Come preparare liquore di vaniglia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le bacche di vaniglia rappresentano un valido rimedio per lo stress e l'insonnia. Hanno infatti potere antiossidante per le cellule e sono anche un ottimo afrodisiaco. Ecco perché è da sempre possibile preparare numerose ricette a base di vaniglia, come il liquore. Lo potete comunque realizzare per poter deliziare il palato nelle fredde serate d'inverno e non solo. Le dosi sono indicate nella sezione occorrente. Gli ingredienti sono facilmente reperibili in qualunque supermercato ben fornito. Vediamo insieme come preparare il liquore di vaniglia.

26

Occorrente

  • 200 ml alcol puro o grappa
  • 4 bacche di vaniglia
  • 500g zucchero
  • 500 ml latte facoltativo
36

Come prima cosa procuratevi delle bottiglie di vetro e sterilizzatele in microonde per due o tre minuti; potete comunque farlo immergendole in acqua bollente per un'ora. Assicuratevi che la chiusura delle bottiglie sia ermetica o rischierete di lasciar sfumare tutto l'alcol e gli aromi naturali. Fate asciugare i contenitori e nel frattempo mettetevi all'opera con la ricetta a base di vaniglia. Effettuate un taglio lungo le bacche di vaniglia nel senso della lunghezza e raccogliete i semini che contengono. Lasciate in infusione nell'alcol o nella grappa i semi per circa due ore e mezza, versando il tutto in un pentolino da cucina.

46

Potete aggiungere all'alcol anche una bottiglia di latte intero, in modo da rendere il liquore maggiormente cremoso e meno forte. Se soffrite un'eventuale intolleranza al lattosio, potete anche utilizzare del latte di riso o di soia. Passate il tempo di infusione, aggiungete lo zucchero e mescolate con cura finché lo zucchero si sarà sciolto. Non preoccupatevi se questo non si scioglierà completamente. Versate il contenuto del pentolino nei barattoli e lasciateli in un luogo soleggiato per dieci giorni. Abbiate cura di agitare spesso le bottiglie, facendo in modo che lo zucchero non ancora disciolto si possa amalgamare con il resto del liquore.

Continua la lettura
56

Trascorso il tempo necessario, filtrate il composto e riversatelo nelle bottiglie in vetro nuovamente sterilizzate. Per il filtraggio aiutatevi con un canovaccio in cotone oppure un passino dai piccoli fori. Fate attenzione a non far cadere il liquore fuori dalla bottiglia. Adornate con bacche di vaniglia l'interno delle confezioni ed il risultato sarà eccezionale. Non necessita di ulteriori giorni di riposo, ma avete la possibilità di provarlo anche dopo poco tempo. Potete utilizzare il liquore fatto da voi come dono se siete invitati a casa di amici: ne rimarranno senz'altro entusiasti!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Assicuratevi che la chiusura delle bottiglie sia ermetica o rischierete di lasciar sfumare tutto l'alcol e gli aromi naturali.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come preparare il liquore ai cachi

Dal loto nasce un frutto dolce e delizioso, che si può gustare in mille modi. I cachi sono frutti delicati da mangiare maturi. Tanto che, se risultano ancora acerbi, vanno lasciati maturare. Sono frutti di origine asiatica e vengono raccolti tra ottobre...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore al tè

Normalmente, si associa il tè ad una classica tazza fumante da sorseggiare nei momenti di relax o, in alternativa, ad una bibita dissetante da consumare nelle calde giornate estive. Forse non sai che da quest'infuso puoi ottenere un liquore dagli effetti...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di limoni

Preparare liquori in casa richiede passione e utilizzo di prodotti di ottima qualità, se avete entrambi questi ingredienti potete cimentarvi nella preparazione di diversi tipi di liquori. Quello che vi presentiamo in questa guida è il procedimento da...
Vino e Alcolici

Come preparare un liquore di carrube

Oltre che per ricavare la farina, le carrube si possono impiegare anche per preparare un liquore. Il liquore di carrube è un ottimo digestivo ed è l'ideale per accompagnare un dessert di fine pasto. Se servito freddo, il liquore è anche un piacevole...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore allo zenzero

Lo zenzero è molto usato nella cucina italiana. Dai primi piatti ai dolci, offre un sapore aromatico molto simile a quello del limone. Un uso molto particolare dello zenzero è quello che lo vede protagonista in un liquore dal gusto forte e deciso, quello...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla panna e fragole

Per concludere un buon pranzo o una buona cena, generalmente si offre ai propri ospiti un buon liquore che aiuta la digestione delle pietanze appena consumate. Esistono moltissimi tipi di liquori e generalmente in questi casi preferiamo acquistarli già...
Vino e Alcolici

Come preparare un liquore di albicocche

Gli amanti dei liquori fatti in casa, sono sempre alla ricerca di nuove ricette per riuscire a produrre un liquore nuovo e mai provato prima. Per questo motivo, nei seguenti passaggi, vi daremo alcuni consigli su come preparare un liquore alle albicocche....
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla mela

Ideale da gustare a fine pasto, come rinfrescante digestivo o anche prima del pasto come aperitivo ghiacciato, il liquore alla mela non è particolarmente difficile da preparare. Il gusto delicato ma non invadente della mela lo rende anche perfetto per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.