Come preparare lo speck

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Lo speck è un tipico salume prodotto nel Trentino Alto Adige. Le sue origini sono lontane e si sviluppano per la necessità di conservare la carne per lunghi periodi. La lavorazione dello speck richiede l'utilizzo di spezie e sale che riescono a far mantenere la carne intatta per molto tempo; per cui esso nacque come una pietanza tipica dei ceti meno abbienti, ma con il tempo divenne, quello che è per noi, ancora oggi; un salume dal gusto unico e dall'odore inconfondibile. La particolarità dello speck rispetto ad altri salumi, è la compresenza di due aspetti, la stagionatura tipica del prosciutto crudo e l'affumicatura. Nella seguente guida, vi illustrerò tutti i passaggi da compiere su come preparare questo gustosissimo salume. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • 1 coscia di suino
  • sale e pepe
  • aromi e spezie di gradimento
  • Legna specifica per l'affumicatura
  • Locali adatti
37

Innanzitutto, l'elemento essenziale per preparare lo speck risiede nella scelta della carne da utilizzare: vengono scelte solo le migliori cosce di suino, le quali vengono poi disossate e tagliate ad hoc. A questo punto, la prima fase di lavorazione sarà la salatura, che dovrà avvenire a secco. Essa prevede l'utilizzo di spezie classiche come sale, pepe, aglio e bacche di ginepro, a queste se ne aggiungono altre, in relazione al gusto che vogliono darne i produttori, come ad esempio alloro, rosmarino, zucchero e così via. Tale operazione dura per ben tre settimane, dopodiché le cosce dei suini vengono girate più volte, affinché assorbano bene la salamoia precedentemente realizzata.

47

Le successive fasi sono quelle dell'affumicatura e stagionatura. La prima avviene con legni di diverso genere che hanno il compito di conferire i loro aromi al salume; quelli più utilizzati sono abete, faggio e pino. L'affumicatura avviene a basse temperature, infatti non si superano i 20°. Anche questa fase durerà circa tre settimane, e in questo periodo, la carne acquisirà il suo tradizionale colore ambrato. La stagionatura avviene ad una temperatura costante che non supererà i 20°; lo speck viene appeso in grandi ambienti per un periodo medio di 22 settimane, durante il quale si forma uno strato di muffa, che poi verrà completamente eliminato.

Continua la lettura
57

In ogni caso, realizzare queste operazioni a casa propria richiede una grande manualità e pazienza per la preparazione, oltre a degli appositi spazi per realizzare le varie fasi, alle giuste temperature. Se volete gustare in pieno il gusto dello speck, che deve necessariamente possedere anche il marchio IGP, non vi resta che comprarlo. I piatti in cui trova impiego lo speck sono davvero tanti; oltre al classico panino imbottito, si potranno preparare antipasti sfiziosi, primi piatti, torte salate, insalate nutrienti e leggere.

67

Guarda il video

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare degli stuzzichini con speck e nocciole

Avere ospiti a cena fa sempre molto piacere. Ci si impegna a trovare il giusto menù, tenuto conto dei gusti dei propri ospiti. Per accogliere gli ospiti serve preparare un buon aperitivo. Volete preparare un antipasto molto semplice, ma gustoso, da poter...
Antipasti

Come preparare gli sformati di patate al timo e speck

Gli sformati di patate al timo e speck piacciono sempre a tutti. Sono semplici da preparare e ottimi da gustare assieme a un buon bicchiere di barolo. Scegliendo delle ottime patate a pasta gialle si ottengono del deliziosi sformati, soffici all’interno...
Antipasti

Come preparare i crostini con speck e mele

All'interno di buffet e negli aperitivi, i crostini rappresentano un ingrediente immancabile; croccanti e saporiti, sono sfiziosi da consumare preparati nei modi più disparati. Una versione originale, ad esempio, prevede di accostarli a mele e speck....
Antipasti

Come preparare i grissini arrotolati allo speck

Tra gli antipasti più amati e serviti in tavola, i grissini occupano di certo un posto speciale! Protagonisti delle nostre tavole nelle occasioni speciali e nei periodi di festa, sanno conquistare tutti con la loro leggerezza fragrante. Per stuzzicare...
Antipasti

Come preparare i rotoli di speck ed insalata ripieni di mozzarella

I rotoli di speck ed insalata ripieni di mozzarella sono una pietanza molto sfiziosa e semplice da preparare. Rappresentano un secondo piatto molto fresco e genuino adatto soprattutto per la stagione estiva. Se avete poco tempo da dedicare in cucina oppure...
Antipasti

Come preparare la tarte flambée al bitto con speck

In questa guida vi spiegherò come preparare la tarte flambée al bitto con speck. Sembra una pizza e si cuoce come una pizza. Ma non fate l'errore di pensare che in realtà si tratti di una pizza. La tarte flambée, la focaccia alsaziana condita con...
Antipasti

Come preparare dei muffin con speck e brie

I muffin salati sono una specialità davvero golosa, che piace ai più piccini come agli adulti. Sono davvero facilissimi da preparare e ne esistono tantissime varianti. Uno dei modi per renderli più gustosi è quello di abbinare dei salumi tagliati...
Antipasti

Come preparare le patate farcite con bitto e speck gratinate

Stiamo organizzando una cena tra amici e le idee vengono a mancare. Vorremmo offrire loro qualcosa di sfizioso e saporito, senza appesantire eccessivamente. Magari un contorno che accompagni una delle portate principali. Non sempre è facile decidersi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.