Come preparare un cocktail con zenzero e cetriolo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il mondo dei cocktail offre un panorama di bevande infinito nel quale si possono trovare i mix più insoliti. Non esistono ricette precise nella preparazione dei cocktail, ma basta solo un pizzico di fantasia e di creatività e si possono creare infinità di combinazioni. Uno dei cocktail poco conosciuti, ma dal gusto particolare e forte, è quello a base zenzero e cetriolo. Come preparare questo è molto semplice, bastano solo pestello e shaker e il gioco è fatto.

25

Occorrente

  • 1/4 bicchiere di vodka
  • 1 lime
  • 1 cetriolo
  • Zenzero fresco
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna
  • Shaker
  • Pestello
  • 4 Cubetti di ghiaccio
35

Il primo passo è quello di assicurarci di avere uno shaker, meglio se di quelli in metallo, che servirà per amalgamare i sapori. Nel caso non abbiamo uno shaker, ricorriamo all'uso della bottiglia (altamente sconsigliato, ma a mali estremi, estremi rimedi). Ora, prendiamo un cetriolo, sbucciamolo e tagliamolo a fette. Prendiamo due fette di cetriolo e mettiamole in un mortaio o in un bicchiere di vetro a fondo piatto o in un piccolo recipiente mentre altre due le metteremo a parte per la decorazione. Stessa cosa con lo zenzero, prendiamone mezza fetta e mettiamola nel bicchiere. Lo zenzero deve essere assolutamente fresco!

45

Adesso prendiamo un lime e spremiamolo, filtriamo il succo e mettiamolo nel bicchiere e aggiungiamo un cucchiaino di zucchero di canna. Prendiamo un pestello, solitamente in plastica rigida (ma va bene anche in legno), e iniziamo a schiacciare gli ingredienti per far uscire gli oli essenziali (Il pestello si trova facilmente in tutti i negozi di casalinghi a prezzi accessibili, è indispensabile per la preparazione di molti cocktail). Versiamo il tutto nello shaker e aggiungiamo 1/4 di bicchiere di vodka e 4-5 cubetti di ghiaccio.

Continua la lettura
55

Chiudiamo lo shaker e agitiamo per circa 15 secondi. Quando si usa lo shaker dobbiamo avere movimenti decisi perché in questi pochi secondi dobbiamo creare il mix magico. Apriamo lo shaker e filtriamo il liquido. Questa operazione è molto importante soprattutto quando oltre agli alcolici si usano ingredienti freschi che possono lasciare tracce e intorbidire il cocktail. Quindi prendiamo un colino a maglia fine e filtriamo il tutto direttamente nel bicchiere da servire. Questo tipo di cocktail si presta ad essere servito generalmente nella coppa Martini, a forma conica molto larga e bassa. Decoriamo con due fette di cetriolo e una fogliolina di menta che richiama il fresco del lime. Infine, queste quantità di ingredienti sono solamente indicative, divertitevi a variare le quantità a seconda del vostro palato e... Cin Cin!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

5 cocktail analcolici a base di zenzero

Lo zenzero, o ginger, è un alimento che non solo utilizziamo già da molti anni per speziare piatti e bevande, ma che è noto anche per le sue innumerevoli proprietà benefiche e curative. Nello specifico si tratta di una radice proveniente dall'estremo...
Analcolici

Come preparare un dissetante al cetriolo piccante

Quando si avvicina la meravigliosa stagione estiva, risulta importante assumere delle bevande considerate dissetanti. Le persone che adorano compiere una vacanza al mare in Italia o all'estero ricercano anche bibite capaci di sgonfiare la pancia. Quella...
Analcolici

Come preparare il cocktail mimosa

Tra i vari cocktail che possono deliziare i palati, sia degli amanti dell'alcol che degli astemi, troneggia indisturbato il cocktail mimosa. In questo tutorial vedremo come procedere per preparare un succosissimo e frizzantissimo cocktail mimosa. Analizzeremo...
Analcolici

Come preparare un cocktail alla melagrana

Durante l'estate, per combattere le temperature elevate ed il caldo afoso, non c'è niente di meglio che gustare un fresco e delizioso cocktail. Esso può essere preparato con tantissimi ingredienti differenti che variano a seconda dei gusti personali....
Analcolici

Come preparare un cocktail alla rosa

Tra gli svariati cocktail esistenti, sicuramente tra i più particolari troviamo il cocktail alla rosa. È un drink tutto femminile, sia per il colore che per il gusto dolce e leggero. Ovviamente, questo viene dovuto per la presenza del suo grado alcolico...
Analcolici

Come preparare un cocktail fruttato analcolico

Preparare un gustoso e rinfrescante cocktail fruttato analcolico è davvero molto semplice. Perfetto per rinfrescare la vostra estate, questo cocktail sarà un valido alternativo a moltissimi cocktail alcolici, che anche tutti i vostri più cari amici...
Analcolici

Come preparare un cocktail Juliana Blue

Amate i cocktail e volete imparare come si possono preparare a casa? Ecco a voi una guida che vi svela come preparare un cocktail Juliana Blue. Come molti di voi sapranno, i cocktail non sono altro che delle bevande ottenute mischiando diversi ingredienti,...
Analcolici

Come preparare un cocktail Cinderella

Chi non è mai rimasto incantato ed affascinato dalle performance del barman, che per preparare un drink mettono in scena una vera e propria coreografia? Liquori che si infiammano, colori che si mischiano, e così viene voglia quasi a tutti di cimentarsi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.