Come preparare le seppie in zimino

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare le seppie in zimino
16

Introduzione

La seppia risulta essere un mollusco che si presta molto bene in varie ricette, dagli antipasti ai secondi, in quanto il suo gusto delicato la rende versatile in svariate preparazioni. In questa guida, verrà spiegato come preparare un piatto tipico della Toscana, cioè le seppie in zimino, un modo delizioso di cucinare il pesce con verdure come bietole e spinaci. La realizzazione di questa particolare ed apprezzata ricetta, risulta essere abbastanza semplice, infatti potrete provare voi stessi a prepararla. In questo modo, oltre ad avere la possibilità di imparare a realizzare una sfiziosa e deliziosa ricetta, potrete anche risparmiare notevolmente il vostro denaro, dal momento che non avrete la necessità di acquistare il prodotto già pronto. A questo punto, non vi rimane che continuare a leggere con attenzione le interessanti e dettagliate indicazioni riportate esattamente nei successivi passi di questa semplice guida, per apprendere in modo utile e veloce come preparare le seppie in zimino.

26

Occorrente

  • 600 gr di seppie già pulite
  • 500 gr di bietole o spinaci
  • 5 o 6 pomodorini pachino
  • 1 scalogno
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • peperoncino
  • pane raffermo
  • olio di oliva o burro
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
36

Pulire le seppie:

Per prima cosa, occorre procurasi delle seppie, che andranno eviscerate, lavate, asciugate, tagliate a listarelle e messe ad asciugare in un canovaccio pulito. Se possibile le seppie è bene acquistarle fresche e magari appena pescate piuttosto che acquistarle congelate. Non sembra ma il risultato finale sarà diverso sia in aspetto che in sapore.

46

Cuocere le seppie:

Nel frattempo, prendete una pirofila, mettete olio, scalogno, i gambi del prezzemolo, il peperoncino e lasciate ammaccare il tutto per pochi minuti, facendo attenzione a non bruciare lo scalogno che darebbe alla ricetta un sapore fastidiosamente amarognolo. A questo punto, mettere dentro le seppie che avete precedentemente pulito e lasciate insaporire per altri 5 minuti prima di sfumare con un bicchiere di vino bianco secco.

Continua la lettura
56

Preparare le bietole:

Lasciate insaporire il tutto a fuoco vivo, facendo attenzione a far evaporare perfettamente il vino prima di aggiungere i pomodorini tagliati a metà. Intanto prendete le bietole, pulitele e togliete le costole più dure, tenendo da parte le foglie e le parti più tenere. Lavatele bene per togliere eventuali residui di terra, tagliatele grossolanamente e unitele, a questo punto, alle seppie; salate leggermente e fate cuocere per 20 minuti circa. Abbassate la fiamma e lasciate sobbollire lentamente facendo evaporare il vino rimasto all'interno della padella.

66

Tostare il pane:

Intanto prendete una pentola antiaderente, versateci un filo d'olio di oliva oppure una noce di burro e tostate il pane raffermo per ottenere i crostini che andranno ad insaporire piacevolmente il piatto. Al termine della cottura, usate un piatto da portata, metteteci al centro le vostre deliziose seppie allo zimino e intorno create una cornice di pane tostato. Spolverate di prezzemolo tritato, insaporite con una manciata di pepe appena macinato e servite a tavola questo gustoso piatto regionale sano e nutriente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare le seppie alla veneziana

Avete mai assaggiato le seppie alla veneziana? Aromatiche, golose e molto versatili le seppie alla veneziana sono un piatto molto amato da chi non sa resistere ai piaceri della buona tavola. Possono essere gustate come secondo piatto assieme a un contorno...
Pesce

Come preparare le seppie con i broccoletti

Le seppie con i broccoletti sono un secondo piatto molto semplice ma gustoso. L'importante è scegliere sia seppie che broccoletti freschi altrimenti il risultato finale non sarà così gustoso. Questa ricetta può essere preparata con estrema facilità...
Pesce

Come preparare le seppie ai peperoni

Il pesce è uno degli alimenti più nobili e utilizzati nella cultura culinaria italiana. Uno dei pesci più versatili e adatto alla realizzazione di tantissimi piatti è la seppia. Infatti in varie regioni italiane le seppie fanno parte di svariati piatti...
Pesce

Come preparare le seppie in agrodolce

Stai cercando un'idea su cosa preparare come secondo piatto al tuo lui o alla tua lei a base di pesce? Bene stai leggendo la guida più adatta alle tue esigente! Si proprio perché in questa guida vi spiegheremo in un paio di passi e al contempo stesso...
Pesce

Come preparare le seppie marinate all'arancia

Una delle cose più buone da cucinare che rientra nella categoria del pesce è sicuramente la seppia. Sia che venga proposta con la variente del famoso nero di seppia, sia che non venga accompagnata da questo liquido naturale rilasciato dalla seppia stessa,...
Pesce

Come realizzare le seppie in umido con porcini

In molti sono i piatti a base di pesce che è possibile preparare, che vanno per esempio dalla pasta alle vongole e dagli spaghetti allo scoglio, fino ad arrivare al merluzzo con patate e al pesce spada alla messinese. Tuttavia esistono diverse pietanze...
Pesce

Ricette: seppie con patate

Le seppie con patate rappresentano un secondo piatto davvero delizioso e sicuramente sarà in grado di stupire tutte le persone che avete invitato a cena. Il sapore di questi due ingredienti si amalgama alla perfezione e anche la loro consistenza si sposa...
Pesce

Ripieni vegetali per le seppie

La seppia è un mollusco molto diffuso nel mar Mediterraneo e per questo motivo è presente in tantissime ricette italiane. La seppia fa parte della dieta mediterranea, è saporita ed è ricca di sostanze nutritive quali proteine, grassi buoni e sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.