati in acqua corrente, aggiungendo del succo di limone e un pizzico di farina. Questa precauzione serve principalmente per evitare che si anneriscano, e soprattutto ne facilita anche la cottura rendendoli morbidi. Una volta eseguito questo lavoro preliminare, mettiamo un attimo da parte i carciofi, e ci dedichiamo alla preparazione del sugo a base di pomodoro. In tal caso prendiamo una padella larga ed alta, e all'interno facciamo soffriggere un filo di olio ed uno spicchio di aglio, dopodichè quando quest'ultimo diventa biondo, lo eliminiamo. Fatto ciò, prendiamo la passata di pomodoro che versiamo nella padella, aggiungendo anche un barattolino di concentrato, in modo da renderla più compatta e appiccicosa tipica di un classico ragù italiano.

Continua la lettura
56

Lasciando cuocere a fuco lento per almeno un paio di ore e rigirandolo di continuo, il ragù diventa corposo e cremoso, e pronto per immergervi i carciofi in precedenza puliti e lavati. Adagiandoli accuratamente nella pentola e completamente immersi nel succo di pomodoro, ne attendiamo la cottura che in genere avviene dopo circa trenta minuti. In prossimità di tale scadenza, ne approfittiamo per cuocere le pennette che dopo averle scolate, vanno condite in una zuppiera con il ragù a base di carciofi, e poi alla fine si servono in tavola con un'abbondante spruzzata di parmigiano o pecorino grattugiato, oltre naturalmente all'aggiunta di un altro mestolo di ragù misto a carciofi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per massimizzare il gusto del ragù, si può aggiungere del brodo vegetale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: tortelloni di patata ai carciofi e ragù di baccalà

La ricetta che viene descritta in questa guida è piuttosto insolita: si tratta di una pasta ripiena di carciofi e patate condita con un ragù di baccalà. Esistono anche altre versioni, ma sicuramente questo è ideale per un piatto da presentare ai propri...
Primi Piatti

Come preparare le pennette con asparagi e ricotta

In primavera nascono gli asparagi con il loro sapore inconfondibile. Possiamo cogliere in campagna quelli selvatici oppure comprare quelli coltivati. O coltivarli noi stessi nel nostro giardino. Magari non sappiamo come utilizzarli, oppure vogliamo variare...
Primi Piatti

Come preparare le pennette al curry con speck e taleggio

Ecco una semplicissima guida su come preparare le pennette al curry con speck e taleggio. Una splendida ricette perché hai invitato i tuoi amici a cena per quella rimpatriata che progettavate da tempo ma non sai cosa offrire loro. In più, saranno qui...
Primi Piatti

Come preparare le pennette alla zucca con speck

Il sapore dolce della zucca si sposa bene con quello salato e profumato dello speck. Gli ingredienti si possono trovare durante tutto l'anno, anche se il periodo migliore per gustare un primo piatto con le pennette alla zucca con speck, rigorosamente...
Primi Piatti

Come preparare il ragù di cavallo

La tradizione della cucina mediterranea, con le proprie sfumature che caratterizzano le diverse regioni italiane vuole che, un pranzo domenicale che si rispetti, abbia come prima portata il ragù. Tuttavia, nelle Puglie il ragù viene spesso abbinato...
Primi Piatti

Come preparare il ragù napoletano

Il ragù napoletano è un pilastro della cucina partenopea. Ogni buona massaia custodisce gelosamente il segreto di un eccellente ragù. Ogni famiglia personalizza questo straordinario piatto come meglio crede. In alcune case si utilizza solo la carne...
Primi Piatti

Come preparare le lasagne al verde e ragù di totani

La guida che andremo a sviluppare all'interno di questi pochi passi, andrà a trattare la preparazione di una ricetta. Infatti, come facilmente comprensibile tramite la lettura del titolo posto a questa guida, ora andremo a spiegarvi Come preparare le...
Primi Piatti

Come preparare le lasagne al ragù bianco e zucchine

In molte sono le preparazioni che possiamo realizzare in cucina, adottando una buona dose di impegno e di creatività. Tuttavia ci sono piatti gustosi che possiamo preparare che spesso non vengono tenuti in adeguata considerazione, come per esempio le...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.