Come preparare lo sformato di carote con i cardi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Un buon modo per far mangiare le verdure ai bambini è combinarle con ricette sfiziose, adeguate a far scattare loro la curiosità di gustare qualcosa di diverso. Nella guida vedremo un piatto, che oltre ad essere ottimo per i bambini risulta essere adeguato anche per degli antipasti sfiziosi con gli amici. Nella guida vedremo come preparare una ricette piuttosto insolita, lo sformato di carote con i cardi. Questo piatto è molto morbido, a base di verdure, ed è in grado di abbinarsi a qualsiasi pasto.

26

Occorrente

  • 100 gr di cardi
  • 100 gr di carote
  • Sale
  • Pepe
  • Scalogno
  • Parmigiano
  • 2 uova
36

Come prima cosa bisogna iniziare dalla pulizia dei cardi. Questo tipo di verdura si presenta in modo simile al sedano ma ha un gusto sicuramente più forte e deciso. Quindi procedere alla pulitura dei cardi eliminando i gambi da entrambe le parti, sfilando ogni foglia e lavandolo sotto abbondante acqua corrente. Quindi proseguire uno per uno fino a quando non si conclude. Per le carote bisogna procedere allo stesso modo, quindi eliminare la buccia, lavarle sotto abbondante acqua corrente e ridurre sia le carote che i cardi in piccole parti. Aggiungete i condimenti che volete: si abbina a questo piatto sale, pepe nero e curcuma. Se invece si vuole qualcosa di un po' più forte si può aggiungere la paprika.

46

Per la preparazione dello sformato bisogna prima fare un soffritto a base di olio, cipolla e scalogno. Una volta appassiti aggiungere le carote ed i cardi e mescolare adeguatamente fino a quando non assimilano per bene il gusto. Quindi versare un po di acqua e lasciare cuocere per dieci minuti circa. Quando i due ingredienti iniziano ad essere morbidi, scolarli e disporli all'interno del mixer. Aggiungere al suo interno anche le uova ed il parmigiano, azionare il mixer e lasciare frullare il tutto per qualche minuto. Quello che si otterrà è una crema vellutata, senza parti grossolane.

Continua la lettura
56

Per completare lo sformato occorre proseguire con la cottura. Quindi si può scegliere di disporre il tutto dentro una teglia oppure creare delle monoporzioni in appositi contenitori. Una volta scelto, rivestire con la carta forno e versare parte del composto al suo interno. Una volta finito mettere all'interno della teglia un po' di acqua, così da eseguire in forno una cottura a bagnomaria e lasciare cuocere a 180 gradi per almeno trenta minuti. Se invece si ha un forno ventilato procedere con una cottura a 160 gradi per circa venti minuti. In entrambi i casi è importante che il forno sia già caldo. Una volta pronto sfornare e servire questo delizioso antipasto ben caldo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si può aggiungere qualche cubetto di prosciutto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Sformato di cous cous con pesto prezzemolato

Piatto tipico della cucina nordafricana, il cous cous è diventato uno dei piatti etnici più presenti sulle nostre tavole. Questo grazie soprattutto alla sua versatilità, che lo rende un ottimo sostituto di pasta e riso in diverse preparazioni. Un esempio...
Cucina Etnica

Ricetta: insalata di carote all'arancia

Con l'arrivo della stagione estiva le temperature tendono ad aumentare e con il caldo difficilmente si ha voglia di consumare un pasto caldo e pesante durante il pranzo o una cena. In questo periodo è buona norma sostituire i cibi come la pasta o la...
Cucina Etnica

Gamberi al vapore con crema di carote e zenzero

La cottura al vapore permette di mantenere il sapore degli alimenti ed è inoltre piuttosto rapida. Il principio fondamentale è il vapore, che rende la consistenza degli alimenti maggiormente compatta e non vi è in oltre dispersione di sapori. Questa...
Cucina Etnica

Come preparare vellutata di fagioli cannellini e cardo vegetariana

Le proteine dei fagioli sono fondamentali per la nostra routine. In molte diete moderne ipocaloriche, vegane o vegetariane, i fagioli sono dei legumi che la fanno da padroni perché spesso sostituiscono piatti importanti per la salute come la carne rossa....
Cucina Etnica

Come preparare le chicche di carota con feta e rucola

Per preparare un piatto alternativo ai soliti gnocchi di patate possiamo optare per un altro ortaggio che piace molto anche ai bambini: le carote. Possiamo preparare un piatto che metta d'accordo il palato degli adulti e dei più piccoli aggiungendo qualche...
Cucina Etnica

Come preparare il burger di barbabietola

I fast food si stanno diffondendo sempre di più, e non solo perché molto comodi per un pasto fuori casa. Infatti spesso offrono dei piatti davvero gustosi, ma decisamente poco salutari. Inoltre, se abbiamo deciso di sposare la filosofia vegan, difficilmente...
Cucina Etnica

Come preparare la caponata di melanzane vegana

In questa guida vedremo una rivisitazione della classica ricetta della cucina italiana molto amata e tramandata da generazioni e generazioni in ogni regione della nostra meravigliosa penisola, ma con un look molto più leggero per accontentare anche chi...
Cucina Etnica

Come preparare un burrito vegetariano

Una sera abbiamo proprio voglia di qualcosa di goloso e vogliamo dimenticarci della linea. I burrito sono un piatto messicano molto goloso che ci stuzzicano il palato. Ma purtroppo il loro ripieno è composto prevalentemente di carne. Non abbiamo altra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.