Come preparare lo sformato di zucca

Tramite: O2O 25/08/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

La zucca è un ortaggio autunnale abbastanza apprezzato nel periodo di Halloween. Essa è ricca d'acqua e povera di zuccheri per cui è un alimento appropriato per chi segue una dieta in quanto stimola la diuresi. In cucina la zucca viene impiegata per condire primi piatti e si utilizza specialmente per la pasta con i fagioli. Essa si può cucinare in tantissimi modi ed è adatta per ricette salate e dolci. Con la zucca si possono preparare: gustosi dolci come i muffin con zucca e cioccolato, torte ed anche gli involtini di pollo. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come preparare lo sformato di zucca.

26

Occorrente

  • burro
  • polpa di zucca
  • parmigiano grattutgiato
  • pinoli
  • tuorli d'uovo
  • cipolla
  • besciamella q.b.
  • sale e pepe q. b.
36

Preparare il composto

La prima cosa da fare per la preparazione di questa ricetta è quella di sciogliere del burro in un tegame. In seguito si aggiunge la cipolla tagliata in precedenza a fettine e si fa appassire. Successivamente si aggiunge la polpa di zucca tagliata a dadini; a questo punto si mette un mestolo d'acqua e si lascia cuocere fino a quando non si amalgama bene il tutto, cioè il composto deve avere la consistenza di una purea.

46

Unire i restanti ingredienti

Adesso come seconda fase della preparazione bisogna versare la zucca in un recipiente e poi aggiungere la besciamella con il parmigiano grattugiato, i tuorli d'uovo ed i pinoli. Successivamente si sala e pepa il tutto e si mescola accuratamente. Adesso si deve prendere uno stampo dalla forma che si preferisce (generalmente si utilizza quello rotondo), si imburra servendovi di un tovagliolo e si versa il composto all'interno.

Continua la lettura
56

Cuocere e servire

Successivamente si inforna a 160° C per circa un'ora; dopo questo lasso di tempo bisogna alzare la temperatura a 180° C e lasciar cuocere per altri 10 minuti. A cottura ultimata si lascia intiepidire il composto per qualche minuto; poi, viene servito per essere gustato pienamente. Lo sformato può essere anche arricchito con verdure, ad esempio si possono utilizzare gli spinaci con il burro oppure dei pomodori di pachino all'insalata. Da un punto di vista cromatico è consigliabile l'utilizzo di verdure dai colori forti e sgargianti; in questo modo è possibile far risaltare la meravigliosa tonalità di arancio che ha la zucca. Come si può notare rendere il piatto presentabile è un gioco da ragazzi; basta utilizzare un fondo bianco ed arricchirlo con i colori che si preferiscono. Per ottenere un'ottima ricetta occorre solo un pizzico di fantasia; infatti, si può ottenere una perfetta combinazione tra gusto, aspetto e salute.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: sformato di zucca e amaretti

Cucinare è la passione di noi italiani, e siamo diventati famosi in tutto il mondo per le nostre ricette elaborate e gustose. Nel nostro ricettario abbiamo moltissime pietanze che si possono preparare molto facilmente e che non richiedono particolari...
Antipasti

Come fare uno sformato di fiori di zucca

Se avete voglia di realizzare un ottimo secondo piatto, valido anche come antipasto, ecco un'idea sfiziosa e facile da riprodurre. Parliamo di uno sformato, sempre molto apprezzato nelle nostre cucine, da fare con i fiori di zucca. Sarà quindi perfetto...
Antipasti

Come preparare lo sformato di miglio

Lo sformato di miglio è un delizioso antipasto molto semplice da preparare. Non contiene alcun ingrediente di origine animale e quindi è perfetto anche per chi segue un’alimentazione vegan ma anche per chi per questioni di salute non può mangiare...
Antipasti

Come preparare lo sformato di cavolfiore

Cosa c'è di meglio che preparare con le proprie mani, una buonissima cenetta, magari a lume di candela? Ecco perché abbiamo pensato bene, di proporre una guida, che dia una vera e propria mani, a capire ed imparare come preparare lo sformato di cavolfiore,...
Antipasti

Come preparare uno sformato di zucchine con fonduta

Lo sformato di zucchine è conosciuto anche con il nome di "flan" secondo la terminologia francese. Insieme ad una buona fonduta, realizzata con un delizioso formaggio, si presta a diventare un ottimo antipasto o, in alternativa, può essere servito anche...
Antipasti

Come preparare lo sformato di riso in foglie di vite

Volete sorprendere parenti e amici con una ricetta originale? Ecco a voi la ricetta per preparare un goloso sformato di riso avvolto in foglie di vite. Si tratta di uno sformato particolarmente ricco e gustoso. Se volete servirlo c ome piatto unico, accompagnatelo...
Antipasti

Come preparare lo sformato di asparagi

Gli asparagi sono dei vegetali buoni, sani e gustosi. Molto utili per depurare l'intestino, gli asparagi, sono anche ricchi di vitamine e fibre. Se volete scoprire una ricetta davvero gustosa e d'effetto per stupire tutti i vostri ospiti e i commensali...
Antipasti

Come preparare lo sformato di patate ripieno di tonno e olive verdi

Lo sformato di patate ripieno di tonno e olive è un piatto molto saporito da servire come antipasto o o come secondo. Si tratta di un morbido purè di patate, facile da preparare, arricchito da formaggio grattugiato, tonno sottolio e olive verdi. Questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.