Come preparare sciroppi alla frutta

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Se in casa specie per il periodo estivo, intendete preparare dei rinfrescanti, gustosi e nutrienti sciroppi alla frutta, li potete realizzare sia con degli estratti che si possono acquistare nei supermercati, che a base della stessa frutta ma fresca. In riferimento a ciò ecco una guida in cui ci sono alcuni consigli su come preparare i suddetti sciroppi.

25

Occorrente

  • Amarena
  • Limone
  • Orzata
  • Zucchero
  • 2 cucchiai di acqua di fiori d'arancio
  • Acqua
  • Padella
  • Imbuto
  • Mestolo
  • Bottiglia o barattolo entrambi con chiusura ermetica
35

Per uno sciroppo al limone sciacquate bene i limoni a vostra disposizione e tagliateli a metà per poterli spremere, quindi privateli del loro succo facendo attenzione affinché la quantità di liquido spremuta corrisponda a quella dello zucchero. Adesso disponete sul fuoco a fiamma media una pentola con mezzo bicchiere d'acqua, lo zucchero e il succo del vostro limone e portate ad ebollizione dopodichè continuate a tenerlo per altri 5 minuti circa.

45

A questo punto togliete il liquido dal fuoco e attendete che si raffreddi. Utilizzando un imbuto e un mestolo, versate il tutto in una bottiglia o in un barattolo con chiusura ermetica. Da questo momento in poi riponetelo in frigo o in un luogo fresco. Per quanto riguarda lo sciroppo all'amarena, eliminate i piccioli e i noccioli. Una volta pulite, mettetele poi in una padella dai bordi alti insieme allo zucchero, accendete il fuoco e quando noterete che le amarene inizieranno a bollire, abbassate leggermente la fiamma e mantenetela in questo stato per circa 15 minuti, mescolando spesso il composto. Una volta trascorso tale tempo, fate raffreddare per bene lo sciroppo e una volta freddo, versate il liquido all'interno di una bottiglia e conservatelo in frigorifero. Come ultima ricetta, vediamo invece come preparare dell'orzata naturale usando proprio le mandorle fresche. Innanzitutto riponete queste ultime in un recipiente pieno d'acqua e dopo averle sbucciate, sminuzzatele con l'aiuto di un mortaio. Inumiditele poi con i fiori d'arancio e una volta ottenuta una sorta di purea scioglietela all'interno di un terzo di acqua.

Continua la lettura
55

Dopo aver passato il tutto con l'aiuto di un colino o di un canovaccio, prelevate la parte liquida e diluite invece quella solida con la restante acqua. In tal modo otterrete una consistente quantità di liquido, per cui non vi resta che sistemarlo sul fuoco insieme allo zucchero e farlo cuocere per circa venti minuti. A cottura ultimata prima di servirlo attendete che si raffreddi e poi lo imbottigliate oppure lo conservate in barattoli di vetro con chiusura ermetica. Un paio di dita di questo estratto naturale di frutta, vi consentirà quindi di servire ad amici e parenti dei sciroppi naturali e senza conservanti chimici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come fare le ciliegie candite

Le ciliegie candite sono di solito prontamente disponibili per l'acquisto in prossimità delle festività natalizie e, dati i tempi di preparazione, si potrebbe affermare che questa soluzione sarebbe la più conveniente. Per preparare le ciliegie candite,...
Vino e Alcolici

Come confezionare liquori da regalo

I liquori fatti in casa sono un graditissimo regalo per amici e parenti. Prima di darvi qualche ricetta sfiziosa dovete sapere che esiste un procedimento base per la preparazione dei liquori casalinghi. Se volete confezionare un liquore a base di erbe...
Dolci

Come preparare la torta lattementa e cioccolato

L'abbinamento stona un po': il gusto fresco della menta amalgamato al dolce del cioccolato sembra essere un combattimento fra due ingredienti apparentemente diversi fra loro. Ed invece si scopre che in commercio esistono cioccolatini ripieni di menta...
Consigli di Cucina

Consigli per una perfetta granita

Cosa c'è di più rinfrescante di una bella granita per darvi sollievo nelle assolatissime giornate estive? Probabilmente nulla! La granita nasce in Sicilia più di un secolo fa e da allora ha fatto letteralmente il giro del mondo, presentandosi in mille...
Consigli di Cucina

5 consigli per macerare la frutta

Quando si pensa alla macerazione della frutta torna sicuramente subito alla mente la sangria, la celebre bevanda spagnola a base di frutta e vino rosso. La sangria però non è l'unica ricetta che prevede la macerazione della frutta: esistono anche moltissime...
Analcolici

Come preparare lo sciroppo di rose

Tra i fiori più profumati e più belli da poter tenere in casa o da tenere in giardino, vi sono sicuramente le rose. Le rose sono dei fiori davvero splendidi dai colori vivaci e dall'aspetto delicato e sofisticato. Oltre a poter tenere in casa dei fiori...
Vino e Alcolici

Come fare un cocktail bild

Molti dei migliori cocktail sono ispirati a drink classici, il punto di partenza per qualsiasi mixologist moderna. Gli ingredienti si versano direttamente nel bicchiere, la cui "costruzione" segue l'ordine in cui sono indicati nella ricetta. La cosiddetta...
Dolci

Come preparare dei ghiaccioli in casa

Quando le giornate estive diventano sempre più calde, afose, insopportabili, siamo sempre alla ricerca di bevande fresche, gelati, ghiaccioli, e tutto ciò che possa alleviare la nostra sofferenza. In questo articolo ci occuperemo di dare una ricetta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.