Come preparare le zucchine farcite al salame piccante

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le zucchine sono ortaggi tipici della stagione estiva. Originarie dell'America centrale, da secoli sono parte integrante anche della cucina mediterranea. Ne esistono di diverse tipologie: le tonde, le allungate oppure quelle chiare e scure. Ottime sia all'insalata che cotte, quelle ripiene sono particolarmente sfiziose. Si possono preparare in due modi: con le zucchine tonde o a barchetta con quelle allungate. In questa guida si spiegherà come preparare quelle allungate farcite al salame piccante.

26

Occorrente

  • 8 zucchine
  • 5 fettine spesse di salame
  • pane grattugiato
  • olio evo
  • sale q. b
  • 1 spicchio d'aglio
  • prezzemolo
36

Preparazione zucchine

Se si vuole preparare un pranzo per quattro persone, bisogna procurarsi otto zucchine scure (due a persona). Queste hanno una polpa più corposa rispetto a quelle chiare, quindi sono ottimali per prepararle ripiene. Stare anche attenti che la polpa non sia piena di semi, perché il piatto pronto se no risulterà amaro. Lavarle quindi bene e privarle delle due estremità. Tagliare le zucchine a metà, in modo da formare delle barchette, e svuotarle della polpa con un cucchiaio. Se non si vogliono fare delle barchette le zucchine possono essere lasciate intere. Verranno svuotate all'interno in modo da creare delle ciotole da riempire (se si vuole fare così suggerisco di utilizzare le zucchine tonde, questa volta chiare).

46

Preparazione ripieno

Mettere la polpa in una ciotola, aggiungere mezzo cucchiaino di sale e due uova. Ricordarsi di non lavare le uova poiché il guscio è poroso e con l'acqua assorbe i batteri depositati in superficie. Tagliare cinque fettine spesse di salame e ridurle a tocchetti; prendere uno spicchio d'aglio e tritarlo finemente, alcune foglioline di prezzemolo e poi aggiungere il tutto al composto e mescolare.

Continua la lettura
56

Cottura

Tagliare un foglio di carta forno, metterlo sotto l'acqua corrente e strizzarlo. Sistemarlo poi su una leccarda e irrorarlo con un filo d'olio.
Preriscaldare il forno a 180 gradi. Sistemare le barchette sulla leccarda e riempirle con il composto. Sulla sommità di ognuna aggiungere un velo di pane grattugiato, in modo che il ripieno risulti esternamente croccante a cottura ultimata. Aggiungere un altro filo d'olio e infornare le zucchine e lasciarle cuocere per un minimo di quaranta minuti a 200 gradi (a seconda del forno il tempo può variare leggermente). Se si vuole le zucchine possono essere bollite subito dopo averle lavate, in modo che il procedimento per la rimozione della polpa risulti più agevole. Il tempo in forno ovviamente si ridurrà notevolmente.
A cottura ultimata sistemare le zucchine pronte sui piatti. Sono buone da gustare anche fredde.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare le zucchine farcite con riso alla menta e pinoli

Le zucchine farcite con riso alla menta e pinoli sono un piatto gustoso, fresco e semplice da realizzare. Vi basterà avere a vostra disposizione delle ottime zucchine rotondeggianti e qualche ingrediente in più per realizzare un piatto capace di stupire...
Antipasti

Come preparare le zucchine rotonde farcite

Le zucchine rotonde farcite possono essere presentate in tavola sia come antipasto che come secondo piatto. È una specialità semplice da realizzare anche da parte di chi è alle prime armi ai fornelli. Scegliete zucchine rotonde caratterizzate da una...
Antipasti

Come preparare le piadine vegan farcite

Se amate la cucina vegan e volete assaggiare qualcosa di molto gustoso, ecco a voi la ricetta per preparare delle deliziose piadine vegan farcite. Non contengono nessun glutine quindi possono essere consumate anche da chi soffre di celiachia. Si preparano...
Antipasti

Come preparare il guazzetto di cozze farcite

Le cozze sono molto versatili e si prestano bene per realizzare un gran numero di piatti differenti come per esempio il guazzetto. Il guazzetto di cozze farcite è un piatto gustoso e poco dispendioso che si può preparare in un breve lasso di tempo....
Antipasti

Come preparare le cipolle farcite di ricotta e caponata

Se volete stupire i vostri ospiti con un piatto caratterizzato da sapori semplici, ecco a voi le cipolle farcite con ricotta e caponata. Si tratta di una specialità mediterranea particolarmente aromatica da servire assieme a un ottimo vino rosso. Son...
Antipasti

Come preparare le cipolle di Tropea farcite alle verdure

Le cipolle sono un ortaggio che si presta a innumerevoli ricette. In particolare oggi vedremo una ricetta che fa uso delle cipolle di Tropea. Le cipolle di Tropea sono una qualità di cipolla un po' più dolciastra, dal colore rossiccio. In questa ricetta...
Antipasti

Come preparare il salame di salmone affumicato

Il salame di salmone affumicato è un piatto piuttosto semplice da preparare e, al contrario di quanto si possa essere abituati a pensare, è anche economico. Per poterlo realizzare è necessario avere un po’ di tempo a disposizione da dedicare alla...
Antipasti

Come preparare le piadine con salame e scamorza

Avete mai preparato le piadine in casa? Se fino ad adesso pensavate che fosse difficile realizzare in piena autonomia deliziose piadine romagnole da farcire, dovrete ricredervi. Seguendo passo dopo passo questa ricetta, anche i meno abili ai fornelli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.