Come preparare lo Jagertee

Tramite: O2O 01/09/2017
Difficoltà: facile
16
Introduzione

Lo Jagertee è una deliziosa bevanda calda alcolica e zuccherina di origini austriache. Ampiamente consumata e conosciuta nei paesi di origine e lingua germanica, ed anche in parte dell'Italia alpina nel Tirolo, il suo nome significa letteralmente "tè del cacciatore". Esso è talmente popolare che viene servito comunemente nei bar, ma ne esiste anche una comoda versione in bottiglia da diluire in casa con acqua calda. Realizzarlo partendo da zero non è affatto complicato. Di gradazione non eccessiva e di temperatura adatta a venir consumato specialmente durante le stagioni invernali, si presta a piccole varianti che arricchiscano più o meno la gradazione e l'aroma a seconda delle proprie preferenze personali. Il suo sapore è intenso, caratteristico e il profumo fortemente aromatico, mentre la gradazione a dispetto dell'ampio aggiungere parti alcoliche, viene in parte smorzata dalla sua natura di bevanda calda. Di base ricorda uno dei tanti vini caldi e speziati che si bevono anche nel nord Italia in occasione delle feste, come ad esempio il vin brulè. La vera differenza sta però nel curioso uso di un ingrediente in particolare come base: il tè nero. Vediamo quindi insieme come preparare questa bevanda.

26
Occorrente
  • 250 ml di tè nero
  • 250 ml di vino rosso
  • 40 ml di rum
  • 40 ml di acquavite
  • 1/2 stecca di canella
  • 2 chiodi di garofano
  • due cucchiai di zucchero
36

Preparare il tè nero

Per preparare lo Jagertee, ovviamente dobbiamo iniziare dalla preparazione di un buon tè nero di base. Esso potrà venire adoperato tanto da freddo come da caldo senza nessun problema relativamente alla qualità del risultato finale della bevanda. Infatti, il té andrà successivamente riscaldato in ogni caso. In questa fase si può decidere di intensificare o meno l'infusione, per ottenere un aroma più o meno marcato.

46

Scaldare il té e gli ingredienti speziati

Una volta che abbiamo terminato di preparare il tè nero, passiamo a creare la base aromatica del vero e proprio Jagertee. In un pentolino poniamo tutti insieme il vino, il tè, lo zucchero, la cannella e i chiodi di garofano. Evitiamo di adoperare la cannella in polvere, in quanto potrebbe conferire una consistenza sgradevole e "polverosa" alla bevanda. Meglio usare una stecchetta classica. In questa fase non è necessario raggiungere l'ebollizione, scaldiamo semplicemente per qualche minuto.

Continua la lettura
56

Aggiungere gli alcolici e servire

Versiamo dunque la bevanda calda, filtrata di cannella e chiodi di garofano, in un bicchiere o una tazza ampia. Aggiungiamo rum e acquavite, mescoliamo e serviamo il nostro Jagertee rigorosamente caldo. Questa bevanda solitamente non viene servita accompagnata da alcuna decorazione speciale. A renderne caratteristico l'aspetto a livello visivo basterà usare i classici bicchieri da grog e una fettina di limone.

66
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Il Jagertee è un'ottimo accompagnamento per dolci speziati e tipicamente invernali del nord europa e non solo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Come preparare il curry di verdure con tofu e latte di cocco

Chi desidera preparare una cena abbondante e sfiziosa all'insegna dei sapori etnici per amici e parenti, potrà ispirarsi a questa golosa ricetta indiana per scoprire come preparare facilmente il curry di verdure con tofu e latte di cocco. Il curry di...
Cucina Etnica

Come preparare il riso allo yogurt

Il riso è un alimento considerato jolly in cucina per la sua versatilità. Tanto che con pochi tocchi, si trasforma in piatti dolci e salati da mettere in tavola in poco tempo. È un ingrediente pregiato e viene adoperato in tutto il mondo per preparare...
Cucina Etnica

Come preparare il riso per il sushi

La cucina giapponese è una delle più diffuse e apprezzate da tempo. Tanto che, esistono molti ristoranti che si occupano di servire ottimi piatti orientali. Il sushi è uno dei più richiesti per la sua particolarità. Questo si può fare anche in casa...
Cucina Etnica

Come preparare il pollo al limone e miele

Decidere cosa preparare per cena è sempre una scelta difficile, soprattutto quando abbiamo ospiti a casa. Si pensa in pochi minuti ad una ricetta veloce ma allo stesso tempo gustosa che possa soddisfare i nostri amici. Partono così le ricerche per trovare...
Cucina Etnica

Come preparare i tacos di pollo

Se intendiamo preparare un prelibato secondo piatto, o se preferiamo chiamarlo stuzzichino, possiamo cimentarci nell'elaborazione dei tacos di pollo; infatti, se vi piace la cucina messicana, non c'è molto altro da dire, poiché è nota che è davvero...
Cucina Etnica

Come preparare l'agnello alla greca

Cucinare è una delle tante passioni che accomunano noi italiani, e siamo degli specialisti nel preparare dei piatti gustosi, soprattutto quelli a base di carne. Il nostro ricettario è pieno di piatti a base di carne, ma alle volte possiamo integrarlo...
Cucina Etnica

Come preparare il katsudon

Nei giorni di festa o durante le domeniche potrebbe capitarvi di voler preparare una pietanza non esattamente italiana, pietanza che, naturalmente, richiede molto impegno e cura da parte vostra. La scelta dovrebbe ricadere su una pietanza che possa mediamente...
Cucina Etnica

Come preparare il formaggio grigliato all'americana

Il "grilled cheese", o formaggio grigliato all'americana, è uno snack molto popolare negli Stati Uniti, che può essere facilmente gustato in quasi ogni pub e ristoranti (ma che può anche essere realizzato facilmente nella propria cucina). Potete preparare...