Come preparare le tagliatelle al ragù di pescatrice e cernia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Oggi vi spiegherò in tre semplici passi come preparare le tagliatelle al ragù di pescatrice e cernia. Questo è un piatto tipico italiano, pertanto diffidate dalle imitazioni. Seguite passo dopo passo la ricetta e preparerete un pranzo coi fiocchi. La vostra famiglia adorerà questa ricetta. Iniziamo subito.

25

Occorrente

  • Tagliatelle
  • Rana pescatrice
  • Cernia
  • Olio
  • Sale
  • Pepe
  • Aglio
  • Cipolla
  • Sedano
  • Carota
  • Finocchio
  • Jalapenos
  • Pomodori
35

Per preparare le tagliatelle al ragù di pescatrice e cernia condite la pescatrice e la cernia con il sale. Portate 6 litri di acqua a ebollizione a rotazione e aggiungete 2 cucchiaini di sale. In una padella da 12 a 14 pollici, scaldate l'olio d'oliva, aglio, jalapenos, pescatrice e cernia e un po' di sale e pepe e cuocete fino a quando l'aglio e le jalapenos si ammorbidiscono senza rosolarsi per circa 5 o 6 minuti. Aggiungete i pomodori e il vino bianco e cuocete 5 o 6 minuti in più, fino a quando la pescatrice e la cernia si cuociono. Aggiungete le foglie di menta e mescolate attraverso. Togliete la padella dal fuoco. Cuocete la pasta secondo le indicazioni sulla confezione fino a poco al dente e scaricate.

45

A questo punto, proseguiamo col preparare le tagliatelle al ragù di pescatrice e cernia. Utilizzando un tritacarne dotato di un grande stampo, macinate la pescatrice e la cernia secondo le istruzioni del produttore, quindi mettete da parte. In un 6 quarti di forno olandese scaldate l'olio d'oliva a fuoco medio. Aggiungete la cipolla, il sedano, l'aglio, la carota e finocchio e scaldate per un tempo che va da 6 a 8 minuti. Aggiungete il composto di pesce nella padella antiaderente e fate cuocere. Quindi mescolate per disgregare, fino a che non diventi opaco, per 4 o 5 minuti. Aggiungete il vino, i pomodori, l'acqua, il timo e il parmigiano con la crosta. Quindi portate lentamente a ebollizione. Cucinate col coperchio scoperto e mescolando ogni tanto, finché la salsa non si riduce a 5 tazze in 1 ora.

Continua la lettura
55

Infine, per completare la preparazione delle tagliatelle di pescatrice e cernia, eliminate il rametto di timo e il parmigiano con la crosta, poi condite con sale e pepe. Servite su pasta fresca, come le tagliatelle. Se non si utilizza immediatamente, conservate in frigorifero in un contenitore ermetico per un massimo di 2 giorni o congelate per un massimo di 1 mese. Servite il piatto sempre caldo, anche se lo mettete in frigorifero o in freezer. Conviene riscaldarlo in microonde per un massimo di 1 minuto con temperatura posizionata su Media-Forte. Tutto questo conferirà al piatto un sapore leggermente affumicato. Ecco quindi la ricetta completa. Buon appetito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: tagliatelle al sugo di pescatrice

Per realizzare delle ottime pietanze non è strettamente necessario essere molto ferrati in campo culinario. Munendosi infatti di una buona dose di pasienza, seguendo in maniera dettagliata i consigli riportati nelle ricette e avendo amore per la cucina,...
Primi Piatti

Ricetta: tagliatelle al ragù di agnello

Le tagliatelle al ragù di agnello rappresentano un primo piatto saporito e corposo, tipico del periodo pasquale. Il ragù di agnello è molto gustoso e delicato allo stesso tempo ed è particolarmente apprezzato dai buongustai. Si tratta di una ricetta...
Primi Piatti

Ricetta: tagliatelle al ragù di carne

I piatti della cucina italiana più invidiati sono sicuramente i primi: la pasta è una specialità appartenente alla nostra nazione, in grado di imbandire la tavola con pasti davvero deliziosi. Specialità ulteriore è sicuramente la pasta fresca: un...
Primi Piatti

Ricetta: Tagliatelle al ragù e castagne

Le tagliatelle al ragù e castagne sono un primo piatto ideale sia durante il periodo autunnale che invernale. Le castagne sono un alimento sano e altamente nutritivo; esse inoltre forniscono un ottimo apporto di potassio e sali minerali. Le tagliatelle...
Primi Piatti

Ricetta: tagliatelle al ragù bianco di cinta senese

La grande varietà del patrimonio gastronomico italiano rende la nostra cucina tra le migliori al mondo. Siamo capaci di realizzare piatti per tutti i gusti, dalle ricette più semplici alle portate più elaborate. Molta di questa esperienza arriva dalle...
Primi Piatti

Come preparare le tagliatelle paglia e fieno

Le tagliatelle paglia e fieno sono un piatto tipico della cucina dell'Emilia Romagna e devono il loro caratteristico colore alla presenza degli spinaci nella ricetta. Esse si realizzano abbinando la classica pasta all'uovo, cioè quella gialla, a quella...
Primi Piatti

Come preparare le tagliatelle al prezzemolo

Le tagliatelle, chiamate anche fettuccine, sono una tipologia di pasta all'uovo davvero amata ed utilizzata in cucina, in particolare al centro e al nord Italia. Il nome di questa pasta deriva dal fatto che l'impasto viene steso in una sfoglia piuttosto...
Primi Piatti

Come preparare le tagliatelle ai funghi con germogli

Quando sopraggiunge la domenica, si pensa sempre a cosa preparare per pranzo. Soprattutto con i primi piatti c'è l'imbarazzo della scelta, perché si possono realizzare ricette con diversi tipi di pasta e numerosi condimenti. La pasta all'uovo, ad esempio,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.