Come preparare lo stoccafisso alla livornese

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare lo stoccafisso alla livornese
17

Introduzione

In ambito culinario esistono tantissime ricette, adatte a tutti i gusti. Nella tradizione italiana c'è spazio per ogni tipo di piatto, dai primi di pasta ai secondi di carne e pesce. Molte preparazioni tipiche del nostro patrimonio provengono da conoscenze popolari e povere. Ciò non le rende affatto di scarso valore, anzi la maggior parte di esse sono delle autentiche perle, un valore aggiunto per le realtà locali. Come nel caso dello stoccafisso alla livornese, un gustoso e sostanzioso pasto di pesce. Preparare lo stoccafisso alla livornese non richiede capacità particolari, ciò di cui avremo davvero bisogno è il tempo. Per ottenere un ottimo stoccafisso, infatti, dovremo osservare lunghi tempi di preparazione. Ma scopriamo meglio come preparare questo saporito merluzzo essiccato.

27

Occorrente

  • 500 gr di stoccafisso
  • 5 patate
  • Uno spicchio d'aglio, olio e un pizzico di peperoncino
  • 2-3 cucchiai di salsa di pomodoro (o pomodorini senza pelle)
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bicchiere di vino bianco (facoltativo)
37

Per prima cosa dovremo ammorbidire lo stoccafisso e per farlo immergiamolo in acqua per almeno una settimana, in modo da assumere la giusta consistenza. Trascorso il tempo necessario, ripuliamo lo stoccafisso a fondo e poi tagliamolo in fettine non più grandi di 2 o 3 cm. Per la cottura dello stoccafisso alla livornese prepariamo innanzitutto un buon soffritto, triturando uno spicchio di aglio e facendolo dorare in una padella con poco olio. Aggiungiamo anche un pizzico di peperoncino per dare un sapore più deciso al piatto. A questo punto incorporiamo lo stoccafisso e soffriggiamolo in modo tale da dargli una lieve doratura: in seguito uniamo 5 patate ridotte a spicchi.

47

Lo stoccafisso dovrà cuocere a lungo, lentamente, per circa 2 ore a fiamma dolce: dobbiamo avere l'accortezza di controllare il pesce in modo che rimanga sempre umido. Quando saremo vicini al termine della cottura potremo aggiungere 3 cucchiai di passata di pomodoro: in alternativa possiamo utilizzare dei pomodori freschi in pezzi, privi di pelle. Per un gusto più intenso possiamo unire un bicchiere di vino bianco verso la fine della cottura che, sfumando, sprigionerà il suo inconfondibile aroma.

Continua la lettura
57

Lo stoccafisso si differenzia dal baccalà per il tipo di conservazione: infatti il primo si conserva tramite essiccazione, perciò non diventa particolarmente salato. Durante la cottura dello stoccafisso alla livornese, dunque, non lesiniamo troppo in sale: possiamo aggiungerne un pizzico dopo la cottura per rendere il gusto più deciso. Lo stoccafisso alla livornese è un piatto particolarmente sostanzioso: se ne consiglia una piccola porzione, in quanto ricchissimo di calorie. È anche un piatto non adatto ad uno stomaco delicato. Può essere indigesto, ma è senza dubbio delizioso e molto invitante per gli amanti del pesce.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare lo stoccafisso all'elbana

Alcune volte ci capita di perdere molto tempo alla ricerca della pietanza giusta da preparare per un pranzo o una cena con i nostri amici e parenti e spesso questa ricetta risulta molto complicata da realizzare. Esistono invece molte ricette che sono...
Pesce

Come preparare il caciucco alla livornese

Il caciucco alla livornese è una zuppa di pesce, così definita perché un tempo veniva preparata in larghi tegami o pentole di coccio, da cui il nome. La ricetta tradizionale prevedeva l'impiego di tredici specie ittiche, perciò, secondo l'ipotesi...
Pesce

Ricetta: stoccafisso con pomodori, capperi e olive nere

Lo stoccafisso con pomodori, capperi ed olive nere è una ricetta molto popolare e gustosa di origine meridionale e, in particolare napoletana, anche se oggigiorno viene apprezzata in tutta Italia. Si tratta di un piatto semplice e basilare che utilizza...
Pesce

Come fare lo spezzatino di stoccafisso

Lo stoccafisso (o comunemente chiamato Baccalà in alcune zone dell'Italia meridionale) è un pesce di razza pregiata, deriva infatti da merluzzi di grandi dimensioni provenienti dalla Norvegia.Il pesce viene essiccato e conservato per poi essere venduto...
Pesce

Ricetta: baccalà alla livornese

La cucina italiana è ricca di ricette che deliziano il palato. Una tra queste è quella del baccalà alla Livornese, tipica della cucina toscana. Sicuramente questo può essere definito piatto invernale, adatto nelle fredde giornate di pioggia perché...
Pesce

Ricetta: stoccafisso con patate

Se siete alla ricerca di un piatto sano e genuino a base di pesce allora la ricetta che stiamo per mostrarvi fa ala caso vostro. Oggi infatti vi proporremo lo stoccafisso con patate. Lo stoccafisso è un merluzzo intero che viene lavorato secondo una...
Pesce

Come fare lo stoccafisso accomodato alla genovese

Lo stoccafisso non è altro che il merluzzo decapitato, eviscerato, lavato, appeso su grossi tralicci e disidratato con esposizione all'aria fredda. La preparazione dello stoccafisso richiede un'accurata battitura con una mazzuola di legno, in modo da...
Pesce

Ricetta: filetto di cernia alla livornese

Ecco qui una nuova ricetta, in cui cercheremo di riassumere tutto il sapore che i nostri mari sanno donarci. Nello specifico vogliamo proporre una ricetta a base di pesce, da servire ai nostri amici e parenti che verranno a cena o a pranzo da noi ed allo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.