Come preparare le scalille calabresi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Le scalille sono i classici dolci natalizi della tradizione calabrese. Ogni famiglia ha una sua variante e un modo diverso di chiamarli, ad esempio Scaliddre, Scaliddri, Scalilli, Scaliddi. L'unica cosa che non cambia mai è la forma: una piccola scaletta che, per tradizione, rappresenta l'ascesa intrapresa dai fedeli nel giorno di Natale per avvicinarsi a Dio. Non solo un dolce, quindi, ma una vera e propria tradizione natalizia tramandata di generazione in generazione.
Di seguito scoprirete come preparare le scalille calabresi da far assaggiare ai vostri ospiti la vigilia di Natale.

26

Occorrente

  • 4 uova intere e un tuorlo
  • Tre cucchiai di liquore all'anice
  • 400 g di farina 0
  • Olio per friggere e olio extra vergine
  • Zucchero
  • Sale
36

Preparazione dell'impasto

Incominciate versando in una terrina 4 uova intere e un tuorlo, un cucchiaino di zucchero, un pizzico di sale e due cucchiai di olio extra vergine. Mescolate bene gli ingredienti tra loro e quando il composto sarà ben omogeneo aggiungete tre cucchiai di liquore all'anice. Ora è il momento di aggiungere la farina. Con un colino versate nella terrina 400 g di farina di tipo 0 e mischiate energicamente con un cucchiaio di legno. Fate attenzione a non formare grumi e continuate a incorporare la farina, piano piano.
Nel prossimo passo vedrete come dare forma alle vostre scalille.

46

Lavorazione dell'impasto

Lavorate bene la pasta per un quindicina di minuti, se vedete che l'impasto risulta troppo molle aggiungete farina, al contrario, se dovesse risultare troppo duro, bagnatevi le mani e impastate aggiungendo sempre un goccio d'acqua, finché non raggiungerà una consistenza morbida e facile da maneggiare. Dall'impasto ricavate ora dei cilindretti grossi come un dito mignolo, lunghi circa 20 cm. Avvolgeteli sul manico di un cucchiaio di legno infarinato e date loro la forma di una piccola scaletta (qui l'esempio per farvi capire meglio). Sfilateli poi con delicatezza e appoggiateli su un ripiano infarinato.
Ora passate alla cottura.

Continua la lettura
56

Cottura e decorazione

In una padella riscaldate dell'olio per friggere e immergetevi le scalille con delicatezza senza romperle. Quando saranno dorate scolatele e posatele su della carta assorbente.
Intanto in un pentolino fate scaldare del miele millefiori, o d'acacia, e quando inizierà a bollire immergetevi le scalille. Con una pinza tiratele fuori e posatele su un piatto a raffreddare.
A vostra discrezione potrete decorare i dolcetti con della granella di zucchero colorata, con delle codette al cioccolato o con una spolverata di cannella. Insomma, sbizzarritevi e aggiungete il vostro tocco personale alla ricetta di questi dolci che, oltre ad addolcire il palato, scalderanno il cuore di chi li assaggerà.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Maneggiate con cura le vostre scalille prima di cuocerle perché saranno molto delicate e tenderanno a rompersi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

RIcetta: mostaccioli calabresi

I mostaccioli calabresi sono tipici della tradizione contadina in quanto vengono preparati con ingredienti semplici che, anticamente, ogni contadino aveva molto facilmente a propria disposizione. Un'altra particolarità di questi dolcetti, che li hanno...
Dolci

Pasqua: dolci tipici calabresi

Tutte le regioni italiane si differenziano per una grande varietà di piatti tipici tradizionali. Dal Natale alla Pasqua c'è soltanto da preparare la pancia ad assaporare la stragrande varietà di dolci e dolcetti, uno più buono dell'altro. La Calabria,...
Dolci

Dolci pasquali calabresi

Ogni anno a Pasqua le vetrine sono piene di prelibatezze da gustare; uova gigantesche con sorpresa, cioccolatini e colombe di vari tipi. Ci sono però anche tante delizie che si possono fare a casa. Ogni regione italiana ha le proprie specialità per...
Dolci

I dolci tipici della Calabria

I prodotti dolciari calabresi hanno antiche tradizioni, tramandate di generazione in generazione. Queste vengono correlate a un significato rituale e offerto come espressioni di sentimenti puri. I dolci tradizionali calabresi vengono spesso realizzati...
Dolci

Come preparare i fichi con il cioccolato

I fichi con il cioccolato sono dei dolcetti calabresi, tipici delle feste. Dalle svariate varianti, sono facilmente reperibili in tutta Italia al supermercato, in qualsiasi periodo dell'anno. Semplici e veloci da preparare, si caratterizzano per la deliziosa...
Dolci

Come preparare la torta fredda al mascarpone

I dessert risultano particolarmente graditi in qualsiasi momento della giornata. Tanto che, non esiste regola per poterli servire. Ma, il menù delle feste deve necessariamente contenerle. In questo caso vi propongo una buonissima torta fredda al mascarpone....
Dolci

5 dolci di Carnevale

Il Carnevale, come molte altre occasioni di festa, lascia molto spazio alla fantasia in cucina. In particolare, questa ricorrenza è particolarmente rinomata per i dolci; ogni regione ha le sue specialità che si caratterizzano per la loro bontà. Nella...
Dolci

Come preparare le crocette di fichi

Le tradizioni popolari che si tramandano di generazione in generazione, sono fonte di grande arricchimento personale e donano un maggiore senso di appartenenza alla propria terra di origine. La cucina, ne è un esempio pratico, con i piatti tipici che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.