Come preparare le tagliatelle pesto e capesante

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare le tagliatelle pesto e capesante
16

Introduzione

Quando si parla di pesto, la prima ricetta che viene in mente, è sicuramente quella del pesto alla Genovese, una preparazione a base di basilico, pinoli, parmigiano e pecorino. In realtà, sono molti i pesti che possono essere realizzati con molta facilità: da quello siciliano, con pomodori e ricotta, al pesto di sedano, fino al pesto realizzato con i pinoli. A proposito di quest'ultimo, nella presente guida, verrà indicato come preparare con le proprie mani un primo piatto gustoso e colorato, dal profumo inebriante: le tagliatelle pesto e capesante. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • 200 gr di farina
  • 2 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 500 gr di capesante sgusciate
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 bicchierino di Brandy
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • farina gialla q.b.
  • per il pesto di pistacchi:
  • 200 gr di pistacchi
  • parmigiano reggiano q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
36

Innanzitutto, il primo passaggio da compiere è quello di preparare le tagliatelle. Setacciate la farina, disponetela sul piano di lavoro a forma di fontana e, dopo aver formato un buco al centro, rompete vi le uova, quindi unite il sale. Fatto ciò, utilizzate una forchetta per amalgamare con cura le uova alla farina, dopodiché iniziate ad impastare con le dita delle mani, procedendo dall'esterno verso il centro. Non appena l'impasto risulterà molto liscio ed omogeneo, raccoglietelo a forma di palla e lasciatelo riposare per circa un'ora. Trascorso il tempo indicato, riprendete l'impasto, stendetelo e tagliatelo in modo da ottenere le tagliatelle, quindi adagiatele su dei teli puliti da cucina.

46

Successivamente, sarà necessario preparare il pesto di pistacchio: iniziate pelando i pistacchi ed eliminando la sottile buccia (di colore viola) che li ricopre. Per poter effettuare tale operazione nella maniera corretta, è sufficiente immergere i pistacchi in acqua bollente per pochi istanti. Dopo di ciò, tritateli su di un tagliere con un coltello e metteteli all'interno di un mortaio, dopodiché aggiungete un filo d'olio extravergine d'oliva, un pizzico di sale, pepe e abbondante parmigiano, quindi lavorate con il pestello. Per aiutare ad amalgamare gli ingredienti, potrà essere impiegato anche un cucchiaio d'acqua (o, in alternativa, di olio), fino a raggiungere la consistenza desiderata.

Continua la lettura
56

Arrivati a questo punto, sciacquate abbondantemente le capesante sotto ad un getto di acqua corrente e versatele in una padella, nella quale sarà stato precedentemente versato poco olio e uno spicchio di aglio (privato della pellicina esterna). Fate saltare le capesante per pochi minuti, quindi a fine cottura, bagnatele con del Brandy, regolate di sale e spolverizzate con del pepe. Infine, procedete con la cottura della pasta, lessandola in abbondante acqua salata, quindi dopo averla scolata accuratamente, versatela nella pentola contenente le capesante e aggiungete qualche cucchiaiata di pesto e dell'acqua di cottura. Buon appetito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: tagliatelle al pesto di carciofi

Per un pranzo ricco di sapore e profumo, perché non lasciarci ispirare dalle tagliatelle al pesto di carciofi? Una ricetta che unisce il sapore classico e leggermente ruvido delle tagliatelle a quello intenso dei carciofi. Un piatto non solo ottimo per...
Primi Piatti

Ricetta: tagliatelle al pesto

Le tagliatelle sono un tipo di pasta che ben si abbina a diversi sughi. Pare abbiano origini emiliane, anche se oggi vengono cucinate in tutta Italia. Generalmente questa pasta viene preparata fresca, perché essendo più ruvida, riesce ad assorbire meglio...
Primi Piatti

Ricetta: tagliatelle asparagi e pesto

Se in occasione di una cena con amici intendiamo preparare una ricetta diversa dal solito e che possa soddisfare tutti quanti i nostri invitati, senza alcuna esitazione conviene optare per le tagliatelle condite con asparagi e pesto. Il lavoro non è...
Primi Piatti

Come preparare le farfalle alle capesante

Le farfalle alle capesante sono un primo piatto gustoso da servire in occasioni speciali. Può essere preparato in qualsiasi stagione dell'anno e solitamente riscuote l'approvazione di tutti i commensali. Contiene pochi ingredienti ed è necessario che...
Primi Piatti

Come preparare la fregula con zuccchine, vongole e capesante

La fregula è un piatto tipico sardo che assomiglia per composizione al cous cous ma ha una grana decisamente più grande. Può essere servita in tavola in tanti modi diversi come per esempio assieme alle zucchine, alle vongole e alle capesante Leggendo...
Primi Piatti

Come preparare le lasagne al forno con zafferano e capesante

Le lasagne al forno con zafferano e capesante sono un gustoso primo piatto da preparare in occasioni speciali. La consistenza e il sapore del radicchio passato in padella abbinato al gusto delle capesante, rendono queste lasagne uniche e deliziose. Leggete...
Primi Piatti

Come preparare il riso basmati con capesante allo zenzero

Volete sorprendere i vostri ospiti preparando per loro una cena dai richiami esotici? Provate a creare un gustoso effetto sorpresa con questi spiedini di capesante allo zenzero con riso basmati. Si tratta di una ricetta che proviene da lontano ma, avendo...
Primi Piatti

Come preparare le tagliatelle al prezzemolo

Le tagliatelle, chiamate anche fettuccine, sono una tipologia di pasta all'uovo davvero amata ed utilizzata in cucina, in particolare al centro e al nord Italia. Il nome di questa pasta deriva dal fatto che l'impasto viene steso in una sfoglia piuttosto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.