Come preparare le pere sciroppate

Tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare le pere sciroppate
16

Introduzione

Sciroppare la frutta è uno dei sistema di conservazione più diffuso, che in passato veniva messo in pratica dalle nonne e che con l'industrializzazione dei prodotti alimentari ha conosciuto nuova rilevanza. Questo tipo di trattamento permette di gustare alcuni tipi di frutta in qualunque stagione, per unirle a torte e preparazioni di ogni genere, macedonie o semplicemente farcite. Lo sciroppo nel quale la frutta viene conservata è commestibile e può essere riutilizzato per le macedonie, o per inumidire il pan di spagna. È molto importante che il frutto da utilizzare sia ben sodo e sano, altrimenti otterrete dei bocconi mollicci e il risultato non sarà gradevole per il palato. In questo semplicissimo e pratico tutorial imparerete come preparare le pere sciroppate. Procuratevi gli ingredienti nelle quantità indicate.

26

Occorrente

  • 10 pere ruggini,1 kg di zucchero semolato, un limone, 3 l acqua, vasetti di vetro.
  • Pere sciroppate e farcite : 3 pere, 300 g di crema inglese, 150 g di ricotta fresca, 60 g di mascarpone, 30 gr di cioccolato fondente a scaglie, 50 gr di cioccolato sciolto a bagnomaria, 30 g di zucchero a velo.
36

Sterilizzate sempre i vasetti prima di fare le conserve. Basterà bollire i barattoli per 5 minuti e poi mettere ad asciugare su un canovaccio sottosopra. Attenzione a non scottarvi, aiutatevi con delle pinze in acciaio per prendere i vasetti dall'acqua. Se poi volete gustare questa prelibatezza in maniera diversa e più elaborata potete farcirle invece di conservarle. Cuocete le pere intere per una decina di minuti e poi sgocciolatele, preparate con sufficiente anticipo una crema inglese. Scavate dalla parte bassa (quella più grossa per intenderci) e riempitele con un composto di mascarpone, gocce di cioccolato, ricotta e zucchero a velo, nelle dosi indicate. Con il composto che avanza formate delle palline per guarnire le pere farcite e servite su uno strato di crema inglese e cioccolato sciolto per creare delle decorazioni.

46

Sbucciate le pere accuratamente e tagliatele a pezzi grossi eliminando i torsoli. Versate i 3 litri di acqua e lo zucchero di semola in una pentola grande abbastanza da contenere anche le pere tagliate senza traboccare, devono rimanere almeno 10 cm dal livello dell'acqua al bordo.

Continua la lettura
56

Quando l'acqua avrà raggiunto l'ebollizione mettete le pere delicatamente e lasciate cuocere per un minuto dopo che il bollore, momentaneamente interrotto, riprenda. A questo punto versatele nei vasetti, facendo in modo che lo sciroppo le ricopra totalmente. Mentre sono ancora calde chiudete e posizionate a testa in giù per creare il sottovuoto, lasciate così per 12 ore circa. Tenete in un luogo fresco e lontano dalla luce per almeno un mese. Consumatele nel giro di 6 mesi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare le pesche sciroppate al forno

Un dessert dall'irresistibile bontà e dal gusto avvolgente, da concedersi durante la stagione estiva per concludere con dolcezza un pasto leggero consumato all'aperto, vede come indiscusse protagoniste succose e profumate pesche. Si tratta delle prelibate...
Dolci

Come preparare le pesche sciroppate

Cerchiamo, insieme a voi, cari lettori e lettrici, il miglior metodo per preparare uno squisito dessert: le pesche sciroppate. Preparare tale piatto autonomamente è molto facile come anche veloce (oltre che essere decisamente più economico rispetto...
Dolci

Come preparare le prugne sciroppate

Cucinare è la passione di moltissimi di noi, riusciamo a creare ricette squisite e saporite con pochi ingredienti, tanto che la nostra cucina è molto famosa anche all'estero. Ma quello a cui non possiamo proprio rinunciare è la frutta, che mangiamo...
Dolci

Come preparare la crostata con pere, fichi e noci

La crostata con pere, fichi e noci è molto semplice da preparare. Ha un sapore delizioso e piace sempre a tutti. Per ottenere un buon risultato finale, scegliete pere mature e non troppoi acquose. Potete prepararla con la pasta brisée già pronta all'uso...
Dolci

Come preparare la torta con caprino e pere

Per poter chiudere in bellezza un menù raffinato, occorre completarlo con un dolce speciale. Questo deve presentarsi diverso dal solito e particolarmente fresco. Per riuscire a raggiungere l'obbiettivo proposto vi consiglio di preparare una torta con...
Dolci

Come preparare la panna cotta con salsa di pere

La seguente guida mostra come preparare la panna cotta con salsa di pere.La ricetta prevede l'utilizzo di pochi ingredienti: panna, zucchero, vanillina, pere e limone. È un dolce molto leggero con un basso apporto di calorie. Anche chi è a dieta può...
Dolci

Come preparare il gratin di pere allo speculoos lotus

Abbiamo deciso di organizzare una cena con amici e parenti. Sappiamo però di avere a che fare con persone difficili come ospiti. Vogliamo allora preparare qualcosa di diverso dal solito ma anche di sicuro successo. Occorre quindi trovare qualcosa di...
Dolci

Bavarese alla pere e cioccolato

Quella della pasticceria rappresenta un'arte davvero antica che viene tramandata di generazione in generazione. Grazie alle ricette della nonna si possono imparare numerose tipologie di dessert, qualcuna molto semplice ed altre più complesse. Naturalmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.