Come preparare le piadine fritte

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare le piadine fritte
17

Introduzione

Le piadine fritte sono da sempre servite a feste, buffet, antipasti, ma anche consumate come spuntino o per una cena leggera. Infatti le piadine sono un piatto molto leggero e soprattutto facile da preparare. Quella delle piadine fritte è una ricetta molto versatile, che si può modificare a proprio piacimento semplicemente modificando i sapori che accompagnano l'impasto. Così le piadine possono essere servite con del formaggio dolce, magari morbido, o con dell'insalata fresca o ancora con salumi di vario tipo. Se siete quindi alla ricerca di una ricetta che sia facile, buona e veloce allora siete capitati nella guida giusta. Oggi infatti parleremo di come preparare le piadine fritte. Vediamo come fare.

27

Occorrente

  • 500 g di farina bianca
  • 15 g di lievito di birra fresco
  • Una patata di media grandezza
  • 100 g di latte intero
  • Olio di arachidi per friggere
  • Sale
37

Preparare una purea di patate

La prima cosa da fare è lavare una patata di medie dimensioni, poi la mettiamo in un tegame piccolo con un po’ d’acqua. A questo punto la facciamo cuocere sul fuoco a fiamma media per circa 20 minuti. Appena è ben lessata la peliamo con cautela, per evitare di scottarci; in seguito la riduciamo in purea utilizzando il passa verdure o uno schiacciapatate. Nel frattempo che il composto si raffredda dobbiamo spezzettare, con le dita, il cubetto di lievito di birra fresco in 100 g di acqua tiepida; in seguito mescoliamo con un cucchiaio fino a quando il lievito non si è sciolto completamente.

47

Preparare l'impasto

Adesso versiamo la farina su una spianatoia e formiamo una fontana; facciamo un buco al centro e mettiamo la patata schiacciata, il lievito sciolto in acqua ed il latte intero a temperatura ambiente. A questo punto cominciamo ad impastare con una certa energia per 5 minuti; mettiamo il sale e continuiamo ad impastare fino ad avere una pasta liscia ed omogenea. Ricopriamo il panetto con un panno di cotone bagnato, poi facciamo riposare per mezz’ora. In seguito riprendiamo l’impasto e lo stendiamo, utilizzando il mattarello, per fare una sfoglia alta 3/4 mm. Ora con un coltello tagliamo la pasta formando dei rettangoli di circa 4 cm di lato per 10.

Continua la lettura
57

Friggere le piadine

A questo punto prendiamo una padella grande, vi versiamo dell'olio di arachidi per friggere e la mettiamo sul gas a fiamma viva. Quando l'olio raggiunge la giusta temperatura cominciamo a friggere i rettangoli, un po’ alla volta. È opportuno rigirarli per essere sicuri che si sono cotti alla perfezione da entrambi i lati. Appena sono diventati ben dorati li scoliamo e li mettiamo sulla carta da cucina. Quando hanno perso tutto l’olio in eccesso sistemiamo le piadine fritte in un vassoio da portata; è consigliabile servirle ancora fumanti, insieme ad un assortimento di salumi o formaggi freschi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Servite le piadine appena tolte dal fuoco per evitare che diventino mollicce
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Cosa preparare una cena facile e veloce

Qualche volta può succedere di avere degli ospiti inaspettati a cena. Se non si è esperti di cucina e non si vuole fare una figuraccia preparando pietanze orribili e complicate questa guida può essere utile. Infatti, leggendo il tutorial si possono...
Antipasti

Come fare la piadina romagnola

La gastronomia italiana è un viaggio affascinante tra i profumi e i sapori legati alle tradizioni popolari. La rigogliosa e sanguigna terra romagnola è una vera e propria miniera di ricette classiche e intramontabili, ma la piadina ne resta il simbolo....
Antipasti

Come fare le piadine di polenta

Le piadine di polenta, sono un'alternativa alle classiche celebri spianatine di farina bianca. Dal sapore caratteristico ed intenso, si possono realizzare in due differenti modi. Il primo prevede una preparazione pressoché identica a quella delle piadine...
Consigli di Cucina

Come utilizzare le foglie di curry in cucina

Vi piace il curry? Lo avete mai assaggiato o vi ha mai incuriosito? È una spezia che sta prendendo sempre più piede nella nostra cucina italiana. La conosciamo tutti come un mix di spezie originarie dell'India e di color giallo senape. E come tutte...
Pizze e Focacce

Piadine con farina di kamut

La farina di kamut deriva dal frumento orientale noto anche come grano rosso o khorasan. Appartiene alla famiglia delle graminacee e alla specie del grano duro, dunque non è adatto a celiaci ed intolleranti al glutine. Il grano Kamut è utilizzato sin...
Pizze e Focacce

Come preparare le piadine senza strutto

La piadina è senza ombra di dubbio il piatto principe che identifica l'Emilia Romagna. Si hanno documenti con la descrizione delle piadine (definite come una sorta di galletta schiacciata) che risalgono al 170 avanti Cristo. Essa è un buon sostituto...
Cucina Etnica

Ricetta orientale: le piadine turche

Le piadine turche rappresentano un piatto orientale che ha riscosso molto successo anche dalle nostre parti. I motivi sono molteplici, e comprendono l'economicità, le quasi infinite possibilità d'utilizzo, in quanto esistono centinaia di ripieni diversi,...
Pizze e Focacce

Come fare delle piadine messicane

Ogni paese vanta diversi tipi di tradizioni e usanze tipiche del posto. L'alimentazione, senza dubbio, rappresenta la diversità tra i paesi. Tuttavia, ogni Paese generalmente viene ricordato con un piatto tipico molto apprezzato. Per esempio il piatto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.