Come preparare pasta, montasio e radicchio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come preparare pasta, montasio e radicchio
18

Introduzione

Non tutti quanti conoscono questo prelibato formaggio denominato "Il Montasio". In buona sostanza, il Montasio rappresenta un ottimo formaggio a pasta semidura, prodotto prevalentemente con del latte di origine bovina, e molto diffuso nell'Italia nord-orientale. In particolar modo è tipico del Friuli Venezia Giulia e del Veneto. Abbinando il Montasio con del radicchio rosso, un altro prodotto caratteristico dell'Italia settentrionale (precisamente proviene da Treviso e da Chioggia), si possono preparare differenti primi piatti, gustosi e facili da preparare. In questa semplice ed esauriente guida andremo a vedere come preparare la pasta a base di formaggio Montasio e radicchio rosso. A questo punto non vi rimane altro da fare che seguire i brevi passi di questa guida.

28

Occorrente

  • Per 4 persone: 350 g di sedanini, 2-3 cespi di radicchio rosso, 100 g di Montasio stagionato, 1/2 scalogno, 1 bicchiere di vino bianco secco, 2 cucchiai di olio extravergine, sale e pepe nero q.b.
38

Gli elementi base della ricetta

Per prima cosa è necessario reperire il radicchio di tardivo di Treviso. Tuttavia si deve considerare che, per ottenere un buon primo piatto, è anche possibile adottare qualsiasi genere di radicchio e si riuscirà a realizzare una pietanza squisita. Il radicchio di Treviso consiste in una varietà poco amara e dalle foglie croccanti, che molto spesso viene maggiormente apprezzata anche dai ragazzi e dai bambini che non amano il sapore amaro delle verdure in modo particolare. Per quanto concerne, invece, il Montasio, possiamo dirvi che il nostro consiglio è quello di scegliere una media stagionatura, in modo tale da avere un sapore abbastanza corposo. Come si potrà riscontrare, la sua consistenza consentirà di grattugiarlo senza eccessivi problemi, aspetto più difficile per i formaggi poco stagionati).

48

Preparazione del condimento

A questo punto, occorre collocare una pentola con l'acqua ed il sale sul fuoco, per poi portarla ad ebollizione. Nel frattempo si deve preparare il condimento per la pasta. Successivamente occorre mondare il radicchio, per poi lavarlo accuratamente bene, ed asciugarlo mediante l'ausilio di un panno. Questo elemento dovrà essere tagliato in listarelle sottili ma non troppo. Il prossimo procedimento da mettere in pratica consiste nel tritare finemente lo scalogno, per poi lasciare appassire il composto leggermente in un'ampia padella, oppure in un tegame dai bordi sufficientemente alti in cui si avranno precedentemente versato i due cucchiai di olio extravergine di oliva. I due cucchiai di olio extravergine sono parte essenziale della preparazione. In alternativa si potrà utilizzare e sciogliere una noce di burro, prima di aggiungere lo scalogno.

Continua la lettura
58

Fase di cottura

Successivamente si potrà aggiungere il radicchio, per poi lasciare dorare ed appassire leggermente il tutto. Quindi si deve aggiungere del vino bianco secco, per poi mescolare accuratamente. È fondamentale versare del vino a temperatura ambiente, evitando di collocarlo direttamente dal frigorifero. È consigliabile, inoltre, versarlo in un bicchiere circa trenta minuti prima. Dopodiché si deve lasciare cuocere a fuoco moderato e per circa tre o quattro minuti, per poi attendere che il vino sia completamente evaporato. A fuoco moderato, in buona sostanza, occorre lasciar cuocere per tre, quattro minuti o fino a quando il vino non sia evaporato. Nel caso in cui il radicchio risulti essere ancora poco cotto, è buona regola aggiungere dell'acqua, per poi proseguire la fase di cottura. Una volta fatto tutto questo, si deve aggiungere una parte del formaggio Montasio grattugiato a scaglie grossolane. Il nostro consiglio è quello di regolare la dose del sale, dopodiché si potrà macinare il pepe nero secondo i propri gusti personali.

68

Fase conclusiva

Una volta che l'acqua bollirà, si potrà versare la pasta, scegliendo la qualità che maggiormente si preferisce. Il nostro consiglio è quello di orientarsi verso formati corti e rigati, quali rigatoni, sedanini, mezze maniche e penne. La pasta rigata è più indicata, dal momento che trattiene maggiormente i condimenti, ed in particolar modo il formaggio, il quale si scioglierà piacevolmente quando si andrà a mantecare il tutto. È buona regola, infine, servire questa portata sui piatti, guarnendola con una foglia di radicchio e con scaglie di formaggio. A questo punto, non rimane altro da fare che servire il primo piatto a tavola.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate della pasta rigata e del radicchio tardivo di Treviso

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare la pasta con radicchio e noci

La pasta con radicchio e noci è un primo piatto semplice e gustoso. Si prepara una saporita salsa che prevede come ingredienti radicchio appassito in padella, speck a tocchetti e gherigli di noci. Una portata davvero unica che potete preparare anche...
Primi Piatti

Come preparare i fusilli con nocciole tostate e montasio

I fusilli con nocciole tostate e Montasio rappresentano un piatto molto aromatico, in cui il profumo intenso delle nocciole si unisce ad un delizioso formaggio a pasta semidura tipico del Friuli e del Veneto. Si tratta di una ricetta originale ed assolutamente...
Primi Piatti

Ricetta: pasta al radicchio e mele

Se state cercando un' idea originale per un primo piatto, la pasta con radicchio e mele è decisamente la ricetta che fa al caso vostro. Questo piatto, è facile da preparare ma molto particolare; tramite l'unione del radicchio e delle mele, si va a...
Primi Piatti

Ricetta: pasta radicchio e salsiccia

I primi di pasta vengono sempre apprezzati da tutti. Il motivo viene attribuito al fatto che si possono preparare in mille modi! Esistono ricette semplici e complicate da fare. Questo non toglie che si possono variare come si desidera. Un primo che risulta...
Primi Piatti

Pasta al radicchio porri e carrè di maiale

I primi hanno una valenza fondamentale quando si deve preparare un pranzo speciale. Questi vanno scelti in base al menù. Magari presentando a tavola nuovi piatti. Infatti, le novità fanno sempre piacere e stimolano l'appetito. In questo caso preparando...
Primi Piatti

Come preparare le caserecce con uvetta, radicchio e caciocavallo

Le caserecce, dalle antiche origini siciliane, sono un formato di pasta molto popolare nel meridione. Si sposano bene con sughi di vario genere, legando con ingredienti tipici di ogni parte d’Italia. In questa guida, vedremo nello specifico come preparare...
Primi Piatti

Come preparare le tagliatelle di farro al radicchio

Abbiamo una cena un po' particolare e vogliamo stupire i nostri ospiti con dei sapori inediti. Però ci piace anche rimanere legati alle nostre tradizioni culinarie. In questo caso le tagliatelle di farro fanno proprio al caso nostro, perché uniscono...
Primi Piatti

Come preparare i ravioli con radicchio e speck

Il raviolo è un prodotto tipico della cucina italiana. Un quadrato di pasta all'uovo atto a contenere un ripieno a base di carne, di pesce, di verdure o formaggio, a seconda delle varie ricette locali. Il raviolo può essere servito in brodo o asciutto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.