Come preparare le seppie in tempura al pepe

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il pesce come tutti sanno, è un ingrediente dalle grandi proprietà, dal sapore piacevole e dal gusto raffinato, soprattutto se viene preparato nella maniera giusta. Esistono molte ricette che prevedono la cottura del pesce in olio bollente, che regalano alla consistenza il pesce un sapore ancora più piacevole per il palato. Una ricetta davvero sfiziosa che potete servire in casa se volete organizzare un aperitivo a base di pesce fritto, è quello che prevede la preparazione di seppie in tempura al pepe. Si tratta di una ricetta molto raffinata, che se eseguita nel modo giusto, farà veramente successo in tavola. Ecco come preparare questo piatto.

27

Occorrente

  • Farina 00 q.b.
  • Acqua gassata q.b.
  • 1 tuorlo
  • 1 kg di seppioline o calamari
  • Olio di arachidi q.b.
37

Pulire il pesce

La prima cosa fondamentale per la riuscita della ricetta, è la pulizia del pesce. Per pulire benissimo le seppie, dovrete fare molta attenzione ad estrarre prima di ogni cosa la sacca che contiene il nero. Dovrete afferrare la sacca con le dita, senza schiacciarla, mantenendola sempre integra. Una volta staccata la sacca, ponetela da parte in una ciotola e lavate il pesce sotto l'acqua corrente. Con un coltello tagliate trasversalmente il pesce, per individuare l'osso centrale e rimuovetelo. Separate subito la testa dal corpo staccando la parte che contiene i tentacoli e tagliate la seppia in piccoli pezzetti.

47

Preparare la tempura

Per preparare la tempura (tipico impasto giapponese ideale per friggere qualsiasi cibo), dovrete attenervi ad aggiungere gli ingredienti necessari e a creare una pastella perfetta. Mescolate con una frusta all'interno di una ciotola la farina 00 setacciata insieme all'acqua frizzante ghiacciata e a una manciata abbondante di pepe nero. Amalgamate il tutto e cercate di ottenere un composto omogeneo. Molti utilizzano anche un tuorlo d'uovo per dare ancora più sapore e croccantezza a questo impasto. Una volta pronta la tempura, immergete ogni pezzo di seppia al suo interno aiutandovi con una pinza da cucina e lasciate scaldare l'olio di semi di sesamo fino a quando non diventerà bollente.

Continua la lettura
57

Friggere e servire il pesce

Adesso dovrete friggere le seppie all'interno della pentola colma di olio di semi di sesamo bollente, immergendo ogni pezzetto di pesce con la pinza. Non appena le seppie diventeranno dorate e croccanti, toglietele dall'olio e ponetele inizialmente all'interno di un piatto ricoperto di carta assorbente da cucina. Per servire le seppie in modo del tutto originale, potete servirle all'interno di coni di carta riciclata colorata e accompagnarle ad un buon bicchiere di spumante freddo o di un cocktail.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potete anche servire le seppie accompagnate da un ottimo gazpacho.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come preparare un'ottima tempura

La tempura è un piatto tipico della cucina orientale, in particolar modo del Giappone, adottata ad honorem anche nella cultura culinaria italiana. Si tratta di bocconcini di pesce, come ad esempio i calamari ed i gamberi, pastellati con una salsa particolare...
Cucina Etnica

Come preparare le seppie all'asiatica

La cucina orientale è sempre più in voga negli ultimi tempi, grazie ai suoi sapori originali e gustosi. Spesso ci riversiamo nei ristoranti fusion per assaporare delle pietanze esotiche, ma se invece bastasse procurarsi gli ingredienti giusti per replicare...
Cucina Etnica

Ricetta: tempura di polpo e salsa piccante

Se per deliziare il palato dei vostri familiari o di eventuali ospiti che avete invitato a cena, intendete preparare qualche ricetta particolare e nel contempo gustosa, allora vi conviene optare per una tempura di polpo e salsa piccante. Si tratta di...
Cucina Etnica

Come fare la tempura di pesce alla giapponese

Al giorno d'oggi la cucina giapponese sta riscuotendo molto successo in numerose parti del mondo. Si tratta infatti di una tradizione culinaria caratterizzata da piatti davvero gustosi e leggeri e adatti per essere consumati in diverse occasioni. Una...
Cucina Etnica

Ricetta: tempura mista di pesce e verdure

La cultura orientale in Italia sta entrando sempre più nella vita quotidiana delle persone e ciò avviene soprattutto nell'ambito culinario. La gastronomia dei giapponesi riesce ad abbinare i prodotti del mare a quelli di terra riuscendone a dare il...
Cucina Etnica

Ricetta: tempura giapponese senza glutine

Ultimamente va molto di moda frequentare nuove tipologie di cucine, per provare sapori nuovi e diversi dalle nostre classiche tradizioni. Sicuramente una cucina che sta prendendo sempre più piede negli ultimi anni è quella giapponese. Come ben si sa...
Cucina Etnica

Come preparare le seppioline con verdure e noodle

Se si vuole provare un buon primo piatto a base di pesce e verdure si può pensare di proporre una ricetta di origine orientale, con una buona rivisitazione odierna. I noodle sono infatti una tipologia di pasta tipica della tradizione culinaria orientale,...
Cucina Etnica

Come preparare la pasta kataifi

La pasta kataifi è una piatto di origine greca e mediorientale. Si tratta di fili sottilissimi di pasta fillo e il suo utilizzo versatile l'ha resa un ottimo alleato sia nelle cucine in cui è nata che nelle cucine occidentali. La pasta kataifi trova...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.