Come preparare le trofie alla trapanese con mandorle

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

La cucina siciliana è risaputamente ricca e saporita e spesso è il frutto di una rielaborazione ricercata di altre cucine. Ne è un esempio il pesto alla trapanese nato dall'incontro del pesto alla genovese importato dai marinai liguri di passaggio, con i prodotti dell'isola, pomodori e mandorle. E per onorare maggiormente l'origine della ricetta, oggi vogliamo proporvi di gustarlo con un buon piatto di trofie, preferibilmente fatte in casa. Abbondate con le porzioni e, se riuscirete a resistere alla tentazione di arrivare fino al fondo della pentola, godetevi il piacere di gustare freddo l'avanzo. C'è un solo modo per soddisfare il desiderio e quietare l'acquolina che inonda oramai la vostra bocca: scoprire come preparare le trofie alla trapanese con mandorle e mettervi all'opera.

28

Occorrente

  • Trofie
  • Basilico fresco 50 gr
  • Pomodori perini o ramati maturi e sodi 250 gr
  • Mandorle sgusciate 50 gr
  • Pecorino grattugiato 1 cucchiaio
  • Aglio 1 spicchio
  • Olio evo 1 cucchiaio abbondante
  • Sale fino q.b.
  • Pepe nero q.b.
38

Se ne avete il tempo e la possibilità, preparate voi stessi le trofie. È un tipo di pasta piuttosto semplice e veloce da preparare, se si ha l'accortezza di creare un impasto piuttosto sodo. Ma se non doveste riuscire, per vari motivi, a fare da voi, potete reperire le trofie ormai ovunque, nei supermercati o nelle gastronomie. Concentratevi sul condimento e il risultato sarà comunque sublime.

48

Preparate prima di tutto le mandorle che dovranno essere pelate. Sbollentatele allora in acqua bollente per pochi minuti, quindi scolatele e lasciatele asciugare su un vassoio ricoperto di carta assorbente. Una volta fredde sarà semplice separarle dalla buccia con una leggera pressione. Passate ora ai pomodori, meglio se perini o ramati. Dopo averli lavati, scottateli in acqua bollente per 2 o 3 minuti, scolateli, lasciateli raffreddare poi pelateli.

Continua la lettura
58

Ora ponete i pomodori in un mortaio dove aggiungerete anche il basilico, le mandorle e l'aglio. Pestate per bene gli ingredienti fino a sminuzzarli e, quando avrete ottenuto un composto omogeneo, aggiungete il pecorino e mescolate. Potete ora spostare il pesto in una ciotola più comoda, aggiungere l'olio extravergine d'oliva, aggiustare con sale e pepe e amalgamare. Se non avete un mortaio o non sapete come usarlo, potete servirvi di un semplice frullatore o di un mixer. Se avrete scelto sapientemente gli ingredienti, potrete gustare lo stesso un pesto delizioso.

68

Il vostro pesto è pronto. Non vi resta che cuocere le trofie al dente e avvolgerle in questa salsa sublime. Gustate il vostro piatto di trofie alla trapanese con mandorle immaginando la nascita di questa ricetta, il connubio di esperienze tra marinai venuti da lontano, uomini di mondo, e cuochi, cultori in casa di sapori dal mondo.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Provate il pesto alla trapanese sulla pasta sia calda che fredda.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare le trofie con sugo d'anatra

Le trofie sono perfette con il pesto, come suggerisce la tradizione ligure. Tuttavia, esistono anche altre varianti che rendono questa pasta decisamente interessante. Qui vedremo come preparare le trofie con sugo d'anatra. Il primo piatto è perfetto...
Primi Piatti

Come preparare le trofie alla crema di spinaci

Le trofie sono un tipo di pasta, tipica della cucina ligure. Gli ingredienti sono farina e patate e si prestano alla realizzazione di piatti molto succulenti. Il condimento principe è il locale pesto, a base di basilico genovese. Tuttavia si associano...
Primi Piatti

Come preparare le trofie con provola affumicata e noci

Le trofie sono una tipologia di pasta, solitamente fresca, che viene fatta attorcigliando su se stesso un filo di pasta. Sono ottime per trattenere qualunque tipo di sugo, ed ideali quindi per abbinarle a tanti tipi di ricette. Durante il periodo invernale...
Primi Piatti

Come preparare le trofie alla crema di peperoni

Avete degli ospiti a cena ma non avete molto tempo a disposizione per preparare piatti raffinati? Oppure i fornelli non sono proprio il vostro forte? Bene, allora siete capitati nella guida giusta. In questa guida infatti vi mostreremo come preparare...
Primi Piatti

Come preparare le trofie alle noci con fagiolini

Se siete alla ricerca di un primo piatto sano, ma dal sapore goloso e fresco, eccovi nel posto giusto. Lungo i passi di questa guida vi sveleremo la ricetta delle trofie alle noci con fagiolini. Un piatto resto appetitoso da una succulenta salsa alle...
Primi Piatti

Ricetta: trofie con zucca e bacon

Preparare un ottimo pranzo dai tipici e gustosi sapori dell'autunno può essere molto semplice. Una delle ricette più golose per preparare un primo piatto saporito, nutriente e squisitamente autunnale, ad esempio, è quella delle trofie, una tipologia...
Primi Piatti

Come preparare il pesto di mandorle

Il pesto alle mandorle è una ricetta tipica della Sicilia occidentale e precisamente della città di Trapani che, affonda le sue radici in tempi molto antichi, ed è ottenuto mediante un'accurata selezione di mandorle pelate più dolci e, quelle ancora...
Primi Piatti

Ricetta: trofie al pesto di lattuga e noci

Le trofie sono un formato di pasta proveniente dalla Liguria. Vengono preparate con la farina di grano duro e con l'acqua. Le trofie tengono molto bene la cottura e sono ottime da gustare accompagnate con svariati condimenti. Uno di questo sicuramente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.