Come preparare lo sciroppo di rose

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare lo sciroppo di rose
17

Introduzione

Tra i fiori più profumati e più belli da poter tenere in casa o da tenere in giardino, vi sono sicuramente le rose. Le rose sono dei fiori davvero splendidi dai colori vivaci e dall'aspetto delicato e sofisticato. Oltre a poter tenere in casa dei fiori in vaso di questo tipo, è possibile anche tenerli in giardino o utilizzarli per creare cosmetici naturali, profumi e sciroppi. Lo sciroppo di rose, è utilizzato anche per creare dei buonissimi dolci, per profumare la casa e per molte altre cose. Se volete imparare la ricetta e capire come preparare lo sciroppo di rose in casa, ecco cosa dovete fare.

27

Occorrente

  • 500 g di petali di rosa, 200 g di zucchero, sciroppo fatto in casa con 100 g di zucchero 100 grammi di acqua, 4 limoni, 1 bicchiere d'acqua.
37

Per preparare un ottimo sciroppo di rose, è necessario ovviamente avere a disposizione almeno un bel po' di petali di rosa ancora fresca. I petali essiccati non andranno sicuramente bene, ma ci vorranno parecchi petali per poter ottenere uno sciroppo profumato. Prima di preparare lo sciroppo dovete naturalmente creare una base con dello zucchero e dell'acqua. Dovrete infatti bollire prima di preparare qualsiasi cosa l'acqua insieme allo zucchero e lasciare raffreddare il tutto, prima di cominciare a preparare il vero sciroppo di rose. Ricordatevi anche che potrete utilizzare varie tipologie di petali di rosa anche di diverso colore.

47

Una volta che avrete fatto la base dello sciroppo, dovrete unire in un contenitore con un tappo abbastanza ermetico i vostri petali di rosa, lo zucchero (che potrà essere anche di canna), il succo dei vostri limoni biologici, un bicchiere colmo d'acqua e il vostro sciroppo preparato in precedenza a base di acqua e zucchero. Dovrete lasciare macerare vostri petali per tutta la notte insieme a tutti gli ingredienti e procedere alla cottura del tutto dopo circa 24 ore. Mettete quindi il vostro composto all'interno di una pentola a fuoco basso e chiudete il tutto con un coperchio abbastanza ermetico. Evitate di far bollire il composto ma cuocete lentamente in modo tale che il profumo rimanga all'interno dei petali.

Continua la lettura
57

Lasciate restringere il composto fino a quando non diventerà di un unico colore. Dopo circa 50 minuti di cottura potrete spegnere il fuoco. Lasciate raffreddare il vostro sciroppo e quando sarà ben freddo, filtratelo con un colino da cucina. Chiudete il vostro sciroppo in bottiglie di vetro sterilizzate con un tappo ermetico. Per creare una chiusura ermetica e sigillare i vostri barattoli e le vostre bottiglie, immergete i contenitori con lo sciroppo all'interno di una pentola con acqua e lasciate bollire il tutto per almeno mezz'ora. Ed ecco pronto il vostro sciroppo da gustare insieme ad un buon dolce.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potete provare anche ad aggiungere un po' di scorza di limone per profumare ancora di più lo sciroppo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come fare lo sciroppo di rosa canina

La rosa canina è un fiore le cui proprietà terapeutiche erano già note dall'antichità in quanto la sua acqua era spesso impiegata dai medici per il trattamento di alcune patologie oppure per curare certe ferite. Lo sciroppo di rosa canina inoltre...
Analcolici

Come fare lo sciroppo di fragole

Se sei alla ricerca di un ingrediente naturale che faccia risaltare il tuo gelato oppure i tuoi dolci ti trovi nel posto giusto. Se continuerai la lettura ti spiegherò in maniera semplice e chiara come preparare lo sciroppo di fragole, una preparazione...
Analcolici

Come fare lo sciroppo di amarene

Uno dei frutti più amati ed elogiati di tutta la grande varietà che la natura offre, è sicuramente l'amarena. Dolce ma allo stesso tempo intensa ed amara, l'amarena è un frutto unico e dalle molteplici possibilità d'uso. Le amarene sono infatti buonissime...
Analcolici

Come fare uno sciroppo di carote, zenzero e miele

Durante l'inverno ma anche d'estate, può capitare di raffreddarsi e di beccarsi una brutta influenza che può farvi rimanere a letto per alcuni giorni. L'influenza può causare catarro, tosse e fastidi alla gola, che possono essere alleviati attraverso...
Analcolici

Come preparare un cocktail alla rosa

Tra gli svariati cocktail esistenti, sicuramente tra i più particolari troviamo il cocktail alla rosa. È un drink tutto femminile, sia per il colore che per il gusto dolce e leggero. Ovviamente, questo viene dovuto per la presenza del suo grado alcolico...
Analcolici

Come preparare il frappè al caramello

Con l'arrivo della bella stagione, riscopriamo il piacere di vivere le giornate all'aria aperta gustandoci il tepore del sole. Per dissetarci, concedendoci un piccolo break sfizioso, perché non coccolarci con un goloso frappè? Una ricetta semplice e...
Analcolici

Come preparare sciroppi alla frutta

Se in casa specie per il periodo estivo, intendete preparare dei rinfrescanti, gustosi e nutrienti sciroppi alla frutta, li potete realizzare sia con degli estratti che si possono acquistare nei supermercati, che a base della stessa frutta ma fresca....
Analcolici

5 cocktails analcolici estivi da preparare in casa

Voglia di estate, voglia di cocktail! Anzi, nel caso della nostra guida, voglia di cocktails analcolici!!I cocktails analcolici non hanno nulla da invidiare a quelli che contengono alcol. Freschi, esotici, colorati, i cocktail analcolici azzerano la sete...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.