Come preparare un amaro con foglie di alloro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'amaro con foglie di alloro è un liquore molto semplice e veloce da preparare (a differenza del Nocino, la cui preparazione è molto più complessa). Leggero al palato, piacevole in estate (soprattutto sul gelato) ed eccellente in inverno se usato come digestivo o per allungare il caffè. Ha un colore stupendo, quindi potete presentarlo in un elegante bottiglia di vetro con un nastro colorato ed avrete un regalo perfetto, da eccellente padrona di casa. Un liquore che si ricava da foglie di alloro può suonare strano, ma vi assicuro che il suo sapore non lo è affatto. Il profumo ed il gusto, e addirittura il colore, è simile al Chartreuse francese, un liquore prodotto da monaci seguendo una antichissima ricetta segreta. Probabilmente, le foglie di alloro fanno parte della lista degli ingredienti segreti. Ma vediamo come preparare un amaro utilizzando queste foglie.

26

Occorrente

  • circa 32 grandi foglie di alloro giovani (circa 28 grammi)
  • 250 ml di alcol etilico di frumento
  • 250 ml di acqua distillata
  • 700 grammi di zucchero
36

Foglie giovani

Per fare un amaro necessitate innanzitutto di foglie di alloro giovani, meglio ancora se appena spuntate. Solitamente nei supermercati troverete queste tipo di foglie ma sapete bene che è molto meglio cercarle fresche, appena raccolte. L'ideale sarebbe, anche se volete utilizzarle per il futuro in quanto l'alloro ha ottime proprietà lenitive se preparate come infuso, attrezzarsi di una pianta. Se però vivete in appartamento cercate di mantenerla nel balcone, o comunque esposta alla luce del sole perché ne richiede molta.

46

Procedimento

Iniziate con lo schiacciare con le mani le foglie di alloro e dopo di che riponete uno strato dopo l'altro all'interno di un barattolo e copritela con l'alcol. In questo modo le foglie faranno il loro processo di infusione e quindi lasciatele per almeno 24 ore. Affinché rilascio più sostanza scuotete più volte il barattolo durante la giornata: vi renderete conto che l'infuso è pronto quando il colore dell'alcol sarà verde scuro e le foglie hanno perso il loro colore originario, diventando fragili e dorate.

Continua la lettura
56

Cuocere a fuoco alto

A questo punto potete proseguire con la preparazione dell'amaro: quindi all'interno di un pentolino versate acqua e zucchero e mettete a cuocere a fuoco alto. Una volta raggiunto lo stato di ebollizione, lasciatelo per altri cinque minuti: si formerà un deposito sul fondo cristallino, quindi lo sciroppo è pronto. Lasciate raffreddare fino a quando non raggiunge la temperatura ambiente.

66

Filtrare l'alcol

Filtrate l'alcol utilizzando un colino a trama fitta, dopodiché filtratelo di nuovo usando un filtro da caffè. Versate l'alcol filtrato nello sciroppo di zucchero e mescolate bene. Una volta diluito, l'alcool prenderà un colore più chiaro, e probabilmente dopo un certo tempo, si formerà un deposito: non preoccupatevi, basta agitare un po' la bottiglia prima di servire, per far tornare il liquore color verde scuro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come preparare il tè alla cannella

La cannella è una spezia famosa ed utilizzata in tutto il mondo in una miriade di ricette, dagli antipasti fino al dolce. Essa è conosciuta per il suo profumo unico, ma pochi sanno che è capace di abbassare, in modo naturale, la glicemia (ovvero i...
Vino e Alcolici

Come preparare il vino speziato medievale

Il vino è sin dai tempi antichi, una delle bevande più amate ed apprezzate per accompagnare i pasti e non solo. Anticamente e specialmente nel medioevo, il vino veniva preparato in maniera leggermente differente rispetto al vino odierno. Venivano infatti...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla menta

Durante il periodo estivo si scelgono spesso delle bevande rinfrescanti. Esse possono essere sia alcoliche che analcoliche. Anche durante la stagione invernale può capitare di assaggiare un gustoso drink che si compone di diversi ingredienti, come ad...
Vino e Alcolici

Come preparare il black mojito

Tra i cocktail internazionali distribuiti anche in Italia, il Mojito è sicuramente uno dei più famosi a livello mondiale. Si tratta di una bibita alcolica di origine cubana, a base di rum bianco, di zucchero di canna, di lime, di foglie di menta e di...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla salvia

I liquori fanno spesso la loro comparsa sulla tavola degli italiani e per molti, sono diventati uno sfizio irrinunciabile, da concedersi rigorosamente al termine di qualsiasi pranzo o cena.Fra le loro varianti, particolarmente apprezzati sono gli amari...
Vino e Alcolici

Come preparare il vino alla salvia

Nel tempo libero esistono una marea di attività da svolgere, ma ritengo che una delle più interessanti sia la preparazione di una ricetta. Gustarsi una propria produzione ci offre la possibilità di goderci i frutti del nostro lavoro, e questo ci fa...
Vino e Alcolici

Come preparare il Mojito al cocco

Il Mojito rappresenta una delle bevande alcoliche più apprezzate. Di origine cubana, si caratterizza per la presenza come ingredienti base del rum bianco e delle foglie di menta. Queste ultime vengono pestate assieme all'immancabile zucchero di canna...
Vino e Alcolici

Come preparare il limoncello al cioccolato

Sicuramente tutti conosciamo il limoncello, un liquore al gusto di limone originario del sud italia, ma esistono diverse varianti di questo buonissimo liquore, tra cui il limoncello al cioccolato, molto simile al classico limoncello ma con un colorito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.