Come preparare le seppie alla pizzaiola

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le seppie alla pizzaiola costituiscono un goloso secondo piatto gustoso e molto semplice da preparare. Procuratevi delle seppie fresche e di buona qualità presso il vostro pescivendolo di fiducia e dei pomodori ben maturi: questi due ingredienti sono il segreto della buona riuscita della ricetta. Servite le seppie alla pizzaiola con un del pane di grano duro casereccio e il successo sarà assicurato. Leggendo con attenzione la guida riportata a seguire, non vi risulterà difficile comprendere come preparare queste deliziose seppie alla pizzaiola da presentare in tavola a pranzo o a cena.

26

Occorrente

  • 1 kg di seppie
  • 150 g di olive verdi
  • 20 g di capperi sottaceto
  • 30 g di pasta d'acciughe
  • 2 peperoni rossi
  • 800 g di patate
  • 200 g di pomodori
  • una cipolla
  • uno spicchio d'aglio
  • origano
  • olio extravergine d'oliva
  • un bicchiere piccolo di vino bianco
  • sale
  • pepe
36

Come preparare i peperoni e le seppie

Per prima cosa prendete i peperoni che avete a disposizione e tagliateli a metà con un coltello ben affilato. Eliminate sia i semi che i filamenti bianchi poi tagliateli a filetti. Lavate le patate sotto il getto della fontana poi, dopo averle pelate, riducetele a dadini non troppo grandi.
Iniziate a pulire le seppie spellandole accuratamente e togliendo con le mani il sacchetto dell'inchiostro, il becco e gli occhi. Dopo averle sciacquate tagliatele a strisce che abbiano più o meno tutte la stessa larghezza per ottenere una cottura più uniforme.

46

Come preparare il soffritto

Sbucciate la cipolla e lo spicchio d'aglio che avete a disposizione poi sminuzzate entrambi molto finemente adoperando un coltello oppure il mixer per velocizzare l'operazione. Versate il trito in una casseruola capiente, aggiungete un cucchiaio di olio extravergine d'oliva e poi mettete il tutto sul fuoco a fiamma vivace. Fate rosolare bene mescolando spesso con un cucchiaio di legno e quando la cipolla inizierà a colorarsi, unite anche le seppie e i peperoni.
Lasciate cuocere per cinque o sei minuti poi sfumate con il vino bianco che avete a disposizione. Quando il fondo di cottura sarà evaporato, aggiungete anche le patate, i capperi, i pomodori tagliati a pezzetti, le olive snocciolate e un bicchiere d'acqua.

Continua la lettura
56

Come ultimare la cottura e servire le seppie

Coprite la casseruola con un coperchio di adeguate dimensioni e proseguite la cottura per venti minuti. Trascorso il tempo indicato unite la pasta d'acciughe stemperata in poca acqua e le foglie del'origano. Mescolate e aggiustate di sale e pepe. Ricoprite la pentola e cuocete ancora per una ventina di minuti. Alla fine sia le patate che le seppie dovranno risultare morbide e gustose Se così non fosse, allungate un po' i tempi di cottura.
Quando la vostra specialità gastronomica sarà pronta servitela in tavola calda dopo aver aggiunto una manciata di prezzemolo sminuzzato finemente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Abbinate a questa specialità un vino verdicchio o un grechetto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come fare i maccheroni carciofi e seppie

I maccheroni carciofi e seppie sono un primo piatto gustoso e nutriente. Il carciofo è uno degli ortaggi che meglio si sposa con il delicato sapore del pesce. Questo abbinamento vi permetterà di realizzare una pietanza saporita ma allo stesso tempo...
Consigli di Cucina

5 errori da evitare quando si cucinano le seppie

Le seppie sono uno dei molluschi più utilizzati in cucina, dai primi ai secondi ai contorni esistono migliaia di ricette che le riguardano, sia come elemento principale (come le seppie ripiene), sia come accompagnamento. Le seppie vengono inoltre ampiamente...
Primi Piatti

Come preparare il riso al sugo di seppie

Le seppie sono dei molluschi adatti per diverse ricette, sia come primi che come secondi piatti. Il dubbio principale sovviene nel momento della loro scelta: seppie fresche o surgelate? Nel primo caso è preferibile affidarsi alla propria pescheria di...
Primi Piatti

Ricetta: maccheroni con le seppie

Il pesce è un alimento che si abbina benissimo con la pasta. Infatti, molte ricette tradizionali e conosciute lo contengono. Una ricetta che spesso viene utilizzata è quella dei maccheroni con le seppie. Questo è un primo piuttosto semplice da realizzare...
Pesce

Come fare le seppie ripiene di riso venere

Per portare in tavola tutto il profumo del mare, non è necessario essere dei provetti chef! Alcune ricette sono davvero semplici da preparare e ricche di gusto. Perché allora non divertirci a stupire i nostri commensali con un piatto veramente originale...
Pesce

Ricetta: spiedini seppie e gamberi al pangrattato

In questo articolo, cercheremo di capire ed imparare insieme come creare un piatto a base di pesce, veramente speciale, per proporlo come secondo o anche come piatto unico, magari con un bel contorno di verdura fresca.Stiamo parlando del modo per poter...
Pesce

Ricetta: seppie ripiene

Le seppie ripiene sono uno tra i piatti più conosciuti ed amati della cucina tradizionale italiana presente soprattutto lungo le coste del sud. Semplice, gustoso e veloce da preparare, vi farà fare un ottima figura con amici e parenti. La ricetta che...
Primi Piatti

Come fare l'insalata di seppie e carciofi

L'insalata di seppie e carciofi è un ricetta semplice e adattabile a ogni occasione, adatta a essere consumata anche fredda. Unire mare e terra in un connubio leggero salutare e gustoso non è una cosa semplice. Questi due alimenti, così apparentemente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.