Come preparare le seppie alla pizzaiola

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le seppie alla pizzaiola costituiscono un goloso secondo piatto gustoso e molto semplice da preparare. Procuratevi delle seppie fresche e di buona qualità presso il vostro pescivendolo di fiducia e dei pomodori ben maturi: questi due ingredienti sono il segreto della buona riuscita della ricetta. Servite le seppie alla pizzaiola con un del pane di grano duro casereccio e il successo sarà assicurato. Leggendo con attenzione la guida riportata a seguire, non vi risulterà difficile comprendere come preparare queste deliziose seppie alla pizzaiola da presentare in tavola a pranzo o a cena.

26

Occorrente

  • 1 kg di seppie
  • 150 g di olive verdi
  • 20 g di capperi sottaceto
  • 30 g di pasta d'acciughe
  • 2 peperoni rossi
  • 800 g di patate
  • 200 g di pomodori
  • una cipolla
  • uno spicchio d'aglio
  • origano
  • olio extravergine d'oliva
  • un bicchiere piccolo di vino bianco
  • sale
  • pepe
36

Come preparare i peperoni e le seppie

Per prima cosa prendete i peperoni che avete a disposizione e tagliateli a metà con un coltello ben affilato. Eliminate sia i semi che i filamenti bianchi poi tagliateli a filetti. Lavate le patate sotto il getto della fontana poi, dopo averle pelate, riducetele a dadini non troppo grandi.
Iniziate a pulire le seppie spellandole accuratamente e togliendo con le mani il sacchetto dell'inchiostro, il becco e gli occhi. Dopo averle sciacquate tagliatele a strisce che abbiano più o meno tutte la stessa larghezza per ottenere una cottura più uniforme.

46

Come preparare il soffritto

Sbucciate la cipolla e lo spicchio d'aglio che avete a disposizione poi sminuzzate entrambi molto finemente adoperando un coltello oppure il mixer per velocizzare l'operazione. Versate il trito in una casseruola capiente, aggiungete un cucchiaio di olio extravergine d'oliva e poi mettete il tutto sul fuoco a fiamma vivace. Fate rosolare bene mescolando spesso con un cucchiaio di legno e quando la cipolla inizierà a colorarsi, unite anche le seppie e i peperoni.
Lasciate cuocere per cinque o sei minuti poi sfumate con il vino bianco che avete a disposizione. Quando il fondo di cottura sarà evaporato, aggiungete anche le patate, i capperi, i pomodori tagliati a pezzetti, le olive snocciolate e un bicchiere d'acqua.

Continua la lettura
56

Come ultimare la cottura e servire le seppie

Coprite la casseruola con un coperchio di adeguate dimensioni e proseguite la cottura per venti minuti. Trascorso il tempo indicato unite la pasta d'acciughe stemperata in poca acqua e le foglie del'origano. Mescolate e aggiustate di sale e pepe. Ricoprite la pentola e cuocete ancora per una ventina di minuti. Alla fine sia le patate che le seppie dovranno risultare morbide e gustose Se così non fosse, allungate un po' i tempi di cottura.
Quando la vostra specialità gastronomica sarà pronta servitela in tavola calda dopo aver aggiunto una manciata di prezzemolo sminuzzato finemente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Abbinate a questa specialità un vino verdicchio o un grechetto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare le seppie con i broccoletti

Le seppie con i broccoletti sono un secondo piatto molto semplice ma gustoso. L'importante è scegliere sia seppie che broccoletti freschi altrimenti il risultato finale non sarà così gustoso. Questa ricetta può essere preparata con estrema facilità...
Pesce

Come preparare gli scampi alla pizzaiola

Finalmente arriva l'estate e con essa il gran caldo. Sappiamo bene che con il caldo l'appetito viene meno, ma dipende da cosa ci accingiamo a mangiare. I piatti caldi di sicuro non sono la miglior cosa e allora andiamo i cerca di un piatto fresco e nutriente...
Pesce

Come preparare le seppie in zimino

La seppia risulta essere un mollusco che si presta molto bene in varie ricette, dagli antipasti ai secondi, in quanto il suo gusto delicato la rende versatile in svariate preparazioni. In questa guida, verrà spiegato come preparare un piatto tipico della...
Pesce

Come preparare le seppie ai peperoni

Il pesce è uno degli alimenti più nobili e utilizzati nella cultura culinaria italiana. Uno dei pesci più versatili e adatto alla realizzazione di tantissimi piatti è la seppia. Infatti in varie regioni italiane le seppie fanno parte di svariati piatti...
Pesce

Come preparare le seppie in agrodolce

Stai cercando un'idea su cosa preparare come secondo piatto al tuo lui o alla tua lei a base di pesce? Bene stai leggendo la guida più adatta alle tue esigente! Si proprio perché in questa guida vi spiegheremo in un paio di passi e al contempo stesso...
Pesce

Come preparare il polpo alla pizzaiola

Giunto il periodo estivo bisogna preparare la ricetta giusta che può tornare utile per particolari occasioni o anche come piatto veloce. Infatti si punta sempre a qualcosa di veloce e pratico da fare, e durante il periodo estivo bisogna considerare l'enorme...
Pesce

Come preparare le seppie marinate all'arancia

Una delle cose più buone da cucinare che rientra nella categoria del pesce è sicuramente la seppia. Sia che venga proposta con la variente del famoso nero di seppia, sia che non venga accompagnata da questo liquido naturale rilasciato dalla seppia stessa,...
Pesce

Come realizzare le seppie in umido con porcini

In molti sono i piatti a base di pesce che è possibile preparare, che vanno per esempio dalla pasta alle vongole e dagli spaghetti allo scoglio, fino ad arrivare al merluzzo con patate e al pesce spada alla messinese. Tuttavia esistono diverse pietanze...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.