Come preparare le polpettine di vitello al mirto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Cucinare e mangiare sono le due passioni che agli italiani riescono meglio. Le ricette di cui la nostra cucina è piena sono degne di invidia da parte del resto del mondo. Avete ospiti a cena e non sapete proprio cosa preparare? Sbalorditeli con queste aromatiche polpettine di vitello al mirto. Si realizzano in un attimo e sono deliziose soprattutto se le accompagnerete con abbondante purè di patate ben caldo. Procuratevi tutti gli ingredienti necessari e iniziate a cucinare seguendo la ricetta passo passo. Vediamo quindi in questo articolo come preparare le polpettone di vitello al mirto, con pochi passaggi e in maniera veloce e semplice.

26

Occorrente

  • 600 g di polpa di vitello tritata
  • 3 mele
  • Un uovo
  • Un ciuffo di finocchietto selvatico
  • 2 rametti di mirto
  • Un limone non trattato
  • Due cucchiai di farina
  • 100 g di vino bianco secco
  • 60 g di burro
  • 2 cucchiai di aceto di mele
  • Un cucchiaio di zucchero
  • Sale
  • Pepe
36

Preparare il composto

Iniziate sbucciando una delle tre mele adoperando una comune grattugia da formaggio ben pulita, quindi grattugiatela fino a ridurla in purea molto fine. Il tipo di mele più adatto per questa ricetta è la Granny Smith perché ha una polpa succosa, croccante ed ha il giusto grado di dolcezza. Mettete la purea in una terrina assieme alla polpa di vitello tritata e mescolate il tutto con le mani. Con un coltello pesante (del tipo tranciante oppure la vecchia mezzaluna) triturate il finocchietto selvatico e aggiungetelo all'impasto assieme all'uovo. Impastate il tutto fino ad ottenere un composto ben omogeneo. Grattugiate dentro la terrina la parte gialla della buccia del limone, aggiustate di sale, pepe e mescolate ancora una volta.

46

Creare delle polpette e cuocerle

Quando tutti gli ingredienti si saranno ben amalgamati iniziate a formare, aiutandovi con le mani, dodici polpettine delle stesse dimensioni e passatele una ad una nella farina. Mettete una padella antiaderente sul fuoco a fiamma bassa, aggiungete il burro a pezzetti e appena si sarà sciolto completamente adagiateci dentro le polpette con delicatezza per evitare che si rompano. Rosolatele per cinque minuti, aggiungete il vino bianco secco e fatelo evaporare. Aggiungete sale, pepe e continuate la cottura per altri dieci minuti. Se il liquido di cottura dovesse asciugarsi troppo aggiungete un cucchiaio di acqua (preferibilmente calda). Lavate le altre due mele e cavategli il torsolo con l’apposito attrezzo. Tagliatele a fette spesse almeno un centimetro in senso orizzontale senza sbucciarle.

Continua la lettura
56

Ultimare il piatto e portare in tavola

Togliete le polpette dal fondo di cottura e adagiate nella padella le fettine di mela assieme ai rametti di mirto. Fatele rosolare bene e appena avranno un aspetto ben dorato spolverizzate con lo zucchero semolato, quindi lasciatele caramellare per cinque minuti. Aggiungete l’aceto e lasciatelo evaporare a fiamma viva. Disponete le fette di mele sul fondo di un vassoio da portata e adagiateci sopra le polpettine di vitello. Cospargete il tutto con il fondo di cottura e portate in tavola decorando con i due rametti di mirto rimasti nella padella. I vostri ospiti saranno ben felici di assaggiare questo piatto dal delicato profumo di mirto e rimarranno stupiti dalle vostre abilità culinarie. Non mi resta infine che augurarvi buon appetito.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come preparare filetti di maiale al mirto con patate

Se nella vostra tavola non manca mai la carne e amate sperimentare in cucina, non potete non provare i filetti di maiale al mirto con le patate. Una carne così tenera si sposa perfettamente con la dolcezza delle patate e il sapore leggermente amarognolo...
Vino e Alcolici

Come preparare la crema di mirto

Molti di voi conosceranno il mirto, un liquore sardo a base di bacche di mirto, ma forse non tutti conoscono la crema di mirto. Si tratta di un liquore solitamente servito in accompagnamento a gelati, oppure come post dinner. Alla base della crema di...
Carne

Come fare il pollo con il mirto

Il pollo è un alimento sempre delicato e delizioso, che si potrà servire in qualsiasi occasione: in un pranzo, una cena, ed anche per aperitivi in mini porzioni. Sono davvero tantissime le maniere di condire, farcire e preparare tale carne, potrete...
Consigli di Cucina

Mirto: proprietà e usi

Il mirto è un frutto tipico delle zone mediterranee come Corsica e Sardegna. Della pianta si usano non solo le bacche ma anche le foglie e i fiori. Questi componenti hanno infatti delle proprietà terapeutiche utili per la salute e la bellezza. Possiamo...
Vino e Alcolici

Come preparare il mirto sardo

Il mirto sardo è sicuramente uno dei prodotti più conosciuti e più amati della Sardegna. In commercio ne esistono tanti, ma i veri estimatori lo preparano in casa. Ogni famiglia ha la sua tradizione, e ogni sardo vi assicurerà che il mirto preparato...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di mirto bianco

La Sardegna è una regione che ha tanto da offrire, sotto ogni punto di vista: dai paesaggi incontaminati ai reperti archeologici, dall'ospitale folklore ad una enogastronomia ricca e variegata, non c'è persona al mondo che non possa amare un po' di...
Dolci

Come preparare la marmellata di mirto

Le foglie di mirto, una volta essiccate, vengono utilizzate in cucina per insaporire piatti di carne o pesce. Grazie al sapore dolce che proviene dalle sue foglie, infatti, il mirto diventa un condimento davvero insuperabile. Ma non è tutto: sulla pianta...
Consigli di Cucina

5 effetti benefici del mirto

Il mirto è una pianta di tipo arbustiva appartenente alla famiglia delle Myrtaceae, molto diffusa in Sardegna. È particolarmente ricca di mirtolo, tannino e alcune resine che la rendono aromatica, ed è utilizzata anche in cucina per il suo sapore particolare....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.