Come preparare le pesche dolci

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Una delle ricette più deliziose che si conosca è quella delle pesche dolci. Questi deliziosi dolcetti sono realizzati con due palline di frolla morbida unite tra loro con un velo di marmellata, immerse nell'alchermes e poi rotolate nello zucchero semolato. Una vera delizia per il palato che potete tranquillamente preparare a casa vostra. Continuate a leggere e scoprirete come preparare le pesche dolci.

27

Occorrente

  • 500 grammi di farina
  • 175 grammi di zucchero
  • 100 grami di zucchero
  • Alchermes
  • 3 uova
  • zucchero semolato per la panatura
  • lievito
  • latte
  • vanillina
  • 3 cucchiai di farina per la crema
  • 3 cucchiai di zucchero per la crema
  • 3 uova per la crema
  • 3 bicchieri di latte per la crema
  • 3 cucchiai di cacao in polvere per la crema al cioccolato
  • Confettura di pesche q.b.
37

Preparate l'impasto per le pesche

Iniziate con l'ammorbidire il burro che servirà per la preparazione della frolla. Versate la farina sopra una spianatoia e formate una fontana; fate un buco al centro e mettete al interno le uova intere, il burro, lo zucchero, il lievito e un pizzico di sale. Lavorate il tutto fino ad ottenere un composto facilmente lavorabile con le mani.

47

Cuocete le pesche a 180°

Ora con un cucchiaio per volta prendere un po di impasto formando una pallina, non esageratamente grande, premendo un lato. Considerate che questa forma sarà la nostra metà pesca. Infornare le palline in forno già a temperatura di 180° per un tempo di 15 minuti circa o finché l'impasto non si sarà un po' colorito.

Continua la lettura
57

Preparate la farcitura

Mentre le palline sono in forno, preparate la farcitura per le vostre pesche. La ricetta originaria prevede l'uso della marmellata di pesche, che volendo può essere sostituita con qualsiasi altra confettura. Se non amate la marmellata, potete utilizzare una crema pasticcera. Amalgamate tre uova con tre cucchiai di zucchero, aggiungete in seguito tre cucchiai di farina e tre bicchieri di latte. Mettete il tegame sul fornello e fate cuocere a fuoco medio mescolando continuamente, guardando molto attentamente che non si formano grumi e portate il tutto ad ebollizione poi lasciate sobbollire per pochi minuti.

67

Componete le pesche

Sforniamo le nostre palline, poi una volta freddate, prendiamo un cucchiaino e togliamo dal lato del piatto un po di pasta, in modo da riempire ogni pallina con un po' di crema pasticciera. Procedere con tutte le palline singolarmente alla stessa maniera. Dopo aver farcito tutte le nostre palline, con la marmellata o con la crema, le uniamo due a due, formando le finte pesche. Dopo l'unione, le pesche pronte le immergiamo molto rapidamente in una ciotolina di Alchermes, dandole il colore classico simile a quello del frutto vero, poi la facciamo sgocciolare e la mettiamo in un piattino pieno di zucchero semolato, arrotolandola come se fosse un'impanatura. Conservate le pesche in frigorifero se avete scelto di utilizzare la crema pasticcera, altrimenti si conservano per una settimana in un luogo fresco e asciutto, coperte con un panno di cotone.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non eccedere con le porzioni, soprattutto se presentate a termine di una cena. Non sono leggere come sembrano.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare la cheescake alle pesche

Uno dei dolci più famosi al mondo e molto amato da grandi e piccini, è la torta cheescake. Come ben sapete questa influenza esotica proviene dagli stati uniti d'America, la quale il suo ingrediente fondamentale è il formaggio spalmabile. In questo...
Dolci

Come preparare la bavarese alle pesche

Preparare un dolce è sempre un buon modo per sorprendere i propri ospiti alla fine di un pasto. Esistono ricette più o meno elaborate che ci consentono di portare sulle nostre tavole un buonissimo dessert. Una di queste riguarda la preparazione della...
Dolci

Come preparare le pesche sciroppate

Cerchiamo, insieme a voi, cari lettori e lettrici, il miglior metodo per preparare uno squisito dessert: le pesche sciroppate. Preparare tale piatto autonomamente è molto facile come anche veloce (oltre che essere decisamente più economico rispetto...
Dolci

Come preparare le pesche caramellate

Nella ricetta che segue scoprirete come preparare le pesche caramellate, ideali per torte e crostate. Il procedimento utilizzato per le pesche si può applicare anche ad altri tipi di frutta. Caramellate dadini di pere, mele o ananas, infilate i pezzetti...
Dolci

Come preparare la torta alle noci e pesche

Preparare un buon dolce rappresenta un ottimo modo per impiegare in maniera ottimale e produttiva il proprio tempo libero. Esistono tantissime tipologie di dolci da poter preparare per i proprio amici o i propri cari. In questa guida ne vedremo una in...
Dolci

Come preparare la torta rovesciata alle pesche

Nel momento in cui si avvicina l'estate, si inizia a preferire dolci più freschi e con la frutta, piuttosto che altri. La torta rovesciata alle pesche è un dolce molto delicato e dall'ottimo sapore e anche piuttosto adatto sia come dolce estivo che...
Dolci

Come preparare le pesche ripiene

Le pesche ripiene sono un dessert semplice e gustoso da preparare. Inoltre la pesca è un frutto che contiene numerose vitamine ed è anche molto dietetica, nel senso che 100 g di prodotto apportano soltanto 32 calorie, ma una singola pesca fornisce il...
Dolci

Come preparare il tiramisù di pesche

Il tiramisù di pesche è un dessert molto leggero ed originale, ideale a fine pasto per gli amanti della frutta. La ricetta è molto semplice da realizzare, e sono necessari pochi ingredienti e soprattutto una certa abilità in cucina. In questa guida,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.