Come preparare un caffè al latte di mandorla

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il latte di mandorla è una bevanda che si caratterizza per il gusto piuttosto delicato e per essere un prodotto completamente vegetale. Proprio per questo motivo, è molto apprezzato da chi, per scelta o per intolleranza, non può consumare alimenti contenenti lattosio. Viene solitamente utilizzato per conferire un aroma particolare ad altre bevande, oppure all'interno di ricette di dolci. A tal proposito, in questa guida, vi spiegherò come preparare una bevanda dissetante, ossia il caffè al latte di mandorla, da consumare al termine di un pranzo estivo. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • 100 ml di latte di mandorla
  • 300 ml di acqua
  • 1 moka di caffè
37

Innanzitutto, la prima operazione da compiere consiste nell'aprire la confezione del latte di mandorla e versarlo in un contenitore, dopodiché aggiungete tutta quanta l'acqua, poca alla volta, in modo da stemperarlo. Successivamente, mescolate accuratamente e, quando il composto risulterà piuttosto omogeneo, tirate fuori dal freezer gli stampi per il ghiaccio e riempiteli con la crema. Trasferite nuovamente gli stampi in freezer e lasciate congelare il composto per almeno 3 ore. A questo punto, preparate con la moka il caffè, riempendo la caldaia con dell'acqua fredda, fino a raggiungere il livello corrispondente alla valvola di sicurezza.

47

Fatto ciò, aggiungete un cucchiaino di caffè alla volta, sbattendo delicatamente il filtro contro una superficie piana, per livellare il caffè stesso. Una volta raggiunto il bordo, avvitate per bene la caffettiera, senza pressare il caffè prima di effettuare l'operazione, quindi mettetela sul fuoco, a bassa fiamma. Una volta che il caffè sarà fuoriuscito completamente (occorreranno pochi minuti) spegnete il fuoco e mischiatelo con un cucchiaino. Tirate fuori lo stampo con il ghiaccio dal freezer, mettete qualche cubetto in ogni bicchiere e, infine, versate il caffè ancora caldo. Non è necessario aggiungere dello zucchero, proprio perché il latte di mandorla è già molto dolce.

Continua la lettura
57

Un metodo più veloce per ottenere un caffè al latte di mandorla, è quello di riempire i bicchieri con dei cubetti di ghiaccio, quindi unirvi un cucchiaio colmo di latte di mandorla e, per terminare, versarvi il caffè caldo. In questo caso, è possibile addolcire ulteriormente il caffè con un cucchiaino di zucchero. Il latte di mandorla può anche essere realizzato direttamente in casa; è sufficiente versare circa 30 grammi di mandorle nel mixer e tritarle molto finemente, trasferirle in una ciotola e aggiungervi un bicchiere di acqua calda (ma non bollente), lasciando riposare il composto per circa 3 minuti. Una volta trascorso il tempo indicato, filtratelo attraverso un panno di stoffa e versate quanto ottenuto in un bicchiere.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare il risotto al latte di mandorla

Non tutti riescono a digerire il latte di origine animale e di conseguenza devono trovare delle valide alternative per rimpiazzare questo ingrediente versatile e che viene utilizzato per realizzare tantissime preparazioni. Una tra le tante varianti vegetali...
Dolci

Ricetta: torta di nocciole e latte di mandorla

Anche seguendo un determinato regime dietetico, è possibile consumare ogni tanto dei gustosi dessert. Questo perché l'organismo umano ha comunque bisogno dell'apporto di zuccheri, ma ovviamente non dobbiamo esagerare con la loro assunzione. D'altronde...
Consigli di Cucina

5 idee per utilizzare la farina di mandorla

La mandorla è il seme commestibile del mandorlo, che nasce e cresce nei Paesi del Mediterraneo, essendo un albero che sopporta solo i climi caldi. Ecco perché le mandorle sono tipiche delle cucine siciliana e pugliese, ma anche di quella greca e magrebina....
Dolci

Come preparare la panna cotta con il latte di mandorla

Il noto caffè è ghiaccio con latte di mandorla oggi diventa un dolce, un invenzione dello chef Bruno che ha creato questa fantastica ricetta, tipico aperitivo Leccese estivo. Lo chef ha voluto proporre un dolce alla panna cotta, con gli stessi sapori...
Dolci

Ricetta: crostata al cocco e mandorla

Siamo pronti, a proporvi una nuovissima ricetta e cioè quella per preparare una buonissima crostata al cocco e mandorla, un dolce che piacerà a grandi e bambini, senza ombra di dubbio.Questa ricetta della crostata al cocco e mandorla è facilissima...
Analcolici

Come preparare un frappè alla mandorla

Se avete voglia di gustarvi un delizioso quanto dissetante frappè, allora questa guida è proprio ciò che fa al caso vostro. Nei successivi passaggi, infatti, vi illustrerò come preparare un frappè alla mandorla nella maniera corretta. Intanto, è...
Dolci

5 passi per preparare i biscotti bicolore di pasta di mandorla

In molti casi i dolci più particolari vengono sempre realizzati con impasti differenti dalla classica pasta frolla. Molti biscotti e molti dolcetti di vario tipo vengono infatti realizzati attraverso l'utilizzo della dolcissima pasta di mandorla. Si...
Dolci

Come prepare i macaron senza farina di mandorla

Se intendiamo preparare in casa i famosi macaron ovvero quei biscotti colorati che sono il fiore all’occhiello dell’arte pasticcera belga, ma senza necessariamente usare la farina di mandorla, allora ecco una guida in cui spieghiamo come ottimizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.