Come preparare un cocktail in una noce di cocco

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Molte persone sognano di stare sdraiati al sole su un'amaca in una spiaggia caraibica. La sabbia bianca sotto i piedi ed un mare cristallino davanti mentre si sorseggia uno di quei gustosissimi cocktail offerti su una noce di cocco con tanto di cannuccia colorata ed ombrellino di carta. Mentre andare ai Caribi richiede una discreta possibilità economica fare uno di queste deliziose bevande dissetanti a casa è davvero semplice e poco costoso. In questa guida sarà indicato come preparare un cocktail in una noce di cocco, un'idea originale che potete servire a qualsiasi cena o festa.

25

Occorrente

  • Noce di cocco
  • 100 ml di rum bianco
  • 210 ml di latte di cocco
  • 85 ml di succo d'ananas
  • Cavatappi
  • Tappo di sughero
  • Imbuto
  • Cannucce colorate
  • Ombrellini di carta
  • Orchidea
  • Frutta
35

Il cocktail più indicato da servire in questo modo così originale è la Pina Colada (tipica dei caraibi). Questa ha alla base ingredienti come il rum bianco, il succo d'ananas ed il latte di cocco. Questi sapori così tropicali danno vita ad una bevanda dal gusto fresco e dissetante. Iniziate preparando la noce di cocco che andrete ad usare come se fosse un bicchiere. Questo frutto esotico in realtà ha origini indonesiane ma è talmente amato che viene esportato in tutto il mondo tanto che è reperibile in qualsiasi negozio di generi alimentari. Ha un guscio davvero resistente e la vera difficoltà sta proprio nell'aprirlo. Nel vostro caso non serve che rompiate tutta la noce ma basterà forarla in uno dei tre buchi presenti nella parte superiore del guscio aiutandovi con un cavatappi.

45

All'interno del vostro cocco ci sarà il latte che dovete estrarre attraverso il piccolo foro che avete praticato e versarlo in un bicchiere. Ora potete cominciare la vera e propria preparazione del vostro cocktail. Unite 100 ml di rum bianco, 210 ml di latte di cocco e 85 ml di succo d'ananas e con l'aiuto di un imbuto inserite tutti gli ingredienti all'interno della noce di cocco. Ora dovete far in modo che i liquidi si mescolino bene tra loro per cui dovete shakerare per bene la noce di cocco (abbiate l'accortezza di sigillare il foro con un tappino in sughero in modo di non rovesciare i liquidi). Mettete ora il tutto in frigo e lasciate raffreddare per circa 20 minuti.

Continua la lettura
55

Ora potete estrarlo dal frigo e sostituite il tappino in sughero con una bella cannuccia colorata in modo che possiate sorseggiare in tutta comodità la vostra bevanda. Se quest'idea vi serve per una festa potete pensare di decorare ulteriormente la noce di cocco creando altri due fori per infilarci degli ombrellini di carta. Un'altra idea, per richiamare alla mente i tropici, è quella di usare qualche orchidea come decorazione. Potete accompagnare il tutto con della frutta (ananas e mango in questo caso si sposano benissimo).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Ricette Bimby: cocktail tropicale

Fa molto caldo e hai voglia di rinfrescarti con qualcosa di particolare ma gustoso? Puoi provare la ricetta del Bimby per realizzare un fantastico cocktail tropicale. Il cocktail tropicale è composto da frutti tropicali come il cocco, la pesca, la papaya,...
Vino e Alcolici

Come preparare il coco loco cocktail

Durante il periodo estivo è sempre bello organizzare una festa a casa propria. Magari invitando i propri cari e propri amici. Bere qualcosa di fresco e dissetante diventa quindi molto importante, per noi e per i nostri ospiti. Invece che bere i soliti...
Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail Garibaldi

Il cocktail Garibaldi è una delle bevande più conosciute in tutto il mondo. Le sue origini sono italiane e nello specifico del Nord Italia. Il suo nome deriva dall'accostamento del colore e degli ingredienti. Il colore rosso ricorda la camicia dei...
Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail Margarita

Il cocktail è una bevanda che si ottiene tramite la miscela di diversi ingredienti alcolici, non alcolici e aromi. Tuttavia se eseguito senza l'uso di componenti alcoliche viene detto cocktail analcolico. Il cocktail può presentare all'interno del bicchiere...
Vino e Alcolici

Come preparare il Mojito al cocco

Il Mojito rappresenta una delle bevande alcoliche più apprezzate. Di origine cubana, si caratterizza per la presenza come ingredienti base del rum bianco e delle foglie di menta. Queste ultime vengono pestate assieme all'immancabile zucchero di canna...
Vino e Alcolici

Come preparare freschi cocktail per l'estate

Finalmente è arrivata l'estate, una stagione che risveglia i nostri sensi sotto tutti i punti di vista. In questo periodo fa molto caldo ed un po' di refrigerio è il benvenuto. I cocktail in questo caso fanno al caso nostro e sono adatti anche per...
Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail orange passion

Immaginate di dover preparare un aperitivo o un'apericena per una serata con gli amici, magari per festeggiare una piccola novità in famiglia o soltanto per ritrovarsi dopo tanto tempo. Accanto alla preparazione dei tanti piccoli piatti di antipasti,...
Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail Sidecar

Il cocktail Sidecar è uno short drink nato in Francia intorno agli 30 e divenuto famoso subito dopo la fine della seconda guerra mondiale grazie all' Harry's Bar di Parigi. A base di Cognac, un liquore di cui si faceva gran uso all'epoca, il Sidecar...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.