Come preparare le polentine al nero di seppia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il nero di seppia è un alimento ricco di melanina, proteine e ferro, inoltre è stato scoperto da alcuni studi scientifici che rallenta significativamente le cellule tumorali. Questo particolare liquido si estrae in modo molto semplice da una piccola sacca all'interno della seppia, ma può essere anche acquistato già confezionato in appositi negozi. Esistono moltissime ricette e varianti per poter cucinare le seppie in modo squisito, deliziando così amici e familiari. A questo punto, continuate a leggere gli interessanti ed utili passi riportati in questa guida per imparare in modo davvero semplice come preparare le polentine al nero di seppia.

25

Occorrente

  • Per le seppie: 800 gr di seppioline, 300 gr di pomodorini, olio extravergine di oliva q.b., uno spicchio d'aglio, sale e pepe q.b., mezzo bicchiere di vino bianco, prezzemolo q.b.,
  • Per le polentine: 250 gr di farina, un litro di acqua, sale q.b.
35

Il primo passo che dovrete compiere risulta essere esattamente quello di acquistare tutti gli ingredienti necessari per poter realizzare la vostra gustosa ricetta, assicurandovi però che il pesce sia davvero fresco. Dopo aver acquitato tutto l'occorrente, potrete concentrarvi sulla ricetta vera e propria. Dunque, pulite accuratamente le seppie estraendo le interiora e l'osso, tenendo da parte la sacca contenente il liquido. Naturalmente, dovrete fare moltissima attenzione durante l'estrazione della sacca, per evitare di farla rompere facendo fuoriuscire tutto il liquido il quale sarebbe poi inutilizzabile.

45

In una capiente padella fate riscaldare perfettamente l'olio extravergine di oliva, dopodiché fate imbiondire uno spicchio d'aglio. Non appena l'aglio sarà ben cotto toglietelo e versate all'interno della padella le vostre seppie precedentemente pulite e tagliate a pezzetti. Lasciate cuocere le seppie per due o tre minuti circa, dopodiché sfumatele perfettamente con il vino bianco. A questo punto, aggiustate di sale e di pepe secondo il vostro gusto personale ed aggiungete anche i pomodori tagliati a cubetti, mescolate il tutto accuratamente e lasciate cuocere per almeno cinque minuti. Quindi, aggiungete una manciata di prezzemolo e subito dopo versate anche le sacce di nero di seppia.

Continua la lettura
55

Procedete adesso alla preparazione della polenta, versando in una pentola l'acqua salata, non appena questa avrà raggiunto l'ebollizione potrete versare pian piano la farina di mais mescolando continuamente per evitare la formazione di grumi. La polenta dovrà cuocere per almeno 50 minuti prima di essere pronta. Una volta pronta lasciatela solidificare, stendetela in un vassoio piatto e tagliatela in tanti rettangoli non troppo piccoli. Infine, adagiate sui rettangoli di polenta le vostre seppioline e gustatevi il vostro delizioso piatto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare la pastella al nero di seppia

La pastella è un alimento molto facile e veloce da realizzare. Questo ingrediente è un elemento indispensabile in cucina se si ha intenzione di preparare dei piatti a base di frittura. Esistono diverse tipologie di preparazione della pastella, è possibile...
Antipasti

Come preparare i fagioli al tartufo nero

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire come poter preparare i fagioli al tartufo nero, nella nostra cucina e con le nostre mani, nella maniera più semplice possibile. Iniziamo subito con il dire che quando si parla di tartufo si fa riferimento...
Antipasti

Come preparare i mini bocconcini di cavolo nero e salsiccia

Se avete un pranzo o una cena con amici, se avete voglia di provare un piatto nuovo o semplicemente se volete qualcosa di semplice da preparare, i mini bocconcini di cavolo nero e salsiccia sono perfetti. I mini bocconcini di cavolo nero e salsiccia sono...
Antipasti

Come preparare gli arancini di riso nero zucchine e pollo

L'Italia è il paese dove mangiare è sempre un piacere, i nostri piatti e le nostre ricette sono rinomate in ogni luogo e soprattutto all'estero. Ogni regione del nostro paese ha almeno una specialità tipica che viene tramandata da generazioni, tra...
Antipasti

Ricetta: insalata di seppia, salmone e pomodori secchi

In estate si preparano tantissime ricette fresche e leggere per questa stagione che tende a spossarci a causa del sole cocente e l'umidità presente nell'aria. Tra queste sicuramente ci sono quelle a base di riso freddo oppure di pesce ed una delle tante...
Antipasti

Ricetta: strudel salato con cavolo nero e pomodorini pachino

Molto spesso quando si pensa allo strudel, si fa riferimento al classico strudel dolce preparato a base di mele. In realtà lo strudel può anche avere una variante salata davvero particolare e può di conseguenza essere farcito con decine di condimenti...
Antipasti

3 ricette con il cavolo nero

Il cavolo nero è una verdura invernale ricca di vitamina C e sali minerali, famoso soprattutto per le sue proprietà depurative, antivirali e immunostimolanti. I maggiori benefici si ottengono mangiandolo crudo, o comunque attuando una cottura che non...
Antipasti

Come usare il cavolo nero in cucina

Il cavolo nero è una delle tante varietà del cavolo cappuccio, ricco di principi nutritivi, ferro, vitamina c e sali minerali; questo giustifica che è ampiamente utilizzato nella medicina tradizionale. In cucina il cavolo nero è ingrediente colorato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.