Come preparare lo Jagertee

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Lo Jagertee è una deliziosa bevanda calda alcolica e zuccherina di origini austriache. Ampiamente consumata e conosciuta nei paesi di origine e lingua germanica, ed anche in parte dell'Italia alpina nel Tirolo, il suo nome significa letteralmente "tè del cacciatore". Esso è talmente popolare che viene servito comunemente nei bar, ma ne esiste anche una comoda versione in bottiglia da diluire in casa con acqua calda. Realizzarlo partendo da zero non è affatto complicato. Di gradazione non eccessiva e di temperatura adatta a venir consumato specialmente durante le stagioni invernali, si presta a piccole varianti che arricchiscano più o meno la gradazione e l'aroma a seconda delle proprie preferenze personali. Il suo sapore è intenso, caratteristico e il profumo fortemente aromatico, mentre la gradazione a dispetto dell'ampio aggiungere parti alcoliche, viene in parte smorzata dalla sua natura di bevanda calda. Di base ricorda uno dei tanti vini caldi e speziati che si bevono anche nel nord Italia in occasione delle feste, come ad esempio il vin brulè. La vera differenza sta però nel curioso uso di un ingrediente in particolare come base: il tè nero. Vediamo quindi insieme come preparare questa bevanda.

26

Occorrente

  • 250 ml di tè nero
  • 250 ml di vino rosso
  • 40 ml di rum
  • 40 ml di acquavite
  • 1/2 stecca di canella
  • 2 chiodi di garofano
  • due cucchiai di zucchero
36

Preparare il tè nero

Per preparare lo Jagertee, ovviamente dobbiamo iniziare dalla preparazione di un buon tè nero di base. Esso potrà venire adoperato tanto da freddo come da caldo senza nessun problema relativamente alla qualità del risultato finale della bevanda. Infatti, il té andrà successivamente riscaldato in ogni caso. In questa fase si può decidere di intensificare o meno l'infusione, per ottenere un aroma più o meno marcato.

46

Scaldare il té e gli ingredienti speziati

Una volta che abbiamo terminato di preparare il tè nero, passiamo a creare la base aromatica del vero e proprio Jagertee. In un pentolino poniamo tutti insieme il vino, il tè, lo zucchero, la cannella e i chiodi di garofano. Evitiamo di adoperare la cannella in polvere, in quanto potrebbe conferire una consistenza sgradevole e "polverosa" alla bevanda. Meglio usare una stecchetta classica. In questa fase non è necessario raggiungere l'ebollizione, scaldiamo semplicemente per qualche minuto.

Continua la lettura
56

Aggiungere gli alcolici e servire

Versiamo dunque la bevanda calda, filtrata di cannella e chiodi di garofano, in un bicchiere o una tazza ampia. Aggiungiamo rum e acquavite, mescoliamo e serviamo il nostro Jagertee rigorosamente caldo. Questa bevanda solitamente non viene servita accompagnata da alcuna decorazione speciale. A renderne caratteristico l'aspetto a livello visivo basterà usare i classici bicchieri da grog e una fettina di limone.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il Jagertee è un'ottimo accompagnamento per dolci speziati e tipicamente invernali del nord europa e non solo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come fare il cocktail “Rossini”

Preparare un cocktail da servire agli amici prima di una cena potrebbe essere un bel modo per iniziare una piacevole serata in allegria. Quello che vi proponiamo i questo articolo è un cocktail dal sapore fresco e delicato, ideale da servire come aperitivo:...
Vino e Alcolici

Le migliori birre tedesche

La birra è una delle bevande più consumate al mondo. La nazione che di questa bevanda ne fa un vanto è proprio la Germania. La città dove viene prodotta la maggior parte della birra è Monaco di Baviera. Città in cui si svolge il famosissimo Oktoberfest...
Vino e Alcolici

Creare un perfetto Cocktail Martini

Nella seguente guida che vi esplicheremo immediatamente nei passaggi che seguiranno, indicandovi come potrete creare un perfetto Cocktail Martini. Esso ha potuto avere un successo enorme in tutto il mondo, in quanto è la bevanda preferita del celebre...
Vino e Alcolici

Come preparare l’Irish coffee

L'Irish coffee è una bevanda calda, a base di caffè, dalla media gradazione alcolica la cui storia inizia attorno al 1940. La sua composizione prevede appunto una componente alcolica assicurata dall'Irish Whiskey, il caffè (lungo o espresso) e una...
Vino e Alcolici

Come fare la vodka in casa

Qualche volta dopo un pranzo oppure una cena con amici e parenti si gusta una bevanda alcolica per favorire la digestione del pasto appena consumato. Generalmente si preferiscono comprare queste bevande già confezionate negli apposti negozi. Il loro...
Vino e Alcolici

Come preparare un Campari orange

Con la bella stagione le giornate si allungano e l'ora dell'aperitivo è più calda. Prendersi un minuto di relax, gustando una squisita bevanda fresca come un Campari Orange è una delle migliori idee per restare rilassati. Questo aperitivo freschissimo...
Antipasti

Come organizzare un perfetto aperitivo in casa

Mentre i nostri commensali attendono che la cena sia pronta, quale miglior modo per far passare il tempo che preparare un gustoso aperitivo? È il modo migliore per iniziare la serata, i nostri ospiti si sentiranno subito a proprio agio e prepareranno...
Consigli di Cucina

5 modi per fare la sangria

Se dico Spagna a cosa pensi? Sangria! La sangria è la bevanda alcolica spagnola per eccellenza, presente in diverse varianti. Gusto intenso, speziato e fruttato, è una bevanda rinfrescante, per questo ideale se bevuta la ghiacciata. Si presta molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.