Come preparare lo yogurt alla soia

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Oggigiorno il mercato è chiamato a rispondere a una domanda sempre più grande, il settore alimentare è wuello che rappresenta nel modo migliore quello che sta accadendo con questo fenomeno. Il risultato, se così lo si può chiamare, determina una diminizione della qualità necessaria a far fronte a richieste sempre più importanti. Come consumatore ogni tanto è un bene chiedersi se un determinato prodotto sia realmente genuio o meno, e variare la scelta non può che permetterci di giudicare obiettivamente i prodotti acquistati precedentemente. In alcuni casi è pure possibile far fronte alle proprie esigenze dando sfogo alla nostra voglia di autoproduzione, chi per curiosità chi per esigenza sarà portato a scoprire la genuinità del prodotto fai da te. In questa occasione, in particolare, vedremo come preparare lo yogurt alla soia, si tratta di un procedimento semplice ma'che richiede un po' di tempo, necessario affinché il prodotto diventi finito. Detto ciò non mi rimane altro che rimandarvi alla guida che segue e augurarvi buona lettura e buona preparazione!

25

Ingredienti necessari

Per preparare il nostro yogurt abbiamo bisogno di un litro di latte di soia naturale e di una busta di fermenti lattici vivi. Per la preparazione dello yogurt, innanzitutto portiamo il latte di soia in ebollizione e, in un altro recipiente, facciamo bollire tutto ciò che in seguito verrà a contatto con lo yogurt affinché ogni cosa venga sterilizzata. Ricordiamo che la sterilizzazione è un processo importantissimo per la sicurezza alimentare. Una volta che tutto è in ebollizione, raffreddare rapidamente a bagnomaria (solo le superfici che non andranno a contatto con lo yogurt potranno toccare l’acqua del bagnomaria). Il latte dovrà però scendere solo fino a 42°C: infatti a quel punto, dovremo aggiungere la bustina di fermenti diluendola con una frusta.

35

Cottura e fermentazione

Giunti a questo punto, scaldiamo dell'acqua in una pentola capiente, facendola arrivare fino a 50°C. Disponiamo all'interno del recipiente una ciotola con il latte di soia ed i fermenti; poi copriamo e sigilliamo il coperchio del contenitore con della pellicola trasparente. Adesso dobbiamo lasciar fermentare per almeno dieci ore. In realtà potrebbero bastarne anche di meno (quattro/sei), comunque, quando ci accorgeremo che la consistenza del preparato sarà solida, significherà che lo yogurt sarà pronto. Nel caso in cui dovesse raffreddarsi troppo, dovremmo scaldare di nuovo l'acqua.

Continua la lettura
45

Tempi di raffreddamento

Una volta pronto lo yogurt può essere gustato subito oppure, ancora meglio, dopo dodici ore (in quel lasso di tempo lo avrete lasciato maturare in frigo). È importante ricordare che lo yogurt home-made può essere conservato per sette/otto giorni e che per le volte successive bastano solamente tre cucchiai di questo yogurt (dopo massimo tre giorni dalla produzione) per prepararne un altro litro.

55

Consigli utili ed eventuali

A questo punto per preparare questo buonissimo yogurt alla soia, non ci resta altro da fare che acquistare tutti gli ingredienti necessari e leggere con attenzione i passaggi precedenti indicati nella guida. Chi non è un esperto di cucina potrà trovare qualche difficoltà con la preparazione di questo particolare yogurt, tutta via con un po' di pazienza ed effettuando vari tentativi, riusciremo alla fine a prepararlo correttamente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare lo yogurt al cioccolato

Lo yogurt è un alimento derivato dal latte. Consumato quotidianamente in diversi momenti della giornata, lo yogurt ha origini lontane nel tempo. Si suppone che i primi a mangiarlo siano stati gli antichi abitanti della Turchia. Attualmente lo yogurt...
Dolci

Come preparare uno smoothie allo yogurt

Prima di scoprire come preparare uno smoothie allo yogurt, specifichiamo che esso è semplicemente la variante americana del frullato italiano. Ma con qualche importante differenza. Lo smoothie, diversamente dal frullato, è più leggero perché non...
Dolci

Come preparare una ciambella alle mele e yogurt

La torta o la ciambella di mele è un classico della nostra cucina, ma si presta benissimo anche alla realizzazione di altre ricette differenti, per esempio grazie all'aggiunta di un secondo ingrediente come lo yogurt. La consistenza del dolce acquisterà...
Dolci

Come preparare i plumcake speziato allo yogurt

Per iniziare la giornata con una colazione golosa e profumata, lasciamoci ispirare dai sentori speziati di un plumcake allo yogurt sofficissimo! Una ricetta semplice e veloce, perfetta per un risveglio pieno di energia. Il plumcake allo yogurt è un delicato...
Dolci

Come preparare lo yogurt al cocco

Preparare uno yogurt al cocco non è un'operazione difficile; va comunque sottolineato che essa richiede la conoscenza del procedimento di preparazione. Senza quest'ultimo non si può fare l’aromatizzazione del prodotto base; essa infatti avviene solo...
Dolci

Come preparare la cheesecake allo yogurt

In questo articolo vogliamo proporre la realizzazione di una nuova ricetta di un dolce, che è molto invoga ed è anche molto diffuso perché tende ad essere molto apprezzato sia dai grandi che anche dai bambini. Cercheremo di imparare come poter preparare...
Dolci

Come preparare i muffin allo yogurt

I muffin allo yogurt rappresentano un dessert senza dubbio molto goloso e semplice da preparare. Questi sfiziosi dolcetti non necessitano di troppi ingredienti e possono essere serviti anche durante le feste dei bambini oppure per una golosa merenda....
Dolci

Come preparare lo yogurt alla pesca

Lo yogurt è un alimento leggero e fresco, ottimo da gustare dopo i pasti o per una colazione e uno spuntino sano, soprattutto durante il caldo periodo estivo. Perché non prepararlo in casa? In questo modo non rischierete di mangiare troppi coloranti,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.