Come preparare un aspic di frutta

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come preparare un aspic di frutta
16

Introduzione

La frutta costituisce senza dubbio uno degli alimenti più importanti per l'uomo e deve far parte del regime alimentare quotidiano. Essa infatti è ricca di vitamine, ferro e sali minerali che fanno molto bene all'organismo. Tuttavia molto spesso la frutta non è molto gradita, in maniera particolare ai bambini che quindi evitano di mangiarla. Pertanto è necessario creare delle ricette gustose e divertenti. Nella seguente guida dunque verrà spiegato come preparare un aspic di frutta.

26

Occorrente

  • Un mela media
  • Una pera
  • Un limone
  • Sette arance
  • Ciliegie sciroppate
  • Qualche fetta di ananas sciroppata
  • Colla di pesce
  • 180 gr di zucchero fino
  • albume di un uovo
  • 500 ml di acqua
  • 30 ml di vino bianco (preferibilmente secco)
36

La prima cosa da fare è preparare la gelatina. Mettiamo i fogli di colla di pesce in un pentolino e copriamoli con mezzo litro di acqua calda. I fogli si devono sciogliere completamente all'interno dell'acqua. A questo punto aggiungiamo il succo di un limone e la scorza tritata molto finemente. Alla fine uniamo anche tutto lo zucchero. Mescoliamo bene e trasferiamo tutto sul fuoco, lasciando scaldare. Quando comincia a bollire, mettiamo un coperchio e spegniamo il fuoco. Lasciamo in infusione per circa dieci minuti.

46

Nel frattempo, montiamo a neve l'albume d'uovo e versiamo all'interno due cucchiai di vino bianco secco. Uniamo tutto lentamente al composto in infusione sbattendo con una frusta.
Dopo che avremo amalgamato tutti gli ingredienti, rimettiamo il pentolino sul fuoco e lasciamolo bollire per una decina di minuti. Al termine della cottura, lasciamo intiepidire il composto e aggiungiamo il succo di sei arance. A questo punto è necessario filtrare il tutto attraverso un panno umido da cucina.

Continua la lettura
56

A questo punto dobbiamo munirci di uno stampo per ciambella nella quale realizzeremo l'aspic di frutta. Cospargiamo sia le pareti che il fondo con uno strato omogeneo di gelatina, lasciandone un po' da parte. Mettiamo lo stampo in frigo e aspettiamo che si la gelatina si solidifichi. Intanto tagliamo a metà le fettine di ananas e sgoccioliamo bene le ciliegine dal liquido di conserva. Sbucciamo anche le banane, la pera e la mela e tagliamole finemente. Dopo aver preparato la frutta, togliamo lo stampo dal frigo. La gelatina è ormai solida e possiamo riempire lo stampo con la frutta. A questo punto copriamo con la restante gelatina e rimettiamo lo stampo in frigo per almeno due ore.

66

Successivamente togliamo lo stampo dal frigorifero e capovolgiamolo facendo molta attenzione. Per fare in modo che la gelatina si stacchi facilmente immergiamo lo stampo in acqua calda. A questo punto decoriamo il nostro aspic di frutta come preferiamo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare la meringata di frutta

Tra i numerosi dolci estivi che potrete preparare per combattere il caldo, particolare attenzione va data alla meringata di frutta. Esso è un dolce a base di frutta da servire freddo.. È possibile creare una vasta varietà di tipologie di questo dolce....
Dolci

Come preparare la frutta sciroppata

La frutta sciroppata, così dolce e golosa, è un vero e proprio peccato di gola al quale è difficile resistere! Anche se la frutta è la vera protagonista di questa prelibatezza, resta comunque una preparazione classificabile come "dolce non grasso",...
Dolci

Come preparare il budino alla panna con frutta fresca

Se volete proporre in tavola un dessert goloso che possa soddisfare anche i palati più esigenti, ecco a voi la ricetta per preparare il budino alla panna con frutta fresca. È una ricetta particolarmente versatile perché si presta bene ad essere cambiata...
Dolci

Come preparare la bavarese alla frutta tropicale

La ricetta tradizionale della bavarese prevede che la sua crema, dolce e saporita, venga preparata al gusto di vaniglia. Questa guida, invece, propone una versione tropicale della bavarese, con gustosa frutta fresca. Ecco come due modi semplicissimi per...
Dolci

Come preparare il topping di frutta alla fragola

Lo zuccherato mondo della pasticceria è costellato di piccoli segreti golosi per portare in tavola preparazioni sorprendentemente buone e belle! Per guarnire una semplice panna cotta, una torta di frutta o per rendere ancora più sfiziosa una coppa di...
Dolci

Come preparare delle gelatine alla frutta

La gelatine alla frutta sono un ottimo piatto per i bambini da poter mangiare a merenda oppure la mattina verso le dieci come colazione, inoltre sono molto nutrienti e ricche di vitamine. Le gelatine possono essere realizzate in maniere differenti; si...
Dolci

Come preparare dei pasticcini alla frutta

I pasticcini alla frutta sono dei dolcetti che non devono mai mancare alle celebrazioni degli eventi più importanti. Oltre a ciò, sono ottimi dopo un pranzo o una cena, accompagnati magari da un buon caffè. Questi pasticcini si possono gustare in tutti...
Dolci

Come preparare uno squisito frullato alla frutta

L'alimentazione è la base solida su cui costruire uno stile di vita salutare e il consumo di frutta e verdura diventa quindi indispensabile per mantenerci giovani più a lungo! Eppure molto spesso tendiamo a dimenticarci di questa semplice regola. Per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.