Come preparare lo stoccafisso alla livornese

Tramite: O2O 11/06/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

Come preparare lo stoccafisso alla livornese

In ambito culinario esistono tantissime ricette, adatte a tutti i gusti. Nella tradizione italiana c'è spazio per ogni tipo di piatto, dai primi di pasta ai secondi di carne e pesce. Quest'ultimo riscontra un grande successo in cucina. Molte preparazioni tipiche del nostro patrimonio, provengono da conoscenze popolari e povere. Ciò non le rende affatto di scarso valore, anzi la maggior parte di esse sono delle autentiche perle. Come nel caso dello stoccafisso alla livornese, un gustoso e sostanzioso piatto, considerato da sempre un vero simbolo gastronomico. Preparare lo stoccafisso alla livornese non richiede capacità particolari, ciò di cui avrete davvero bisogno è il tempo. Per ottenere un ottimo stoccafisso, infatti, vanno osservati lunghi tempi di preparazione. Lo stoccafisso alla livornese è un secondo particolarmente sostanzioso. Quindi se ne consiglia una piccola porzione, in quanto ricchissimo di calorie. Nella seguente guida vi spiego come preparare lo Stoccafisso alla livornese.

27

Occorrente

  • 500 gr di stoccafisso
  • 5 patate
  • Uno spicchio d'aglio, olio e un pizzico di peperoncino
  • 2-3 cucchiai di salsa di pomodoro (o pomodorini senza pelle)
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bicchierino di Marsala
37

Preparare lo stoccafisso

Per prima cosa dovete preparare lo stoccafisso. Quindi sbattetelo con il mattarello, in modo di sfibrarne la polpa. Immergetelo in acqua fredda per almeno una settimana, così da assumere la giusta consistenza. Cambiate spesso l'acqua, finché lo stoccafisso raddoppia il suo peso. Trascorso il tempo necessario, sciacquatelo a fondo sotto l'acqua corrente. Aprite lo stoccafisso e eliminate le lische, tagliatelo a pezzi regolari e togliete la pelle. Mettetelo in una casseruola a bagno con mezzo bicchierino di Marsala, facendolo riposare riposare per tre ore. Sgocciolatelo e tenete da parte il liquido. Ora passate a cuocere i pomodori e lo stoccafisso. Questo tipo di cottura dovete eseguirla seguendo tutto con precisione passo per passo.

47

Cuocere i pomodori e lo stoccafisso

Adesso cuocete i pomodori e lo stoccafisso. Scottate i pomodori, privateli dei semi e della pelle. Dopo tagliateli a filetti. Schiacciate e spellate l'aglio. Pulite e tritate il prezzemolo. Prendete una padella e fate soffriggere un cucchiaio di olio e l'aglio, mantenendo il fuoco basso. A metà cottura aggiungete gli aromi. Mettete in una casseruola lo stoccafisso e cospargetelo con pochissimo sale, un pizzico di pepe, il liquido che avete conservato e un po' di soffritto. Aggiungete il prezzemolo rimasto e i pomodori. Unite anche il peperoncino per dare allo stoccafisso un sapore deciso. Coprite con altri pezzi di stoccafisso e continuate, alternando gli ingredienti. Lo stoccafisso si differenzia dal baccalà per il tipo di conservazione. Infatti il primo si conserva tramite essiccazione, perciò non diventa particolarmente salato. Durante la cottura dello stoccafisso alla livornese, dunque, non lesinate troppo in sale. Pertanto aggiungetene un pizzico dopo la cottura, per rendere il gusto più deciso.

Continua la lettura
57

Aggiungere le patate e completare la cottura

A questo punto, lavate le cinque patate e sbucciatele. Riducetele a spicchi grossi e regolari. Dopo aggiungete le patate ridotte a spicchi nella casseruola con lo stoccafisso. Mentre li sistemate dentro la pentola, cercate di formare uno strato uniforme sovrapponendoli leggermente. Bagnate con l'olio rimasto e il resto del Marsala tenuto da parte. Rimettete la casseruola sul fuoco, copritela con il coperchio e completate la cottura per almeno due ore. Dopodiché, scuotete il tegame, ma senza mescolare. Lo stoccafisso dovrà cuocere a lungo, lentamente, per circa due ore a fiamma dolce. Perciò dovete avere l'accortezza di controllare lo stoccafisso, in modo che rimanga sempre umido. Passato il tempo di cottura, spegnete e lasciate riposare per venti minuti. Infine, mettete lo stoccafisso su ogni singolo piatto di portata e servite. Ecco come preparare lo stoccafisso alla livornese.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Quando saremo vicini al termine della cottura potremo aggiungere 3 cucchiai di passata di pomodoro: in alternativa possiamo utilizzare dei pomodori freschi in pezzi, privi di pelle. Per un gusto più intenso possiamo unire un bicchiere di vino bianco verso la fine della cottura che, sfumando, sprigionerà il suo inconfondibile aroma
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Ricetta: stoccafisso con pomodori, capperi e olive nere

Lo stoccafisso con pomodori, capperi ed olive nere è una ricetta molto popolare e gustosa di origine meridionale e, in particolare napoletana, anche se oggigiorno viene apprezzata in tutta Italia. Si tratta di un piatto semplice e basilare che utilizza...
Pesce

Come fare lo spezzatino di stoccafisso

Lo stoccafisso (o comunemente chiamato Baccalà in alcune zone dell'Italia meridionale) è un pesce di razza pregiata, deriva infatti da merluzzi di grandi dimensioni provenienti dalla Norvegia.Il pesce viene essiccato e conservato per poi essere venduto...
Pesce

Ricetta: baccalà alla livornese

La cucina italiana è ricca di ricette che deliziano il palato. Una tra queste è quella del baccalà alla Livornese, tipica della cucina toscana. Sicuramente questo può essere definito piatto invernale, adatto nelle fredde giornate di pioggia perché...
Pesce

Come reidratare lo stoccafisso

Lo stoccafisso o baccalà sotto sale proviene dalla lavorazione e precisamente dall'essiccazione di uno dei più conosciuti pesci al mondo ed anche il più consumato, ovvero il merluzzo.La maggioranza di questo pesce viene fabbricata in Norvegia, dove...
Pesce

Ricetta: filetto di cernia alla livornese

Ecco qui una nuova ricetta, in cui cercheremo di riassumere tutto il sapore che i nostri mari sanno donarci. Nello specifico vogliamo proporre una ricetta a base di pesce, da servire ai nostri amici e parenti che verranno a cena o a pranzo da noi ed allo...
Pesce

Ricetta: filetto di merluzzo alla livornese

Il merluzzo è tipico delle acque fredde e profonde della Norvegia e dell'Islanda. Di dimensioni considerevoli, possiede carni bianche, magre e ricche di acidi polinsaturi ed Omega 3. Queste sostanze sono importantissime per il benessere psicofisico....
Pesce

Ricetta: triglie gratinate al forno con patate

Tra i vari piatti più leggeri che è possibile preparare in casa, non posso di certo mancare le ricette che contengono un buon pesce fresco. Un pesce molto saporito come ad esempio la triglia, può essere preparato in moltissimi modi e può essere accompagnato...
Pesce

Come preparare il baccalà in casseruola

Diciamo pure che il baccalà è una delle pietanze emblematiche di tante cucine popolari e soprattutto delle abitudini culinarie dei luoghi più lontani dal mare, nei quali veniva trasportato già in epoche molto antiche grazie alla salatura, eccellente...